La reinterpretazione del classico, dal rilievo alla veduta romantica nella grafica storica. La preziosa e ammirevole mostra al Museo m.a.x. di Chiasso.

L’esposizione, curata da Susanne Bieri e Nicoletta Ossanna Cavadini, ripercorre il fenomeno storico della reinterpretazione e della fortuna critica del classico, espresso nel XVIII e XIX secolo prima dell’avvento della fotografia, attraverso duecento acqueforti, bulini e puntesecche, stampe acquarellate, litografie e cromolitografie, provenienti dalla Biblioteca dell’Accademia di architettura USI di Mendrisio, dalla Biblioteca Cantonale di Lugano, dalla collezione del m.a.x. museo di Chiasso, dall’associazione Avvenire dell’Antico (AdA) e da raccolte private. La rassegna visitabile fino al 12 settembre 2021  è organizzata in sinergia con il MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli che presterà alcuni reperti come due enormi candelabri […]

  

Alberto Giacometti (1901-1966). Grafica al confine fra arte e pensiero al m.a.x. museo di Chiasso.

Alberto Giacometti è conosciuto soprattutto come scultore e pittore. Disegnava anche molto, era un modo privilegiato per cercare di conoscere la realtà, tramite lo studio delle opere d’arte di ogni epoca. Durante la sua vita, egli ha ugualmente realizzato un gran numero di incisioni e litografie. La produzione grafica di Giacometti è espressione di una profonda ricerca, rimasta meno visibile fino a oggi. Per questa ragione, il m.a.x. museo di Chiasso  ha ritenuto di valorizzarla. È esposta così, per la prima volta, una visione globale della sua opera grafica, con oltre quattrocento fogli, dalla xilografia all’incisione a bulino, dall’acquaforte alla litografia; non è infrequente […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>