Maria Ausiliatrice, la “Madonna di Don Bosco”. L’invocazione è del 7 ottobre 1571 con la vittoria della battaglia a Lepanto.

Il 14 maggio 1887 Don Bosco assistette alla consacrazione del tempio dedicato al Sacro Cuore di Gesù e il 16 maggio 1887 celebrò la sua unica Messa all’altare dedicato a Maria Ausiliatrice. “Più di 15 volte fu visto lottare per finire la Santa Messa”, riportano le Memorie Biografiche. Ad assisterlo c’era don Carlo Viglietti, il suo segretario. “Il pianto di Don Bosco impressionò molto i presenti e tanti presero a piangere”. Il dipinto è un’opera d’arte di Giuseppe Rollini (1887) e l’altare venne donato dal Principe Torlonia. Questo altare dedicato a Maria Ausiliatrice si trova nella Basilica del Sacro Cuore […]

  

La Cronichetta (1875-1879), di Don Giulio Barberis fa luce sulla nascita dei Salesiani

L’Istituto Storico Salesiano ha pubblicato l’edizione critica di una delle fonti manoscritte più importanti per la storia di don Bosco e delle sue istituzioni, la Cronichetta di don Barberis. Don Giulio Barberis (1847-1927) è stato, tra i salesiani della prima generazione, uno dei più stretti collaboratori di don Bosco agli inizi della congregazione salesiana ed è specialmente ricordato come primo maestro dei novizi. Ma non meno importante è stata la sua opera come segretario, raccoglitore di memorie e cronachista. Il frutto più compiuto di questo lavoro sono i quindici quaderni della Cronichetta, nei quali l’autore ha raccolto svariate informazioni su don Bosco e sull’oratorio […]

  

Il monumento a Don Bosco a Torino- Valdocco compie cent’anni. Opera dello scultore Gaetano Cellini di Ravenna.

                                                                                                       Il monumento a Don Bosco davanti alla Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco è un simbolo della missione dei salesiani nel mondo. Gli  ex-allievi e  gli amici di Don Bosco hanno voluto erigere a suo tempo proprio davanti alla Basilica di Maria Ausiliatrice un  monumento  che lo ricordasse.  E pensare che l’idea di un monumento in questa piazza era venuto in mente proprio a Don Bosco. Un giorno, quando era già incominciata la costruzione della Basilica dell’Ausiliatrice, attraversando la piazza che era ancora in terra malamente battuta, Don Bosco si fermò a contemplare le linee della facciata nascente e poi […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2023
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>