Un prete italiano accusa il Papa e i vescovi italiani e del mondo di aver abbandonato i fedeli stretti nella piaga del Coronavirus. Un grido di accuse e di dolore. Ecco la lettera.

La storia del passato forse ha insegnato poco, e non solo, così anche il comportamento della Chiesa dei secoli passati ha forse insegnato poco; la Chiesa in occasione delle epidemie che hanno serpeggiato nei secoli  fra noi ha sempre utilizzato la preghiere, le processioni e le invocazioni ai Santi; ecco i Santi invocati, San Carlo Borromeo compatrono di Milano, santa Rita, San Rocco protettore contro la peste, San Sebastiano, San Cristoforo, San Michele Arcangelo, Sant’Antonio Abate, San Giovanni Bosco, eppoi Maria Madre di Cristo e Salute degli Infermi (Salus infirmorum). Oggi abbiamo le chiese chiuse, e niente messe, persino i […]

  

Vanni Cuoghi pubblica cartoline a tema Coronavirus su Facebook e su Instagram, per riflettere su questo momento storico. L’arte termometro del nostro tempo.

Testi e scritti fondamentali ci hanno detto  che “L’arte ci salverà!”, che la bellezza ci salverà. Quando poi  ci troviamo -come in questi giorni- dinanzi a drammatici eventi pandemici, le certezze cadono, l’ansia e le paure aumentano, e anche l’arte diventa una sorta di riscontro diaristico del dramma che avvolge il mondo. E anche se non ci ha salvato, l’arte è stata un saldo puntello  nei secoli. L’arte certo diventa testimone fedele, una grande narratrice. Anche gli artisti contemporanei – da Gaetano Grillo a Marisa Settembrini, da Vanni Cuoghi a Stefano Pizzi- intervengono oggi con loro scritti, con loro idee, […]

  

La serie fotografica di Max Siedentopf, tedesco-namibiano, che fa discutere. Scatti ironici su come sopravvivere al Coronavirus.

Max Siedentopf è il fotografo autore di “How To Survive A Deadly Global Virus”, una serie di scatti che ironizza sulle mascherine anti Coronavirus. Scatti che hanno già acceso la  polemica. Sta di fatto che  neppure la minaccia di una epidemia globale ha potuto  fermare l’ironia dell’internet. Già alcune settimane prima dell’esplosione dei focolai in Italia, le nostre filter bubble erano state invase – volente o nolente – da un flusso di informazioni più o meno utili e di immagini più o meno divertenti, dedicate alla minaccia del Coronavirus.  Come: Verrà la morte e avrà la forma di un meme, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>