Tempi virali

È tutta questione di… prudenza. Come premessa a questo articolo è necessario ricordare che l’equilibrio nei giudizi, nel parlato e nelle azioni dovrebbe essere uno stile comportamentale del tutto auspicabile in questo periodo storico. Sembra che pochi facciano uso di questa saggia modalità. Non mi riferisco solo alla questione legata a zio Covid-19, caratterizzata da una comunicazione che riflette nella sostanza l’incapacità di prendere decisioni univoche, precise e chiare, ma anche a tutto ciò che continua ad accadere nel mondo. Trump non accetta la sconfitta, se sconfitta vi è stata, e cerca di ostacolare in tutti i modi, anche quelli […]

  

L’insegnamento di zio Covid-19

E tutta questione di… umiltà. Ecco, direi che con l’articolo di oggi posso anche terminare di scrivere le mie considerazioni, personali e generali, sul periodo che stiamo vivendo, a meno che non si crei la circostanza di una ulteriore necessità. E forse è il caso di tirare le somme su ciò che, mi auguro, il mondo abbia potuto imparare da questa situazione. La prima generale considerazione è quella riferita ad una migliore consapevolezza, generale e antropologica, circa la precarietà naturale dell’esistenza umana, nonostante tutte le continue e sbandierate conquiste della scienza, sia medica che tecnologica. La nostra era post-industriale ha sviluppato la […]

  

La mia speranza

È tutta questione di… disponibilità mentale. È vero che non possiamo fare previsioni. In genere, non le possiamo fare in nessuna condizione esistenziale, perché non è possibile ipotecare né conoscere il futuro. Nello stesso tempo, però, è anche vero che si può auspicare la presenza di opzioni possibili, sulla base di personali considerazioni esistenziali e sulla base della conoscenza di come si è evoluta la nostra specie. Possiamo cioè pensare al nostro futuro tanto in ottica individuale quanto in ottica plurale, e secondo quello che pensa la grande Anna Harendt sarebbe meglio prospettare un futuro pubblico. Partiamo subito da una […]

  

Italia incompetente… e arrogante

È tutta questione di… equilibrio. Sappiamo tutti che il mondo, rispetto a qualche decennio fa, è cambiato. D’altra parte, il cambiamento fa parte dello spirito del mondo, e non ha senso credere che i comportamenti e gli atteggiamenti mentali delle persone restino sempre gli stessi. Il dinamismo è il sale effettivo della nostra vita, e senza i mutamenti che avvengono in noi e nel mondo esterno non potremmo mai sostenere che stiamo evolvendo. Ebbene, sulla base di questo assunto, biologicamente e antropologicamente evidente, è però necessario che con il termine cambiamento possiamo anche riferirci alla volontà di rivedere le proprie posizioni, […]

  

Meno male che c’è Sanremo!

È tutta questione di… serietà culturale. La notizia che circola in rete, con tanto di commenti ed interventi para-politici sui generis, è questa. E, certo, si tratta di una situazione di vitale importanza per la nazione, visto che continua ad essere governata da inetti individui. Espressione di quella nullafacenza attuale e contemporanea, grazie alla quale è utile dedicarsi a tematiche periferiche, comunque lontane dalle eventuali possibili soluzioni ai problemi reali che il Paese sta attraversando. Insomma, tutti gli anni, un mese prima del grande ed unico tema di discussione mediatica italiano, lo scempio musicale di Sanremo, ci ritroviamo a discutere […]

  

Tre maschi e un matrimonio

È tutta questione di… prudenza. Sapete tutti che io sono stato, e sono tutt’ora, a favore delle unioni civili. Certo, non come sono intese dalla Cirinnà, perché di fatto discriminano le situazioni civili, non religiose, fra eterosessuali. Ma si è trattato di una classica manovra elettorale, per raccattare qualche voto in più. E se le cose continueranno di questo passo, certamente Grillo ha ragione quando dice che il #PD è destinato al decesso. Scritto questo, leggere questa notizia, mi mette di fronte alla necessità di dover fare qualche breve ragionamento, non solo di tipo evolutivo, ma specialmente di tipo cognitivo, […]

  

Embrioni modificati? Qualche riflessione

È tutta questione di… prudenza. Prima o poi ci saremmo arrivati a modificare geneticamente un embrione umano. È quello che emerge da questa importantissima ricerca, recentemente pubblicata su una rivista scientifica, che ci rivela come gli studi in questa branca del sapere, la genetica, siano all’avanguardia nel nostro oramai vicino, seppur lontano, Oriente. Le motivazioni che spingono a ricerche di questo tipo sono effettivamente rivolte a debellare malattie che spesso condannano gli individui ad una vita triste e piena di sofferenze, quando tali malattie vengano scoperte dopo la nascita. Se vengono intercettate prima si pone la questione dell’aborto, con soluzioni private sulle quali non mi sento certo nelle […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>