Vitelli d’oro

È tutta questione di… onnipotenza. In questo periodo storico mondiale, siamo nelle condizioni di riflettere e meditare con una rinnovata consapevolezza. Nelle prossime settimane, in questo blog potrete leggere una serie di pensieri e ragionamenti proprio su questo tema. Non ho intenzione, come ho sempre scritto, di insegnare qui qualcosa a qualcuno (insegno già in altre sedi), mentre desidero utilizzare i tempi che stiamo vivendo (con tutte le loro limitazioni) per esporre semplicemente le mie considerazioni. Quindi, non vanto nessuna pretesa: non desidero essere giusto, mentre farò il possibile per essere vero. Fatta questa premessa, veniamo al primo tema che il […]

  

La nostra pelle

È tutta questione di… onnipotenza. Iniziamo da qualche dato significativo: a) L’attuale popolazione cinese è di 1.436.801.015 abitanti, sulla base delle ultime stime (2020) delle Nazioni Unite; La popolazione cinese è pari al 18,54% della popolazione mondiale totale; La Cina è al primo posto nella lista dei paesi più popolati; La densità di popolazione in Cina è 151 per Kmq; La superficie totale della Cina è di 9.388.211 Kmq; Il 59,3% della popolazione della Cina è urbana (838.818.387 persone nel 2018); L’età media in Cina è di 37,3 anni. Ecco perché il Prof. Burioni afferma quanto potete leggere qui. Vorrei solo […]

  

Bergoglio e i poveri

È tutta questione di… sacralità. La notizia, come spesso accade con questo Papa, è la solita, anche se declinata secondo le necessità del momento. Bene, personalmente, nonostante abbia apertamente dichiarato che nutro qualche dubbio sulle esternazioni magistrali ecclesiastiche di questo Papa, non credo che in questo caso, il pranzo dei poveri, si tratti di una abdicazione alla tradizione evangelica cattolica. Penso, invece, che si tratti di una questione di indubbio valore sociale e culturale, visto che i poveri presenti sul territorio nazionale sono oramai appartenenti a diverse culture, senza escludere quella italiana. In effetti, non dobbiamo dimenticare che anche fra gli […]

  

Crimini e migranti europei

È tutta questione di… Unione. Bene, ossia male, perché questa situazione è indecorosa, indegna e tipica di quella Unione Europea fasulla e criminale di cui tutti noi sappiamo. Ma, come sempre, le colpe sono di coloro che non accolgono, mentre è certamente meglio stipare le persone in questo modo, peggio di animali in cattività. Sì, perché in cattività si fornisce il cibo, si curano gli animali e si cerca di rendere la gabbia, se non d’oro, almeno vivibile. Qui, no, assolutamente. Intanto, da noi, ci sono coloro che si fanno installare statue in onore di migranti, ed altri che continuano […]

  

L’hybris di Salvini

È tutta questione di… onnipotenza. Se fossi un iscritto alla Lega ragionerei così. L’unico comportamento che non era accettato dagli dei antropomorfi della mitologia greca antica era l’hybris, ossia, letteralmente, la tracotanza, l’eccesso, la superbia, l’orgoglio, oppure ancora la prevaricazione. Al termine hybris viene spesso associato quello di nemesis, che rappresenta la sua conseguenza. Infatti, significa vendetta degli dei, ira, sdegno, e si riferisce alla punizione giustamente inflitta dagli dei a chi si era macchiato di hybris. Si tratta di una fra le tante conseguenze negative inevitabili per colui che manifesta questo comportamento. Inoltre, non è nemmeno detto che sia […]

  

Cattivissimo me

È tutta questione di… onnipotenza. Thomas Ströbl, il responsabile della Sicurezza nel governo del Baden-Württemberg, il Land tedesco in cui si trova la principale porzione del confine tra Germania e Svizzera, dichiara che “centinaia di clandestini sfruttano ogni giorno la libera circolazione garantita dalla Convenzione Schengen per passare dal territorio elvetico al nostro e portare così da noi caos e pericoli per la sicurezza nazionale. È giunto il momento di ristabilire l’ordine e di difenderci dalle infiltrazioni illegali”. E lo possiamo leggere qui. Sarà quindi il caso di chiarire, una volta per tutte, come funziona questa nazione all’interno dell’Europa, che, […]

  

Martina e Renzi in festa

Tutta questione di… separazione. Al termine di un’estate dolorosa, finalmente una domenica 9 settembre 2018 di grande divertimento. Doppio, perché gli skecht esilaranti sono andati in scena simultaneamente, su palcoscenici diversi ma allestiti dentro lo stesso teatro. Mi riferisco ai discorsi tenuti da Martina alla Festa dell’Unità a Ravenna e a quello di Renzi alla Festa dell’Unità a Firenze. Modalità diverse, aplomb diversi, identico lo sbando. Martina, dal palco della festa (anche se mi risulta difficile capire cosa vi sia da festeggiare…), lancia la preghiera che ogni papà pronuncerebbe, nella disperazione di vedere i suoi figli in lite, con la […]

  

La canzone del PD

È tutta questione di… ormoni. La bocca si può aprire per molti motivi e non è, di per sé, un esercizio faticoso. Il consumo calorico è relativamente limitato. Certo, a tenerla chiusa si risparmiano energie che possiamo dedicare a cose più intelligenti. E forse, proprio per mancanza di eccessiva fatica, alcune volte fuoriescono parole in troppa libertà. Da una sua recentissima intervista, abbiamo appreso che, alle ultime consultazioni elettorali Iva Zanicchi ha votato PD. Mi domando: come abbiamo fatto a vivere fino a questo punto della nostra storia, personale e nazionale, senza tale rivelazione? E, a maggior ragione, mi chiedo […]

  

Madri e figli

È tutta questione di… unione. Oggi, una giustizia lentissima legata a indagini lentissime, ci consegna un colpevole. Perdere un figlio e sapere che le sue ultime ore di vita sono state segnate dalla violazione del suo corpo. Dalla brutalità di impetuose coltellate. È qualcosa che, al solo pensarci, annichilisce la mente. Qualcosa che distorce permanentemente la visione della propria vita, a meno che non intervenga una fede incrollabile e personale. La mamma di Lidia ha vissuto tutto ciò non solo una volta, ma ininterrottamente, per ben trentuno anni. Trentuno anni sono tanti; sono oltre 11.300 giorni. In ognuno di essi […]

  

Parenti assassini

È tutta questione di… sacralità. No, nei confronti di queste cose, di queste atrocità e zozzure umane non riesco ad essere equilibrato. Non voglio essere equilibrato, anche perché so che la magistratura non sarà nelle condizioni di fare giustizia. E se dovesse riuscire a farla sarà l’eccezione che conferma la regola. E  qualcuna, da qualche parte e in qualche evento pubblico, ha persino detto che alcuni individui, di altre culture, non sanno che da noi “non si usa” stuprare le donne per strada. Qui non si tratta di stupro, ma la cosa è equivalente, scandalosamente identica, per gravità e crudeltà. […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>