La triade del centrodestra trova l’accordo. In Puglia via libera ufficiale a Raffaele Fitto, per far di nuovo volare un regione che è stata imprigionata e soffocata dalla sinistra.

Le elezioni per le prossime regionali  in talune regioni italiane sono prossime.  Come premessa  occorre dire che nella circoscrizione Meridionale  alle precedenti  Europee  Giorgia Meloni ha ottenuto più preferenze: 122.467, dietro di lei, in seconda posizione Raffaele Fitto con 85.381 nella IV Circoscrizione tra le file di Fratelli d’Italia e Lega. Le elezioni 2020 riguarderanno sei Regioni a cui si aggiunge la Valle d’Aosta: si tratta di Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto. Secondo il dl elezioni la nuova data del voto deve ricadere tra il 15 settembre e il 15 novembre, anche se l’opzione più probabile è che […]

  

Inizia la spallata al Governo Conte. Gli italiani in pista nelle regioni dove si vota. In Umbria finalmente si volta pagina con la Lega, Salvini e il centrodestra unito.

Conte non può essere finito perché non è mai cominciato. O meglio è finito perché non è mai cominciato.  Mi ricorda il pupazzo Provolino di Raffaele Pisu se non fosse che quello aveva più personalità. Oggi poi, lui presidente del Consiglio, sentendosi papa e  primus inter pares, era in Umbria a far campagna elettorale, anche se in questi giorni ha snobbato  la vicenda dicendo che: “Una popolazione pari alla provincia di Lecce non può cambiare le sorti del governo”.  Parole inaudite, e offesa a tutti  gli abitanti della provincia di Lecce, compreso me che ho casata e origini nel Capo […]

  

Immagini blasfeme a Roma in luogo pubblico. Scandalo per i manifesti su cristianità, pedofilia e fecondazione assistita.

Che la Street Art  in giro per il mondo,  da Roma a Berlino, da  Milano a Madrid, affronti temi legati al presente, argomentando visivamente   opinioni talvolta anche scomode, lo si sa e lo si vede da sempre. Ma questa volta, con l’insulto, l’oltraggio, la bestemmia e via andare, bersaglio la religione cattolica, si è superato ogni limite,  e non solo per le modalità e le tematiche  affrontate,  ma soprattutto perchè i fatti incresciosi  hanno    coinvolto  istituzioni come la Chiesa cattolica romana  e gruppi politici che, solitamente, non entrano in questioni di estetica. Nella notte tra venerdì, 30 giugno e sabato, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>