Miracoli e Martiri : i Santi nel Medioevo. Al Getty Museum di Los Angeles una mostra di eccezionale livello di manoscritti miniati che coniuga arte e religiosità.

Scuoiati vivi. Rosolati a fuoco lento su una graticola. Mutilati dei loro organi più vitali o trafitti da un nugolo di frecce. I santi del martirologio cristiano forniscono la riprova che anche nel campo della crudeltà, settore in cui il genere umano ha sempre sfoggiato doti di fantasia e creatività, l’evoluzione della civiltà occidentale ha seguito di pari passo, dai primi secoli dell’era cristiana fin quasi ai nostri giorni, un processo di specializzazione e individuazione quasi “ad personam” che solo gli stermini e i genocidi del “secolo breve” hanno riportato a una dimensione di massa tanto feroce quanto indiscriminata. Certo, […]

  

Giuseppe Panza di Biumo. Dialoghi Americani. A Cà Pesaro a Venezia una selezione di capolavori della pittura americana di uno dei collezionisti più colti della storia dell’arte contemporanea.

                          Una grande, grandissima mostra. Di quelle di cui non è facile vederne in giro, sia per l’impianto storico che per la raccolta d’insieme di una delle stagioni più interessanti dell’arte sperimentale e dei movimenti del XX secolo. E’ l’omaggio ad una delle più importanti personalità della storia dell’arte contemporanea, Giuseppe Panza di Biumo(Milano 1923-2010), che si tiene all’interno del programma espositivo 2014 della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro a Venezia. Ha per titolo “Giuseppe Panza di Biumo. Dialoghi Americani”. Protagonista del collezionismo internazionale del XX secolo, Giuseppe Panza ha creato a partire dagli anni Cinquanta una delle più […]

  

Le macchine a spalla delle processioni italiane sono diventate patrimonio dell’Umanità. Viterbo nel Lazio, Nola in Campania, Sassari in Sardegna e Palmi in Calabria vantano antiche tradizioni con sculture religiose. Beni culturali che legano passato e presente.

La lista Unesco dei Beni immateriali dell’Umanità si è arricchita di “quattro storiche tradizioni italiane”. A stabilirlo è stato l’ottavo Comitato Intergovernativo dell’Unesco riunito in Azerbaigian a Baku. Premiate le macchine da processione, alte fino a trenta metri, portate a spalla da decine di volontari durante le tradizionali processioni annuali di agosto e settembre. Intanto quella di “Santa Rosa a Viterbo”, la quale consiste in una torre illuminata da fiaccole e luci elettriche, realizzata con una infrastruttura interna in metallo e materiali moderni quali ad esempio la vetroresina, alta circa trenta metri e pesante cinque tonnellate, che la sera del […]

  

L’arte, la cultura e gli artisti assenti, o quasi, dalla carta stampata. Un libro documenta storicamente come l’informazione ha considerato l’arte contemporanea.

Dov’è la Cultura? Dov’è l’Arte? Dove sono le rubriche artistiche e le recensioni dei Critici? Non ci sono. Abolite. C’erano una volta. Parola di giornalista. Parola di Storico dell’Arte. Ma credetemi, non è solo questione di crisi e di foliazione diminuita sulla carta stampata, è che l’Italia si è involgarita, l’hanno involgarita con gli spread e le banche ingrassate. Un libro scritto da B.Cinelli, F.Fergonzi, M. G. Messina, A.Negri, dal titolo “Arte moltiplicata. L’Immagine del ‘900 nello specchio dei rotocalchi” (Bruno Mondadori Ricerca,Torino-Milano) racconta l’arte nei giornali, anzi passa in rassegna storicamente il fatto che l’arte contemporanea è stata, nell’ultimo […]

  

Obama, un presidente che non ama l’arte. Non ha mai pensato ad avere una bella e importante collezione d’arte, ma ha l’hobby degli ortaggi che coltiva nel giardino della Casa Bianca.

         Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si è infilato in una polemica che ha fatto il giro del mondo, per una dichiarazione di politica culturale che ha svelato quanto poca sia la cultura che gli appartiene. E con questo va agli ultimi posti nella classifica dei presidenti degli States. Ora, poiché non sa come tirare fuori l’America dalla congiuntura pesante che attraversa, stretta anche da una disoccupazione alle stelle, ecco che in Wisconsin per lanciare il suo piano di occupazione (Discorso sullo Stato dell’Unione), mentre teneva un discorso in un impianto General Electric, e spingere così l’industria manifatturiera, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>