L’Italia perde la sua migliore gioventù. E’ ora che il governo Draghi corra ai ripari e ripari ciò che non ha fatto il governo Conte.

Pandemia, ristori, parrucchieri, palestre, cinema, musei, mostre, teatri, agenzie viaggi, ecc. ecc.,  un’Italia che urlava  senza che Conte ascoltasse e decidesse il da farsi. Chiusura, chiusure, e ancora chiusure. E dei giovani chi parlava? Degli studenti  liceali e universitari  chi ne parlava e scriveva?  Scrivo ciò, oggi, di quest’argomento duro e triste,  non da esterno, ma da  professore che è stato a contatto con i giovani di Liceo prima ( Liceo Classico  Villa Sora a Frascati nel lontano 1972) e di Università (La Sapienza-Roma/ Università della Slesia) poi  per ben quarantacinque  anni. Conosco i giovani a fondo, e mai avrei […]

  

Quodlibet pubblica Eric Marty con il suo Renè Char e l’engagement estatico. Una profonda analisi su uno dei grandi poeti del Novecento.

Tra i più grandi poeti del Novecento, un eccelso,  René Char ha fatto parte per pochi anni del Surrealismo intraprendendo poi un percorso totalmente personale, anche se è stato in relazione intellettuale e di amicizia con grandi personaggi del Novecento francese e non solo, tra cui Camus, Bataille, Blanchot, Celan. Fu  durante la Seconda guerra mondiale che fu  coinvolto personalmente nella lotta di Resistenza combattendo con il mitico nome di Capitaine Alexandre. È l’inizio del 1941, René Char (L’Isle-sur-la-Sorgue, 14 giugno 1907 – Parigi, 19 febbraio 1988) sorvegliato dalla polizia di Vichy lascia la sua città natale, L’Isle-sur-la-Sorgue, nella Val […]

  

Cento anni fa “Valori Plastici”(1918-1921). Ascesa e declino di una grande rivista italiana. Propugnava il “ritorno all’ordine” nella letteratura e nell’arte.

Il 15 novembre 1918, usciva  il primo numero della rivista Valori Plastici, fondata e diretta da Mario Broglio (Piacenza, 1891 – San Michele di Moriano, 1948) pittore e critico d’arte, con il supporto della moglie Edita Walterowna von Zur Mühlen (Smiltene, Lettonia, 1886 – Roma, 1977), pittrice di origine lituana da pochi anni a Roma. Il nucleo della rivista  oltre ai Broglio, era  costituito da Carrà, Savinio e de Chirico; con loro collaborano con saggi, note e articoli,  artisti quali Soffici, Morandi, De Pisis, Melli e Arturo Martini, sostenitori di un linguaggio artistico che affondava  le sue radici nella grande […]

  

Intervista a Franco Marrocco artista contemporaneo fra i più lucidi e testimoniali. Docente di Pittura all’Accademia di Brera e già direttore della medesima Istituzione.

Ho incontrato un amico di vecchia data e artista fra i più significativi dell’arte italiana contemporanea, che negli anni   più volte ho incontrato,  ne ho condiviso il suo tracciato artistico, anche scrivendone in passato su Il Giornale.  E’ Franco Marrocco, docente di pittura all’Accademia di Brera a Milano, e già direttore della medesima Istituzione. Le sue opere pittoriche da sempre  si sono indirizzate   in direzione di una più acuta  indagine interiore, in una lucida trascrizione pittorica della condizione umana. Nel suo fare ha rintracciato molto  di Rothko, e non solo, ma anche molta  lezione dell’avanguardia americana. Marrocco costruisce nelle opere […]

  

Ricordando Leonardo Sinisgalli (1908-1981), poeta e ingegnere a quarant’anni dalla morte.

A quarant’anni dalla sua morte, Fondazione Pirelli, MMspa e la sua Centrale dell’Acqua, Fondazione Sinisgalli, Fondazione ISEC, ricordano il “poeta-ingegnere” Leonardo Sinisgalli con un ciclo di 3 incontri dal titolo “Un furore matematico: la lezione di Leonardo Sinisgalli”. Ciascun evento è dedicato a un diverso aspetto della vita di questo “Leonardo del Novecento”. Venerdì 29 gennaio 2021, diretta sui canali on line della Centrale dell’Acqua di Milano a partire dalle 17. “Sinisgalli e Milano” con Antonio Calabrò (Fondazione Pirelli, MuseImpresa) e Giuseppe Lupo (Università Cattolica, Milano). I rapporti tra Milano e Sinisgalli iniziano quando arriva a Milano nel 1932 dopo […]

  

Intervista al Professor Antonio Cioffi dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Intellettuale aperto alle arti, all’educazione e alle nuove tecnologie.

