Il Reliquiario di Montalto dalle zone terremotate delle Marche in mostra al Museo Nazionale del Bargello a Firenze.

Fig. 1Fig. 2Fig. 3

Il Museo Nazionale del Bargello espone il Reliquiario di Montalto, attribuito all’artista francese Jean Du Vivier – attivo a Parigi alla corte di Carlo V, nella seconda metà del XIV secolo -dal 24 settembre 2017 al 31 gennaio 2018-  nella Cappella della Maddalena del Museo del Bargello a Firenze, su gentile concessione del Museo Sistino Vescovile di Montalto. Il terremoto del 30 ottobre 2016 ha compromesso l’agibilità del Museo Sistino Vescovile di Montalto che conserva, come suo tesoro più prezioso, il reliquiario donato da papa Sisto V. In questa drammatica contingenza il Museo Nazionale del Bargello ha voluto ospitare il […]

  

Riapre il Museo di San Pietro a Colle Val d’Elsa. Uno scrigno di capolavori della fede e della cristianità.

FIG 10 Sala CattedraleFIG 4 chiostro San PietroFIG 11 Sala Museo DiocesanoFIG 13 Simone FerriFIG 5 Maestro di Badia a IsolaFIG 1 Adorazione dei MagiFIG 2 Natività della VergineFIG 8

Dopo quasi venti anni di chiusura, sabato 18 marzo, riapriranno le porte del nuovo Museo San Pietro(Sede espositiva – Museo San Pietro -Colle Val d’Elsa – Via Gracco del Secco, 102). Il museo è il frutto della fusione del Museo Civico e Diocesano d’Arte sacra (formatosi dall’unione dei due istituti nel 1995), con la Collezione del Conservatorio di San Pietro, il monastero di San Pietro e il monastero di Santa Caterina e Maddalena, la Collezione Romano Bilenchi e la Collezione di Walter Fusi. Il percorso espositivo, realizzato su progetto dell’Arcidiocesi di Siena,del Comune di Colle Val d’Elsa e della Fondazione […]

  

Capolavori della fede esposti in Canton Ticino (Svizzera). A Rancate-Mendrisio nella Pinacoteca Zust in mostra sculture lignee provenienti da chiese e monasteri ticinesi.

images (1)images (2)images (4)0db1de2be923c3b4164afc35f61cb61a_Limages (6)images (7)legnipreziosi-01-mr (1)legnipreziosi-05-mr

E’ una mostra che tocca il cuore e sommuove la fede. E’ carica di pietas cristiana l’esposizione che mostra il volto credente del Canton Ticino.  La mostra presenta una carrellata di sculture in legno provenienti da musei, chiese e monasteri del territorio ticinese, per il quale questi autentici capolavori sono stati concepiti e creati e dove sono stati oggetto di devozione e ammirazione per secoli. Si tratta di testimonianze di una tradizione artistica che raggiunse spesso vertici europei, opera degli stessi artisti attivi a Milano e nelle altre città dell’attuale Lombardia, ma anche nelle regioni oggi conosciute come Piemonte, Liguria, Romagna. Molto interessante […]

  

La Maddalena tra peccato e penitenza. Al Museo-Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto una quadreria di capolavori assoluti riuniti da Vittorio Sgarbi.

indexindex4index3index9index80index67

Ho visitato questa mostra per ben cinque volte, poi mi son detto, è la mostra più bella dell’anno 2016. Anzi bellissima. La quadreria inizia con Simone Martini e finisce con Canova. Un viaggio emozionante nella storia dell’iconografia di Santa Maria Maddalena, attraverso “capolavori assoluti, senza eguali nel mondo che stanno nelle Marche” come ha  voluto definirli  Vittorio Sgarbi,  curatore della Mostra “La Maddalena, tra peccato e penitenza” inaugurata a Loreto presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa,  quelle Maddalene di Carlo Crivelli di Montefiore dell’Aso  ( “che anticipa Klimt”) e di Orazio Gentileschi, ospitata a Fabriano, e ora in mostra […]

  

San Francesco e la Croce. Capolavori del Duecento e del Trecento a Perugia presso la Galleria Nazionale dell’Umbria.

71283488593b604bddeda914f62f4a1b7c1fd442_giovanni_modena_ridimages889images5images80images667

La Sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia ospita fino al 29 gennaio 2017  una preziosa esposizione che documenta lo sviluppo della croce dipinta, a partire dagli anni Settanta del Duecento fino al primo ventennio del secolo successivo, in cui il motivo iconografico si legò sempre più frequentemente alla figura del grande  Francesco d’Assisi, spesso rappresentato ai piedi della croce, in adorazione del Cristo. La mostra, dal titolo “Francesco e la Croce dipinta”, curata da Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, col patrocinio della Basilica Papale e Sacro Convento di S. Francesco in Assisi e della Regione Umbria, […]

  

Giovanni Dal Ponte (1385-1437), protagonista dell’Umanesimo tardogotico fiorentino. Una mostra alla Galleria dell’Accademia di Firenze del pittore che amò anche i cassoni dipinti.

Fig. 1a?????????Fig. 8Incoronazione della Vergine fra quattro santiAnnunciazione fra i Santi Eustachio e Antonio Abate,Madonna con Bambinoimage002Madonna and Child with Saint John the Baptist and Saint CatherineL'Antiquaire & The Connoisseur, Inc.

