Il friulano Ivan Crico poeta bilingue in “L’altro cielo del mondo”, diario inimitabile, miracolo linguistico, canto universale di un luogo di confine.

Il poeta friulano che scrive in “bisiàc e tergestino” intona il proprio atto di parola  in un rituale vocalico allineato  in una sequenza ritmica che è propria del suo dialetto, in quella terra di confine che è Gorizia. Un ritmo non solo linguistico, ma tramatura, tessitura e  partitura che si fa anche gestuale, corporale, musicale, dove la “ripetizione”  viene intesa come memorabilità, liturgia e messaggio nella differenza  (…la fassa sensa più nome, la fonda/sóva canson che mai no la se pande…).  Nei suoi messaggi di luogo, tempo e spazio, ruotanti  come “consistenza” di vita,  Ivan Crico trova  un incerto rimbombo, […]

  

L’opera “La Pandemia” di Gabriella Ventavoli nella Collezione di Arte Contemporanea dello Storico Liceo Statale di Brera a Milano.

I virus,  il Coronavirus, la Pandemia da Covid-19,  la malattia, la paura, l’isolamento,  sono temi  da sempre molto affascinanti per la fantasia di uno scrittore, di un’artista e degli  intellettuali.  A guardarsi attorno lo si capisce  dalla  gente  che circola per strada con le mascherine,  ed anche dalle piazze vuote. Davanti alla malattia grave e diffusa, il tempo da una parte rallenta, nel chiuso delle case serrate, dall’altra accelera, con ogni gesto che ci pare e potrebbe essere l’ultimo prima di essere colpiti e magari uccisi dal virus. Assieme con l’emergenza si acuiscono scelte e diversità, da quelle morali imposte […]

  

Al via “Diplomazia e Public policy”, il nuovo Master alla LUM School of Management nella sede di Milano. Un punto di riferimento per le professioni del futuro.

Ho appena terminato di leggere  il saggio “ La diplomazia ibrida italiana. Come il governo e la società civile cambiano il mondo” (Mondadori Università), del  collega Professor Raffaele Marchetti  docente di Relazioni Internazionali e Politiche Pubbliche  nel Dipartimento di Scienze Politiche all’Università  La Sapienza di Roma  e nella Luiss School of Government;  il libro è “il primo tentativo in Italia di raccontare una storia sconosciuta o conosciuta molto poco, quella dei successi della diplomazia ibrida italiana”, spiega il Professor Marchetti. La definizione “diplomazia ibrida” si riferisce alla proiezione internazionale messa in atto dal sistema della diplomazia classica, ossia dal governo di un Paese […]

  

L’Italia perde la sua migliore gioventù. E’ ora che il governo Draghi corra ai ripari e ripari ciò che non ha fatto il governo Conte.

Pandemia, ristori, parrucchieri, palestre, cinema, musei, mostre, teatri, agenzie viaggi, ecc. ecc.,  un’Italia che urlava  senza che Conte ascoltasse e decidesse il da farsi. Chiusura, chiusure, e ancora chiusure. E dei giovani chi parlava? Degli studenti  liceali e universitari  chi ne parlava e scriveva?  Scrivo ciò, oggi, di quest’argomento duro e triste,  non da esterno, ma da  professore che è stato a contatto con i giovani di Liceo prima ( Liceo Classico  Villa Sora a Frascati nel lontano 1972) e di Università (La Sapienza-Roma/ Università della Slesia) poi  per ben quarantacinque  anni. Conosco i giovani a fondo, e mai avrei […]

  

Marcello Veneziani e il suo “Dante, nostro padre”. Un libro capitale sul Sommo Poeta e sul politico che fondò l’Italia.

Un  libro, anzi un’antologia critica curata da Marcello Veneziani (Dante, nostro padre), pp.224,2021,  uscita da Vallecchi Editore,  raccoglie per la prima volta le migliori pagine in prosa di Dante Alighieri in vista del settimo centenario della sua morte, ricorrenza che cade  a distanza diquel fatidico settembre 1321. Dice Veneziani,  guardandosi attorno nei giorni nostri: “ “Quando il mondo sembra crollare, le civiltà precipitano, i popoli sono disorientati, la solitudine globale prevale, la strada maestra è una sola: tornare al principio e ai principi da cui principiò il nostro cammino”. E’ un’antologia nuova, nuovissima, e soprattutto  capace di riportarci ai tempi […]

  

Il poeta Vittorio Bodini a cinquant’anni dalla morte (1970-2020). Il Sud nei versi del poeta pugliese, cantore delle tradizioni salentine.

