Un albero di Giuseppe Penone, metafora del Paradiso, in Piazza della Signoria a Firenze. La città che dette i natali a Dante celebra “DANTEDÌ”.

Alta circa 22 metri, l’installazione, curata dagli Uffizi  in co-promozione con il Comune,  è  la più grande scultura mai ospitata nello spazio pubblico del centro storico di Firenze. L’opera costituisce un anticipo della mostra ‘Alberi In-versi’, con creazioni del maestro torinese, dedicata a Dante Alighieri ed accolta negli spazi delle Gallerie degli Uffizi dal 1 giugno al 12 settembre. Il direttore del museo Eike Schmidt: “l’arte contemporanea in questo luogo crea dibattito dai tempi del David di Michelangelo”. Un abete gigantesco si innalza di oltre 22 metri in piazza della Signoria, nel cuore di Firenze, protendendo i suoi rami metallici […]

  

Le donne dell’Impero Romano. Gli Uffizi raccontano con una mostra il potere femminile nell’Antica Roma.

“Imperatrici, matrone, liberte” è il titolo della nuova esposizione archeologica delle Gallerie degli Uffizi , trenta opere,  tra le quali anche le sculture raffiguranti la madre  di Nerone e la moglie di Domiziano, per spiegare  i tanti (e rilevanti) ruoli della donna nella società del tempo.  Il direttore Schmidt: “Una mostra al femminile, che al contempo rivela l’immenso patrimonio archeologico delle Gallerie degli Uffizi, negli ultimi anni sempre più attenti a proporre un’immagine forte delle donne”. Potenti. Determinate. Discusse. Indipendenti. Ribelli. E molto altro ancora.  Le donne romane dell’età imperiale, con le loro storie, i loro segreti, le loro battaglie […]

  

Gli Uffizi vincono il Premio Compasso d’Oro per il Design di Comunicazione.

L’efficacia del logo del museo, realizzato da Carmi e Ubertis e lanciato nel 2017, è valsa alle Gallerie il prestigioso riconoscimento. Il direttore Schmidt:“la semplicità dello stile vasariano per promuovere e tutelare la nostra identità unica nel mondo”. Alle Gallerie degli Uffizi il Premio Compasso d’Oro, il più antico e importante premio di design al mondo, per l’efficacia del loro logo: l’importante riconoscimento internazionale conferito dall’Adi, l’Associazione per il Design Industriale, è stato consegnato al direttore del museo Eike Schmidt e all’agenzia che lo ha realizzato, Carmi e Ubertis, nell’ambito della cerimonia di premiazione tenuta oggi nell’Adi Design Museum di […]

  

Le mani di Lorenzo Quinn nel Giardino di Boboli a Firenze. Poi in permanenza alla città di Pietrasanta.

Per un mese sarà esposto ( 4 agosto  – 4 settembre 2020) in anteprima nel Giardino di Boboli ‘Give’ di Lorenzo Quinn (Roma, 1966), l’ultima creazione dello scultore noto per le sue grandi installazioni di mani. Si tratta di un dono dell’artista e della sua galleria alla città di Pietrasanta, dove a settembre sarà installato nel Parco Internazionale di Scultura e dove farà parte di un progetto Onu contro il cambiamento climatico. Quinn, conosciuto al grande pubblico per le mani installate in Canal Grande a Venezia nel 2017 durante la Biennale dell’Arte, torna ad esplorare i significati del suo soggetto […]

  

Il cavallo di Jackie Kennedy entra nella Collezione dei Disegni degli Uffizi. Una serie di eccezionali disegni rientrano in Italia.

La notizia ha fatto il giro del mondo e l’Italia con i suoi Musei e i suoi Beni Culturali si è dimostrata all’altezza. La notizia tocca i famosi Uffizi di Firenze. Il Foglio di Giovanni Battista Foggini, era appartenuto alla first lady statunitense. Acquistato a New York insieme ad altre opere sue e del pittore B. Franceschini dai Friends of the Uffizi Galleries. Cresce ancora la collezione di disegni delle Gallerie degli Uffizi. Nella settimana dedicata a New York alle aste di opere antiche, i Friends of the Uffizi Galleries, associazione no profit che sostiene il museo fiorentino, ha acquistato […]

  

Dal primo paesaggio di Leonardo la conferma definitiva dell’ambidestria del genio.

“[…] ed in quegli, a parte a parte, di brutti caratteri scrisse lettere, che son fatte con la mano mancina a rovescio; e chi non ha pratica non l’intende, perché non si leggono se non con lo specchio”. (Giorgio Vasari, Vita di Leonardo) La scoperta emerge dalla campagna di indagini dell’Opificio delle Pietre dure di Firenze sul disegno 8P delle Gallerie degli Uffizi . E spunta anche un ‘paesaggio invisibile’ sul retro del foglio. Leonardo da Vinci era ambidestro e scriveva e dipingeva con entrambe le mani: sia la sinistra, per lui la principale, sia la destra. La conferma, definitiva, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>