Madri e figli

speranza

È tutta questione di… unione. Oggi, una giustizia lentissima legata a indagini lentissime, ci consegna un colpevole. Perdere un figlio e sapere che le sue ultime ore di vita sono state segnate dalla violazione del suo corpo. Dalla brutalità di impetuose coltellate. È qualcosa che, al solo pensarci, annichilisce la mente. Qualcosa che distorce permanentemente la visione della propria vita, a meno che non intervenga una fede incrollabile e personale. La mamma di Lidia ha vissuto tutto ciò non solo una volta, ma ininterrottamente, per ben trentuno anni. Trentuno anni sono tanti; sono oltre 11.300 giorni. In ognuno di essi […]

  

Il silenzio dei colpevoli

silenziodeicolpevoli

E’ tutta questione di… ragionevolezza. Alla fine, pare proprio che avranno ciò che meritano, e cioè la bocciatura. Oddio, a ben vedere la bocciatura non è ancora certa, e le parole del Preside non fanno pensare ad un simile epilogo. Comunque sarà deciso, anche la bocciatura sarebbe insufficiente. E non tanto perché occorre una pena più severa (ovvero quella penale), ma soprattutto perché non siamo di fronte a semplici bulli inconsapevoli, così come vogliono farci credere. Certo, siamo di fronte ad una psicopatologia, ma che è ormai quotidiana e generalizzata, più o meno in tutti noi. Anche negli adulti. Il […]

  

Urlare fa moda

odio

Tutta questione di… rappresentanza imperfetta. Come siamo arrivati a questo”? Due giorni fa è andata in scena (è proprio il caso di dire così…) la performance “Assemblea #Cambiagiro – Università Statale”, organizzata dall’Assemblea studentesca della Statale di Milano, in unione col “Fronte Palestina”. L’intento è stato quello di manifestare, in modo indiscriminato, contro la partecipazione della Brigata ebraica alle celebrazioni del 25 aprile, e contro la partenza del giro d’Italia da Israele. Il Giro d’Italia inizia il 15 maggio prossimo, nel 70° anniversario della nascita di Israele, e secondo questi signori si tratta di una “marchetta” allo Stato sionista. Non […]

  

Liberi illusi

insensibilità

È tutta questione di… insensibilità. Ho già trattato, in passato, situazioni simili. E lo faccio ancora. Una persona, che non conosco, mi ha inviato un messaggio su Fb, ricordandomi che oggi una corte inglese decide il futuro di suo figlio. E qui potete leggere le parole del padre, tradotte in italiano. Non vi è molto da dire, oltre quello che ognuno di noi è nelle condizioni di pensare, rispetto a questi giovanissimi genitori, ai diritti che vengono calpestati da una cultura che si erge ad arbitro oltre i dubbi della stessa medicina, dei suoi stessi cittadini. Ma voglio comunque dire […]

  

Ex mariti, i nuovi criminali

crisi economia

È tutta questione di… crisi. Dalla scorsa settimana è entrato in vigore il nuovo art. 570 bis del codice penale, che introduce il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, in caso di separazione o di scioglimento del matrimonio. Tutto normale? Nessun interrogativo? Certamente no. Le cose, in sostanza, si mettono molto male per quanto riguarda il mancato pagamento del mantenimento dei figli, stabilito in sede di separazione o divorzio. Al di là dei casi in cui si verifica una immotivata ostinazione nel corrispondere ad un figlio quanto necessario per il suo mantenimento, la situazione che la legge vuole […]

  

La verità fa male

aborto_

È tutta questione di… confronto. Cantava così Caterina Caselli, ai tempi dei miei genitori. Quando ero più giovane, il rapporto con loro, mio padre e mia madre, passava anche attraverso le canzoni che ascoltavano. E accade ancora oggi, nella maggioranza delle famiglia italiane. Un sano modo per condividere emozioni. Ma non voglio parlare di questo, mentre il can can legato a questa notizia è decisamente più appetibile per me, dal punto di vista antropologico-mentale. Io sono dichiaratamente contro l’aborto, ma non mi sognerei mai di impedire ad una femmina umana, che abbia o meno accanto a sé il maschio padre, […]

  

Gli asini volano

tracotanza

È tutta questione di… opinione. Ad essere sinceri, se lo vogliamo essere davvero, la Psicologia e il Diritto non possono considerarsi scienze esatte. I comportamenti umani studiati dalla Psicologia, come quelli codificati dal Diritto, sono altamente mutevoli. E giustamente, dico io. Ognuno di noi è singolarmente diverso dagli altri, anche se molto simile a tutti. E per questi motivi, i comportamenti umani non possono essere mai riproducibili, ripetibili come se ci trovassimo di fronte ad un esperimento di laboratorio. Non siamo di laboratorio, almeno non ancora. Eppure, il delirio di onnipotenza e la tracotanza umana ce la mettono tutta per […]

  

Sesso di ruolo

scheletrodonna

È tutta questione di… scheletri nell’armadio. Di per sé non c’è nulla di sconvolgente. Davvero si può pensare che l’attrazione sessuale, che non ha genere, possa essere bandita dai comportamenti umani? Solo qualche struttura umana particolarmente coinvolta da questa attrazione può permettersi il compito di allontanare i propri adepti da qualcosa che quotidianamente irretisce qualsiasi individuo della nostra specie. Si dovrebbe, forse, capire come gestire e veicolare questa naturalissima questione. E forse potremmo giungere a fare a meno di festini in ville, uccisioni per ricatti, registrazioni nascoste e investigazioni spettacolari. È mai possibile che il sesso sia considerato a questo […]

  

Blockchain: la rivoluzione per nuovi pionieri

blockchain_

È tutta questione di… futuro. Scrivo spesso che la mente umana è meravigliosa. Ci credo. È meravigliosa, quindi, anche la rete, visto che è oggi un prolungamento quasi naturale della mente umana. Scrivo quasi, perché in rete vi sono, ahimè, anche quasi persone. Ma questo è un altro discorso. Sapete che sono curioso e che la mia curiosità si attiva prevalentemente quando, dopo la prima fuorviante impressione su un nuovo argomento, non lascio affatto perdere e mi ritrovo immerso nello studio. In effetti, e lo consiglio a tutti i miei lettori, le cose più interessanti sono spesso anche le più […]

  

L’isola dei “soliti” famosi

isoletta

E’ tutta questione di… consapevolezza. Gli analisti politici si interrogano ancora sulle ragioni dell’esito elettorale del marzo scorso. Da un lato, vi è la realtà quotidiana delle persone reali che, nella migliore delle ipotesi, si arrabattano a sopravvivere nella precarietà di lavori a stretto termine, e che non provvedono nemmeno più a curarsi. Non possono permettersi di rivolgersi ad uno specialista. Oppure ancora, uomini e donne che debbono opporre continui “no” a sé stessi ed ai figli, e che spesso cercano miglior fortuna lontano dalla propria terra. Insomma, disperati. Dall’altro lato la vergogna di un mercato finanziario che, riparato dal […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2018