Fascismo e Modernismo nell’architettura degli anni Venti e Trenta a Merano.

Merano Arte ospita fino al 10 gennaio 2016 la mostra “L’architettura degli anni Venti e Trenta a Merano” che presenta una selezione di edifici e progetti realizzati nel periodo tra le due guerre a Merano, delineando un quadro comparativo degli stessi in rapporto al contesto urbano e rilevando gli stili ascrivibili a varie correnti architettoniche. La tematica rientra in un’ampia ricerca che riguarda l’urbanistica e l’immagine della città di Merano dal 1860 al 1960. Fino alla Prima Guerra Mondiale l’immagine della città di cura era legata alle magnifiche architetture dello storicismo e dell’Art Nouveau, l’architettura moderna era poco presente in […]

  

L’inglese Angus Fraser ha vinto il Bar Tur Photobook Award 2014 con “Santa Muerte”.

Con il Bar Tur Photobook Award 2014, una volta di più la Photographers’ Gallery si conferma istituzione di punta nella scoperta, promozione e diffusione della fotografia. Qualche tempo fa nella sua sede londinese, si è svolta infatti la cerimonia di consegna dell’edizione inaugurale del premio, andato al quarantenne inglese Angus Fraser. Nato da una partnership tra la Photographers’ Gallery e il filantropismo imprenditoriale di Amnon Bar-Tur, il Photobook Award offre a fotografi e artisti che ancora non l’abbiano fatto l’opportunità di pubblicare il loro primo libro, edito dalla stessa galleria con Trolley Books. Nel suo progetto Fraser si concentra sui […]

  

A Miguel Andrès Yecla è stato censurato il manifesto della mostra. In Catalogna sconcerto per un nudo.

                         Il Consiglio Provinciale di Lleida(Catalogna-Spagna) ha censurato il manifesto della mostra Untitled Exhibition(ism) di Miguel Andrés Yecla che ultimamente ha esposto nella Sala Gotica dell’Instituto de Estudios Ilerdenses. Nella versione originale della locandina l’artista compariva completamente nudo, con tutti gli attributi in bella evidenza, stringendo nella mano sinistra una bandierina americana e in quella destra un’immagine pixellata del suo volto. Sul basso ventre ben visibile e a chiare lettere un messaggio tatuato “ Temet Nosce”, ovvero “conosci te stesso”. Ma lo sdegno dell’artista è stato enorme quando ha scoperto che il manifesto era stato modificato, tagliato proprio nelle parti […]

  

Dario Nardella e la cena per Jeff Koons. Prove generali per il dopo Renzi.

                                                                                                                                                                                                                                                                                 […]

  

La scultura di Mark Chatterley ad Adrian City (Michigan-USA) scambiata per un’orgia gay.

“La statua orgia”, così è stata soprannominata, appena installata, la scultura dal titolo “Blue Human Condition” dell’artista Mark Chatterley, in un paesino del Michigan, USA. Certo occorre avere il chiodo fisso sul sesso per chi ha voluto vederci un’orgia gay. E’ successo che ad Adrian City un manipolo di residenti bigotti ha manifestato contro un’installazione pubblica inaugurata circa una settimana fa, per via di contenuti – a loro dire- o meglio di messaggi a sfondo sessuale. Festini gay, orgia campestre, se ne sono dette di tutti i colori anche perche molti non conoscono la statura artistica e culturale di Mark […]

  

La prostituzione a Parigi tra Secondo Impero e Belle Epoque. Capolavori in mostra al Museo d’Orsay di Parigi svelano splendori e miserie.

Dopo aver esposto senza pudori il nudo maschile, anche con tendenza gay, (è dell’autunno 2013 la mostra «Masculin Masculin»), il Musée d’Orsay di Parigi, che continua a non porsi nessun tabù, con “Splendori e miserie. Immagini di prostituzione a Parigi” presenta capolavori, dipinti che raccontano l’amore a pagamento ed esponendo, nella scenografia del regista di teatro canadese Robert Carsen, i seni prosperosi e le gambe al vento delle prostitute e cortigiane che hanno ispirato gli artisti tra il Secondo Impero e la Belle Epoque, da Degas a Toulouse-Lautrec, da Manet a Gervex, fino a Derain, Kupka, Picasso, Munch, Vlaminck. Non […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>