La mostra di Albert Oehlen al MASI di Lugano.

Dal 5 settembre 2021 al 20 febbraio 2022 il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta la mostra Albert Oehlen – “grandi quadri miei con piccoli quadri di altri”. Per questo progetto Albert Oehlen è allo stesso tempo artista, curatore e collezionista. Accanto a opere iconiche, che rappresentano diverse fasi della sua ricerca pittorica, è esposta una selezione di più di trenta artisti internazionali, curata dallo stesso Albert Oehlen, con opere appartenenti alla sua collezione privata. Quando gli artisti collezionano arte è sempre molto interessante. Circostanza particolarmente vera per un artista riservato ed elusivo, in alcuni casi persino criptico, come il […]

  

William Wegman e i suoi cani Weimaraner in mostra al Masi di Lugano.

Il  MASI,  Museo d’arte della Svizzera italiana presenta, fino al 6 gennaio 2020,  l’esposizione “William Wegman. Being Human”, ovvero  una selezione di circa cento immagini del celebre fotografo statunitense William Wegman che hanno come soggetto privilegiato i cani di razza Weimaraner. Mostra che ho appena finito di visitare,  alla luce del bellissimo Weimaraner che ho anche io in casa, una femmina che si  chiama Era, capace di sorprendere tutti giornalmente tanta l’umanità che promana. Ebbene William Wegman, eclettico maestro dell’arte contemporanea americana, è un rinomato e versatile artista, capace di destreggiarsi abilmente tra pittura, disegno, fotografia, film, video, libri e […]

  

Sissi. Un’imperatrice a Lugano. Il capolavoro dello scultore Antonio Chiattone al MASI, Museo d’Arte della Svizzera Italiana.

Fino al 13 maggio 2018  il MASI, Museo d’arte della Svizzera italiana, presenta nella sede di Palazzo Reali un evento espositivo incentrato sulla figura dell’imperatrice d’Austria Elisabetta di Baviera, più nota come Sissi.  Al centro di questa presentazione vi è il gesso del monumento che la cittadinanza di Montreux commissionò allo scultore Antonio Chiattone per commemorare l’imperatrice assassinata dall’anarchico italiano Luigi Lucheni sul lungolago di Ginevra nel 1898. Pensierosa, il capo posto sulla mano, lo sguardo lontano, forse nel ricordo dell’ormai lontana Baviera, lasciata troppo presto per divenire la stella di una dorata e alquanto angusta prigionia. La scultura  è  […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>