Il professor Antonio Cioffi, titolare di cattedra di Pedagogia e didattica dell’arte presso la Storica Accademia di Belle Arti Brera di Milano,   si occupa da tempo del rapporto che intercorre fra arte, educazione e nuove tecnologie. Su questi temi ha curato la partecipazione dell’Accademia a diversi progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea, come V4T – Videogames for Teachers, conclusosi nel 2019 e che ha avuto lo scopo di fornire ai futuri insegnanti d’Europa uno spunto organico di riflessione pratica sull’innovazione dei metodi didattici attraverso l’uso dei videogiochi e delle applicazioni ludiche. Nel 2012 ha ideato a Brera un biennio […]

  

E’ morta Barbara Rose, la Storica dell’Arte statunitense docente all’American University di Washington. Illuminata intellettuale che sfuggiva la cultura globale dominata dall’ignoranza e dal materialismo.

È morta proprio nella notte di Natale 2020, la Storica e Critica d’Arte  Barbara Rose, nata a Washington nel 1936, Docente di Storia dell’Arte all’American University di Washington. Venendo a mancare, ho perso un’amica  con la quale mi sono spesso confrontato per lavoro,  giacchè  più volte sono stato suo ospite nella casa che aveva presso Todi e ugualmente ho ricambiato ospitandola nella mia casa estiva di Alessano, nel Capo di Leuca in Salento, terra che amava moltissimo.   E’ stata perciò molto legata all’Italia.  È stata Direttrice del programma dell’Istituto Internazionale di Arte e Architettura a Corciano (in provincia di Perugia).  […]

  

Basta con l’Italianglish. E’ tempo di autarchia linguistica. Riappropriamoci della lingua di Dante, ovvero dell’Italiano.

L’inglese a scuola, l’inglese nella musica, l’inglese nelle lezioni universitarie (vedi il Politecnico di Milano), l’inglese nel lavoro, l’inglese nelle relazioni e nella comunicazione, l’inglese negli uffici stampa, l’inglese nei giornali, l’inglese…. Basta con quest’inglese. Ma la lingua italiana si parla ancora in Italia? E gli italiani conoscono ancora la lingua italiana? Poi questo governo Conte  a trazione PD -Cinquestelle, Leu e oltre,  ha dato il via, a tambur battente,  a termini inglesi in occasione della Pandemia da Covid 19.   E’ così che oggi  si usano  termini inglesi per indicare  azioni e il da farsi, ecco “lockdown” anziché “confinamento”, “Recovery […]

  

Campi d’ostinato amore di Umberto Piersanti, il libro di poesia del poeta più illustre d’Italia. Un capolavoro di umanità, di poesia divenuta canto italiano e del mondo.

“Campi d’ostinato amore” di Umberto Piersanti ( La Nave di Teseo editore, pp.160, Milano 2020)  ultimo libro di poesia del poeta dell’anno 2020, come amo definirlo, è il risultato  più innovativo, più intenso  e più intimo  della poesia contemporanea. Un capolavoro di umanità, di poesia  divenuta canto italiano e del mondo,  versi che raccontano una storia di vita struggente -di un amico qual’è stato negli anni per me- ,   che arriva dopo cinque anni da “Nel folto dei sentieri”  che già allora aveva tutti sorpreso  per i versi  di poesia carichi di vita e dolore, di stringente storia quotidiana […]

  

Quattordici poesie sul Natale. E’ un augurio antico e nuovo.

Voglio regalare a tutti i lettori, a ridosso delle festività natalizie e per onorare   questo Natale 2020 ormai alle porte, nonostante il governo europeo e ancor più il nostro ci vogliono far dimenticare o cancellare  le radici del presepe, degli affetti, della solidarietà, della famiglia  e quanto possa proprio farci richiamare questa ricorrenza cristiana, ebbene voglio regalare come dicevo, ai lettori, senza giri di parole, e senza aggiungerne altre se non di un augurio vero che scenda e discenda nel cuore di tutti, vicini e lontani,  quattordici poesie sul Natale, di poeti italiani e stranieri. Ecco cosa diceva la mia […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>