C’è un Sud cantato da poeti italiani, intellettuali del sud, che vive una sorta di travasamento; specie quel sud pugliese  e salentino che poeti hanno cantato affidandosi ad archetipi e mitologie. Penso ad Albino  Pierro, a Girolamo Comi, a Rocco Scotellaro,  Ercole Ugo D’Andrea, Rina Durante, Vittore Fiore, Vittorio Pagano,  Salvatore Toma, Antonio Verri, Nicola G. De Donno, e altri. Il bianco calcinato delle case, la luce abbacinante, la piazza del paese, le chiese barocche, i detti salentini, i paesi  e le campagne di ulivi millenari, tutto muove a sollecitare  e  a far vivere  nella poesia di Bodini (1914- 1970) […]

  

Il Governo Conte non ama la lingua italiana. Riprendiamoci l’Italiano. Al via la settimana della lingua sui social.

Drizzate le orecchie, ascoltate, sentirete parlare il Ministro degli Esteri di Maio, con il suo “italiano regionale” da Pomigliano d’Arco: 1) 16 febbraio 2018, Di Maio pubblica su Instagram la foto del foglio con la proposta di un patto che impegna i partiti a dimezzare lo stipendio dei parlamentari. Si legge: “… Mi impegno a far votare […] una legge che DIMEZZA le indennità dei parlamentari e INTRODUCE la rendicontazione puntuale dei rimborsi spesa”. Due congiuntivi sbagliati in un colpo solo. E non bastava la versione “ristretta” del post. Controllando quella estesa, viene fuori un altro errore verbale. “Sono convinto […]

  

La Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano è al via con le attività e con la direzione del Prof. R. Favaro.

La storica scuola di musica riapre le porte sotto la guida del nuovo direttore, l’illustre Prof.  Roberto Favaro, all’insegna di nuovi progetti per il futuro: attività performative, nuove collaborazioni, dialogo tra le altre arti, innovazione e sviluppo della creatività. Le iscrizioni sono aperte fino al 25 settembre. Si aprono le porte della storica sede di Villa Simonetta e della sede di via Decorati al Valor Civile: una ripresa speciale dopo la pausa estiva per la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado che coincide con i primi giorni di lavoro del nuovo direttore, il Prof. Roberto Favaro, musicologo di fama internazionale nominato […]

  

Il Prof. Roberto Favaro è il nuovo direttore della Civica Scuola di Musica di Milano Claudio Abbado. La nomina a un musicologo di fama internazionale.

La nomina è arrivata nel mezzo dell’estate agostana sorprendendo non pochi. Il professor Roberto Favaro  musicologo di fama internazionale,  è stato chiamato a dirigere la scuola di musica milanese, fondata nel 1862, che forma musicisti nell’ambito della musica classica, antica, jazz e contemporanea. Manterrà anche la Cattedra di Professore Ordinario di Storia della Musica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.   Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Milano – Scuole Civiche ha scelto Roberto Favaro, musicologo, saggista e docente universitario, come Direttore della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. Finalmente -si sussurra- la persona giusta al posto giusto. D’altronde non […]

  

Quodlibet pubblica Andrea Zanzotto. Del poeta dialettale veneto ecco tutte le poesie dialettali (1938-2009) con il titolo “In nessuna lingua. In nessun luogo”. E’ il capitolo di uno dei maggiori poeti italiani contemporanei.

Il mondo si misura dal linguaggio, esso lo avvolge e ne muove ogni azione umana; avvolora l’uomo, la natura, il pensiero, la fantasia, la creatività, la scienza  e la poesia.  Ma il linguaggio ha diversi gradi di profondità. Riguardo alla biologia della lingua  il poeta italiano Andrea Zanzotto, in un articolo uscito su “In forma di parole” (luglio-agosto-settembre 1998), Una esperienza in comune nel dialetto, scrive: “È così che ci si sente strappare piedi e membra e corpo. Il tappeto su cui sempre si cammina dapprima si deteriora, poi diventa irreperibile, maciullato da un vero e proprio cannibalismo (non saprei […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>