L’arte della Predicazione tra ‘400 e ‘700. A Loreto nel Museo della Santa Casa, l’arte che salva con opere di Crivelli, Lotto e Guercino.

phoca_thumb_l_6_%20il%20taglio%20del%20nastrophoca_thumb_l_1_%20dott_%20paolo%20bedeschi%20amministratore%20unico%20artifex%20international%20e%20prof_%20giovanni%20morellophoca_thumb_l_3_%20conferenza%20stampaphoca_thumb_l_9_%20allestimentophoca_thumb_l_14_%20allestimentophoca_thumb_l_13_%20allestimentophoca_thumb_l_12_%20allestimentophoca_thumb_l_11_%20allestimentophoca_thumb_l_10_%20allestimentophoca_thumb_l_9_%20allestimento

Aperta presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto la mostra “L’arte che salva. Immagini della predicazione tra Quattrocento e Settecento. Crivelli, Lotto, Guercino”, a cura di Francesca Coltrinari e Giuseppe Capriotti dell’Università di Macerata, finalizzata alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio artistico e culturale dei luoghi colpiti dal sisma ed al rilancio dal punto di vista turistico ed economico degli stessi. La mostra apre il ciclo di eventi “Mostrare le Marche”, il progetto Biennale della Regione Marche che ha preso il via con Loreto e ha visto nel 2017, ulteriori mostre a Macerata e Ascoli Piceno, mentre […]

  

Bruno Mangiaterra tra poesia e filosofia. Alla Mole Vanvitelliana di Ancona una antologica lo svela prezioso artista concettuale.

IMG_4981IMG_5127IMG_0007IMG_0008IMG_4993IMG_4996IMG_5023IMG_5122

Nell’avvolgente  tempio dell’architettura vanvitelliana, qual’ è appunto la Mole Vanvitelliana,  che si affaccia sul porto di Ancona, ha trovato accoglienza la bellissima mostra antologica di Bruno Mangiaterra un artista marchigiano  -per la verità attivo a Loreto- che da anni  vive non solo la passione dell’arte ma ha costruito nel suo percorso stazioni  o meglio installazioni di militante forza poetica, immagini attraversate da fibrillanti idee (lavora a Tre e scrive:  “l’idea è la dimora della nostra sorte”) capaci di rapportare il passato con il presente, accendere le parole di nuova luce, cogliere tracce di cultura letteraria e filosofica che ancora oggi […]

  

L’artista Bruno Mangiaterra fra poesia e filosofia. Espone a Milano grandi opere concettuali che raccontano il mondo e la vita.

2-X_COMUN.4-X_COMUN.3-X_COMUN.1-X_COMUN.

La mostra dal titolo “Nel sofisma della visione” allestita dall’artista Bruno Mangiaterra (Loreto-Ancona 1952) con sue opere per lo più grandi hanno trasformato l’Artestudio 26 di Milano, offrendone una visione di ricerca assoluta, o meglio dando compiutamente l’idea di un sistema dell’arte che abbraccia il mondo intero. Qualche tempo fa scrivendo dell’artista marchigiano porgevo il lavoro dell’artista in quell’area di postclassicismo che assorbe, specie in Italia oggi, dinamiche concettuali. Non dimentichiamo che nella filosofia di Platone la “mimesi”designa il rapporto tra le cose sensibili e le idee. Le opere più recenti, e quelle in mostra a Milano per Expo 2015, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019