Carlos Cruz-Diez e il colore come evento di spazi. Una mostra a Milano (Dep Art Gallery) celebra l’artista franco-venezuelano, appena scomparso, tra i maggiori esponenti dell’arte cinetica.

Carlos-Cruz-Diez-at-the-Miami-Marlins-Ballpark-Stadium-©-Atelier-Cruz-Diez-Rolando-de-la-Fuente95001-Carlos_Cruz-Diez_Color_Aditivo_Panam_3_2010_cromografia_su_alluminio_60x80_cmcarlos-cruz-diez-colore-come-evento-di-spazi_01919172d0-e550-460a-8aa4-33da20102e52Physichromie Panam 232Lugar: Ciudad de Panama, Panamacarlos-cruz-diez-colore-come-evento-di-spazi_03

E’ in corso  alla Dep Art Gallery di Milano, la prima mostra personale di Carlos Cruz-Diez dopo la sua recente scomparsa. “È con grande tristezza che annunciamo la morte del nostro amato padre, nonno e bisnonno, Carlos Eduardo Cruz-Diez, in data sabato 27 luglio 2019 nella città di Parigi, Francia. Il tuo amore, la tua gioia, i tuoi insegnamenti e i tuoi colori, rimarranno per sempre nei nostri cuori”. È un messaggio di profondo cordoglio quello che si legge sulla pagina iniziale del sito dell’artista Carlos Cruz- Diez nato a Caracas nel 1923 e morto nella sua casa parigina – in cui […]

  

Franco Grignani, artista poliedrico, maestro e innovatore del Novecento. Un’ antologica lo celebra al M.A.X. Museo di Chiasso.

07_5122_202_4025_513_1908_5114_25

Ciò che mi fa paura è l’ovvio, la banalità, il già fatto, il non senso(Franco Grignani). Il m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) offre l’occasione di conoscere in maniera approfondita la figura poliedrica di Franco Grignani (1908-1999), che si è mossa sul sottile confine che lega arte, design e grafica, che l’ha consacrato come un artista tra i più profondi innovatori del Novecento, assoluto precursore dell’arte ottico-visiva, nonché grafico tra i più apprezzati del secondo Novecento, cui si deve la creazione del marchio della Pura Lana Vergine. L’antologica aperta fino al 15 settembre 2019, curata da Mario Piazza, docente alla Scuola di Design […]

  

Bruno Munari e i colori della luce. Alla Fondazione Plart di Napoli le opere di uno dei massimi protagonisti dell’arte programmata e cinetica.

02_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-429x42003_-FONDAZIONE.PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek_1-435x4203-Bruno-Munari-696x45904_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-432x42005_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek_1-417x42006_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-Vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-400x42007_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-423x42008_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-591x42010_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Vetrini-a-luce-polarizzata-1953-Materiali-vari-Courtesy-Miroslava-Hajek-423x42016_-FONDAZIONE-PLART-BRUNO-MUNARI-Macchina-inutile-aerea-1947-Bacchette-di-alluminio-colorate-in-testa-Courtesy-Miroslava-Hajek-565x420bruno-munari-fondazione-plart

La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, in collaborazione con la Fondazione Plart, nell’ambito dell’edizione 2018 di Progetto XXI, presenta la mostra BRUNO MUNARI. I colori della luce, a cura di Miroslava Hajek e Marcello Francolini, realizzata presso il Museo Plart (Via Giuseppe Martucci 48, Napoli). Progetto XXI è la piattaforma attraverso la quale la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee si propone, dal 2012, di esplorare la produzione artistica emergente, nella sua realizzazione teorico-pratica, e di analizzare l’eredità delle pratiche artistiche più seminali degli ultimi decenni, nella loro esemplare proposta metodologica. Il progetto intende così contribuire alla produzione e alla […]

  

L’occhio cinematico. Arti visive e cinema in colloquio alla Galleria A Arte Invernizzi di Milano.Una singolare lettura tra diversi linguaggi.

