Francesco Vezzoli accende l’arte contemporanea mondiale. Dalla Cover di “Mille”(Fedez, Lauro e Berti) al Bacio di Jean Dean e Brando.

C’è una sola persona dietro alla cover di Mille con Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti  e allo scandalo di Chiara Ferragni nei panni della Madonna:  l’artista Francesco Vezzoli; nato a Brescia nel 1971, è tra gli artisti italiani contemporanei più affermati a livello internazionale. Ora è a Brescia con Palcoscenici Archeologici in occasione della restituzione della Vittoria Alata alla città, di cui parleremo prossimamente. Come accade spesso nell’opera di Vezzoli, anche per questo copertina l’artista ha rielaborato temi e soggetti della storia dell’arte in chiave contemporanea. Il trio di cantanti è rappresentato nei panni delle Tre Grazie realizzate dal […]

  

Il Ponte Casa d’Aste nella tornata d’asta invernale 2020 per l’Arte Moderna e Contemporanea, movimenta capolavori dell’arte italiana e internazionale. Così riparte il mercato, così Milano ridiventa capitale dell’arte.

Il lavoro di selezione, accertamento, attenzione a diversi movimenti artistici del Novecento, a mettere in evidenza  figure singolari e preziose dell’arte contemporanea, e soprattutto, di questi,  lavori-capolavori  da inserire in collezioni importanti,  ha portato Il Ponte Casa d’Aste, e il Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea,  ad aprire una delle tornate d’asta  più affascinanti e quotate, nonostante il Periodo Covid  attraversi la nostra quotidianità e le nostre economie. Tutto questo avviene solo grazie alla solerte managerialità di  Freddy Battino e ai suoi collaboratori e collaboratrici, che da sempre intercettano il meglio da proporre nelle tornate d’Asta  che sorprendono non poco […]

  

Un artista chiamato Bansky a Palazzo dei Diamanti di Ferrara. Tra i più grandi artisti globali del nuovo millennio.

Palazzo dei Diamanti a Ferrara  presenta la mostra Un artista chiamato Banksy, visitabile fino al 27 settembre 2020,  a cura di Stefano Antonelli, Gianluca Marziani e Acoris Andipa, ideata e prodotta da MetaMorfosi Associazione Culturale, in collaborazione con Ferrara Arte. Originario di Bristol, nato intorno al 1974, inquadrato nei confini generici della street art, Banksy rappresenta il più grande artista globale del nuovo millennio, esemplare caso di popolarità per un autore vivente dai tempi di Andy Warhol.  A parlare, al posto dell’artista inglese che nessuno ha mai visto e di cui nessuno conosce il volto, sono le sue opere. Opere […]

  

David Hockney cantore della vita e del mondo. I disegni dell’artista inglese fra i più affermati del mondo alla National Portrait Gallery di Londra.

I disegni di David Hockney, uno degli artisti britannici più popolari e influenti del XX secolo, sono in bella mostra alla National Portrait Gallery di Londra,  fino al 28 Giugno 2020. Si tratta della più completa retrospettiva mai allestita in UK incentrata esclusivamente sui disegni di David Hockney, dagli esordi negli anni Cinquanta fino ai nostri giorni. La mostra raccoglie infatti una ricca selezione di ritratti, disegni e schizzi, mai esposti insieme in precedenza, che celebrano i suoi successi non solo nel campo della pittura ma anche come raffinato e geniale disegnatore dal vivo. David Hockney (Bradford, 1937) pittore, disegnatore, […]

  

Freddy Battino direttore del Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea de Il Ponte Casa D’Aste con Il Ponte Live fa volare alto il mercato dell’arte a livello internazionale.

E’ così che si esprime Freddy Battino, Esperto di chiara fama  e Capo Dipartimento  Arte Moderna e Contemporanea de Il Ponte Casa d’Aste – Milano: “Mentre viviamo in questo clima di paure e incertezze, l’Arte, eterna e indelebile, può renderci uniti e vicini, anche da lontano. Per questo, la nostra priorità resta l’assiduo impegno nel rimanere connessi con voi, nell’offrirvi un presente e costante supporto. Continuando a monitorare da vicino il panorama in evoluzione, l’intera squadra di esperti e assistenti lavora da remoto, disponibile a rispondere alle vostre richieste. Rimaniamo quindi connessi e sempre pronti a fornirvi le più aggiornate consulenze di mercato”.  […]

  

Lucio Del Pezzo, artista di chiara fama e fondatore del Gruppo ’58, è mancato a Milano. L’arte italiana perde una colonna fondamentale.

