Uno schianto senza fine la Biennale Arte di Venezia 2022. Parola di Storico dell’Arte.

Doveva essere l’evento artistico più ambito e clamoroso dell’anno 2022, grazie anche alla storia che da decenni incornicia la Biennale di Venezia, invece l’edizione della Biennale 2022, attualmente in corso, è uno schianto senza fine. Non arte ma artigianato, non arte ma sguardo a vecchie antropologie e colonizzazioni;  arte europea e occidentale zero,  neppure l’ombra, spazio alle minoranze etniche dove l’arte non è proprio di casa. Basti pensare che un artista docente di Brera espone in un  Padiglione del  sud est asiatico; era preferibile stare a casa. Ora finiti i fuochi d’artificio della serata inaugurale, Venezia e la Biennale si […]

  

Cecilia Alemani curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2017. Una nomina fuori dalle righe.

Arriva direttamente dall’Uffico Stampa del Mibact la notizia della scelta del curatore del Padiglione Italia alla Biennale Arte 2017. Anzi, curatrice,  e si tratta di Cecilia Alemani. Il progetto della capo curatrice del programma arte della High Line di New York, nota compagna di Massimiliano Gioni, è stato scelto tra dieci proposte con la seguente motivazione: “Il progetto è molto ambizioso e innovativo, e allinea il Padiglione Italia alle più avanzate metodologie espositive e valorizza il grande ruolo degli artisti nella società contemporanea”. Non vorrei che questa prossima Biennale Padiglione Italia fosse la seconda uscita di Massimiliano Gioni! O che […]

  

Scritto in America, Anni Duemila, Arte, Biennale di Venezia, criitica d'arte, cultura, ministero beni culturali, Mostre, politica culturale, Stato italiano - Tag: , , , , ,
Commenti disabilitati su Cecilia Alemani curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2017. Una nomina fuori dalle righe.
Il blog di Carlo Franza © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>