24_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201603_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201611_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201605_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201626_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201623_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201602_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201633_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201601_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201627_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201612_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201632_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201617_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201606_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_2016

La galleria A arte Invernizzi fa vivere con raffinatezza di approccio il linguaggio di più arti, in questo caso arti visive e cinema, nella mostra “L’Occhio Cinematico” a cura del regista cinematografico e filmmaker Francesco Castellani. Da sempre e da più artisti si è cercato di far dialogare le arti tra Otto e Novecento, in particolar modo le avanguardie. Poesia, musica, pittura hanno spesso trovato idealità e poetiche di racconto comuni. L’approccio cui si assiste adesso nella mostra milanese in uno spazio che da tempo è divenuto “tempio” dell’arte analitica, dell’astrattismo e della geometria, dell’arte cinetica e dell’arte optical fa […]

  

Franco Grignani maestro dell’optical art. Una mostra a Milano lo celebra genio indiscusso.

grignani2013Locandinafranco_grignani28049839_periferica-mente-030803_1387208246bimagesgrignani_702-702x336Franco-Grignani-Grafica-cinetica-1966images

Alla 10 A.M. ART di Milano una retrospettiva che pone all’attenzione di tutti la figura di Franco Grignani(1908-1999), genio indiscusso, innovativo, e assoluto precursore dell’arte ottico-visiva. “Il rigore dell’ambiguità” è il titolo della mostra, esprime i fondamenti della ricerca dell’artista atta a trovare dei valori costanti per l’individuazione di un metodo operativo critico, attraverso l’uso di matematiche alterate. E’ Grignani stesso che in una sua intervista dice: “ciò che mi fa paura è l’ovvio, la banalità, il già fatto, il non senso”. Indirizza, perciò, la sua vita alla continua analisi della visione e alla sperimentazione di materiali scientifici strumentalizzati per […]

  

Francois Morellet artefice della luce che danza nelle opere. Allo Studio Invernizzi di Milano i suoi segni di luce e colore.

04-François-Morellet1423857961b10_Fran_ois_Morellet_A_arte_Invernizzi_2014_c3beb5_msuntitled

                                                                                            La galleria                                                 arte Invernizzi di Milano ha dato inizio alla mostra personale dell’artista francese François Morellet. Nella prima sala del piano superiore della galleria sono esposte opere recenti, appartenenti alla serie “3D concertant” e “3D Bandes décimées”, realizzate sovrapponendo all’interno dello spazio della tela tre differenti schemi in cui le rette tratteggiate si dispongono in modo univoco ma secondo angolature differenti, sino a creare l’illusione ottica della terza dimensione e della geometria del cubo. Nella seconda sala del piano superiore si trova 4 neons 0° – 4 neons 90° avec 2 rythmes interferents del 1972, lavoro in cui […]

  

Grazia Varisco regina dell’arte cinetico-visuale allo Studio Invernizzi di Milano.

La galleria A arte Invernizzi di Milano ha impaginato una ricercatissima mostra personale di Grazia Varisco il cui percorso espositivo, pensato dall’artista in relazione agli spazi della galleria, intende approfondire le tematiche affrontate dall’artista durante l’ultimo decennio, mettendole in dialogo con alcuni lavori realizzati all’inizio degli anni Ottanta. Al piano superiore della galleria sono esposti lavori appartenenti ai cicli dei “Quadri comunicanti” e delle “Risonanze al tocco”, che presentandosi come entità percettive intense e cariche di energia, invitano lo spettatore a farsi coinvolgere in un momento di interazione sensoriale che stimoli vista, tatto ed udito. Questo gioco di rimandi e […]

  

I fosfeni di Nelio Sonego svelano la ricerca d’infinito. La sua arte carica di filosofia e d’esistenza squarcia il presente come lampi e saette.

Alla storica galleria A arte Invernizzi di Milano una mostra personale dell’artista Nelio Sonego(Sion-Suisse 1955), che presenta lavori recenti, appartenenti al ciclo “Orizzontale/verticale”, realizzati in relazione allo spazio espositivo. Ha studiato all’Accademia di Venezia Sonego allievo di Emilio Vedova. Dice l’artista:“Io non guardo la tela per metterci sopra i segni. I segni nascono nella mia testa, nella tensione si forma nella mia testa l’immagine che vedo definirsi con lo spazio della tela e nella concentrazione tutto il mio corpo scatta a fare i segni che determinano l’immagine. Praticamente nella visione il mio corpo e la tela sono uniti e se […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020