La mostra su Giovanni dal Ponte costituisce il primo vero momento di vivace confronto tra due realtà, ovvero  quella consolidatasi nella decennale esperienza di esposizioni temporanee fiorentine e quella che scaturisce dalle progettualità  della recente riforma ministeriale di cui, per l’appunto, quella della Galleria dell’Accademia di Firenze rappresenta uno dei primi esempi. Come è ormai consolidata tradizione di questo museo, la mostra muove dalla sempre viva esigenza di valorizzare le collezioni della Galleria, in questo caso la bellissima Incoronazione della Vergine di Giovanni dal Ponte che per l’occasione è stata restaurata. Su questa consuetudine, Cecilie Hollberg direttore della Galleria dell’Accademia […]

  

“La Madonna dell’Umiltà” di Giovanni dal Ponte prestata dal Museo Horne per la mostra dell’artista che si aprirà a breve a Firenze.

image006

Nell’approssimarsi dell’apertura al pubblico (il prossimo 22 novembre 2016), presso la Galleria dell’Accademia di Firenze della prima mostra dedicata a Giovanni dal Ponte (1385-1437). Protagonista dell’Umanesimo tardogotico,  ci preme segnalare il contributo al progetto del Museo Horne, che presta il dipinto raffigurante la “Madonna dell’Umiltà incoronata da due angeli”, un’opera interessante degli esordi del pittore. Dalla sua la Galleria dell’Accademia di Firenze ha finanziato il restauro del suddetto dipinto che grazie a questa occasione acquisisce una rinnovata godibilità.   Due istituzioni museali fiorentine la Galleria dell’Accademia e il Museo Horne, diretti rispettivamente da Cecilie Hollberg ed Elisabetta Nardinocchi, che insieme […]

  

La storia delle Assicurazioni dal Medioevo ad oggi. Una mostra alla Sormani di Milano scava tra fortuna, sventura e calcolo.

08_Boccioni09_Metlicovitz11_Dudovich10_Dupuis07_Mucha12.Berge_13b13a_8

La mostra è oggi più che mai attuale alle luce del quadro Inps nazionale, delle pensioni affamate date a molti italiani, e delle corsa di tanti a mettere in piedi dei fondi pensione assicurativi. L’esposizione ricostruisce le tappe salienti di questa avventura lunga 700 anni, attraverso libri, polizze, targhe-incendio, manifesti provenienti dalla Fondazione Mansutti che conserva una collezione specialistica, unica al mondo, sulla storia dell’assicurazione. Fino al 9 aprile 2016, lo Scalone Monumentale della Sala del Grechetto, alla Biblioteca Sormani di Milano, ospita una mostra che ripercorre 700 anni di storia dell’assicurazione, dal Medioevo a oggi. L’esposizione, dal titolo Scacco […]

  

Giotto, il padre dell’arte moderna italiana. Una mostra a Palazzo Reale a Milano, celebra il ruolo rivoluzionario del pittore fiorentino.

thumb_23573_default_bigthumb_22385_default_bigthumb_22388_default_bigthumb_22389_default_bigthumb_22390_default_bigthumb_23572_cover_mediumthumb_22386_default_bigGiotto-lItalia-Palazzo-Reale-Milano-Polittico-Stefaneschi-particolare-250x382

Giotto è, senza dubbio, il padre dell’arte moderna italiana. Nell’anno di Expo 2015, Milano gli dedica una mostra che espone 13 capolavori assoluti, mai riuniti tutti insieme. “Giotto. L’Italia”, è una mostra assolutamente da visitare ed aperta fino al 16 gennaio 2016 a Palazzo Reale, evidenzia il ruolo rivoluzionario del pittore fiorentino, chiamato da cardinali, ordini religiosi e banchieri in diverse città della penisola. Ovunque abbia lavorato, Giotto ha avuto la capacità di influenzare le scuole e gli artisti locali, cambiando i connotati del linguaggio figurativo italiano. Le opere esposte – prevalentemente su tavola – mettono in luce il percorso […]

  

La Pittura Senese in mostra a Rouen- Francia. Cinquanta capolavori dall’Italia al Musée des Beaux Art della città francese.

??????????????????????????????????????????????????????????????1412685729067_Giovanni_di_Paolo,_Madonna_dellUmilta,_Pinacoteca_Nazionale_Siena_inv._206

Dire stupenda, è poca cosa per questa mostra. Oltre cinquanta opere dalla Pinacoteca Nazionale di Siena con nove prestiti dai musei francesi. L’esposizione analizza il percorso dell’arte figurativa senese dall’iconografia bizantina all’avvento del ‘naturalismo’ rinascimentale. Siena, punto nodale della via Francigena, che dal settentrione (Bruxelles inclusa) portava attraverso Roma agli imbarchi pugliesi per la Terrasanta, elaborò e diffuse modi illustrativi nuovi che divennero familiari a tutte le scuole artistiche d’Europa. Grazie alla straordinaria qualità artistica delle opere esposte si intende riportare l’attenzione sul sistema simbolico che il Medioevo seppe sviluppare e che, per almeno cinque secoli, ha fatto da base […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020