Domenico Fatigati ricostruisce lo spazio tra colori, luce e movimento. E’ l’apoteosi delle “primary structures”. Opere in mostra a Milano da Artestudio 26.

Affascinato dal percorso artistico di Domenico Fatigati, che non disconoscendo  Mondrian e il “neoplasticismo in pittura”, si è volto   poi  a un’astrazione  decisamente legata a leggi matematiche e  segmenti che  creano campiture architettoniche, planimetrie, inseguendo incastri, sequenze, ritmi,  attrazioni, energie, percorsi e dinamismi. Senza dimenticare  progettazione, percezione, teoria del colore, entro quella geometria impersonale  che nasconde sintesi e particolare finezza. Ora sue opere sono esposte nella rassegna  “L’epochè della bellezza” e dunque visibili ad Artestudio 26 a Milano tra ottobre e novembre 2020. Artista e lucido architetto di forme, in quanto interessato dalla spazialità dell’architettura, da cromo-strutture che si dislocano […]

  

Florencia Martinez in mostra alla Gilda Contemporary Art di Milano. Un inno alla vita con opere fra tessuto e colore (H. Honey Hungry Home).

Da Gilda Contemporary Art di Milano la personale – prorogata fino al 27 gennaio del 2018- di Florencia Martinez (Buenos Aires, 1962) che ha realizzato un progetto inedito, appositamente pensato per gli spazi espositivi della galleria milanese. La mostra col patrocinio del Consolato d’Argentina, presenta una serie di opere recenti in cui il tessuto e il colore sono gli elementi che caratterizzano il lavoro dell’artista italo-argentina. È dal 2000 che Florencia Martinez ha scelto il tessuto come materia principale con cui esprimersi, trovando in esso la capacità di raccontare una storia, un vissuto privato e personale. Dopo un primo approccio […]

  

Il belga Luc Peire in mostra alla Galleria Lorenzelli di Milano, con le sue geometrie verticali.

Nella storica galleria Lorenzelli  Arte di Milano, avevamo già visto sue precedenti esposizioni, oggi l’artista belga vi ritorna con opere che ne segnano sistematicamente l’intero  percorso. Parliamo di Luc Peire  qui in mostra  fino al 20 luglio. A seguito di una lunga e lenta evoluzione, il pittore Luc Peire avanza da solo negli spazi inediti che ha saputo generare attraverso la pratica della linea verticale. Questa linea verticale si organizza spesso in composizioni finemente sfumate o altamente colorate. Ad eccezione, naturalmente, delle Graphies che sono in bianco e nero. Nato nel 1916 a Bruges, in Belgio, Luc Peire segue un […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>