Ho perso un amico,  un grande signore d’altri tempi. L’ho perso il giorno di Pasqua qui a Milano. Alludo all’artista di chiara fama Lucio  Del Pezzo.  Pittore e scultore, animatore dell’arte italiana del secondo dopoguerra, Lucio Del Pezzo è morto  il  12 aprile, a 86 anni, a Milano, città in cui viveva da tempo. Fondatore, a Napoli, del Gruppo 58, insieme a Luigi Castellano, Guido Biasi, Bruno Di Bello, Sergio Fergola e Mario Persico. Di questo cosiddetto gruppo ‘58  ero stato grande amico anche di Sergio Fergola e Bruno di Bello. Del Pezzo era stato  in contatto con gli esponenti […]

  

La Collezione Franco Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993, in mostra al PAC di Ferrara.Un manager e un intellettuale degli anni Settanta che ha segnato un’intera epoca.

«Se un giorno si farà la storia delle attività espositive in Italia, nell’ambito dell’ente pubblico e relativamente all’arte contemporanea, un capitolo di essa dovrà riguardare Franco Farina, forse il caso più perspicuo nel corso degli anni Settanta». A scriverlo, nel lontano 1993, è Renato Barilli, testimone di prima mano del lavoro che andava svolgendo il “Maestro Farina” a Palazzo dei Diamanti e alla Civica Galleria di Arte Moderna di Ferrara. L’ho avuto tra gli amici più cari, per la sua competenza e per aver fatto del Palazzo dei Diamanti di Ferrara un centro d’arte internazionale come pochi avrebbero potuto fare. […]

  

Pino Pascali e la sua straordinaria storia artistica in mostra a Venezia-Palazzo Cavanis in occasione della 58.ma Esposizione Internazionale d’Arte.

                                                                                                                                In occasione della 58. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia curata da Ralph Rugoff la Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare presenta “Pino Pascali – Dall’Immagine alla Forma”, una mostra che, a cinquant’anni dalla scomparsa dell’artista – tra i massimi protagonisti della Pop Art e dell’Arte Povera italiana – propone una lettura inedita e sorprendente della sua produzione, accostando l’indagine fotografica a quella scultorea e filmica. Pino Pascali e la fotografia: una nuova indagine sull’opera dell’artista grazie al ritrovamento di 160 scatti stampati tra il 1964 e il 1965, a Napoli e a Roma. Ora in […]

  

Mokhtar Jelassi espone al Plus Berlin di Berlino il capitolo della sua nuova arte che è folgorante estetica e novella babilonia di riflessioni.

                                                                                                                                              Nuovo capitolo artistico di Mokhtar Jelassi l’artista italo-tunisino  che si rivelato da qualche tempo un vero prodigio capace di raccontare nell’arte contemporanea coincidenze e incidenze pop nuove e aperte a una squillante babilonia di riflessioni.  Il nuovo capitolo, la mostra che ha per titolo “Pagine di un atlante del contemporaneo”, visitabile fino al 22 novembre 2019,  si inserisce in un progetto -da me voluto e portato avanti- che si tiene da qualche decennio a Berlino  e ha per nome “Strade d’Europa”; progetto che si campiona  d’essere, in una città come Berlino, cuore d’Europa, lo specchio di un’arte  di frontiera, […]

  

Emilio Tadini 1967-1982.Una preziosa mostra allo Fondazione Marconi di Milano incornicia l’attività dell’artista artefice della Pop italiana e raffinato intellettuale.

                                                                                                                                                                      Fondazione Marconi presenta Emilio Tadini 1967-1972, la terza mostra dedicata all’artista e intellettuale milanese Emilio Tadini. Dopo Emilio Tadini 1960-1985. L’occhio della pittura del 2007 e Emilio Tadini 1985-1997. I profughi, i filosofi, la città, la notte del 2012, questo nuovo progetto espositivo pone l’attenzione sugli esordi della produzione artistica di Tadini, dal 1967 al 1972, ovvero dal primo ciclo Vita di Voltaire, che segna la nascita del suo linguaggio pittorico, fino ad Archeologia. Considerato uno tra i personaggi più originali del dibattito culturale del secondo dopoguerra italiano, fin dagli anni Sessanta Emilio Tadini sviluppa la propria pittura per grandi cicli, popolati da un clima surreale in cui confluiscono […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>