L’occhio filosofico. Una quadreria di nomi dell’arte più all’avanguardia in mostra allo Studio A Arte Invernizzi di Milano.

01_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi04_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi06_Occhio filosofico 2018_A arte InvernizziATT105_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi03_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi02_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi

Vede e analizza meglio l’arte l’occhio dello Storico dell’Arte contemporanea, o l’occhio del poeta, o l’occhio  del critico d’arte,  o l’occhio del filosofo? Per la grande lezione che mi porto dietro da decenni e dalla illustre Scuola di Giulio Carlo Argan da cui provengo, rispondo che è meglio l’occhio  dello Storico dell’Arte e soprattutto quello di grande esperienza. Spesse volte nei testi dei filosofi puri ho trovato un giro di parole che non dicono nulla, e dunque testi che non aprono e segnano percorsi  d’arte. Dicono, ma non so cosa, come quel filosofo che ci parlò a suo tempo  di […]

  

Francois Morellet(1926-2016), il barocco minimalista, protagonista dell’arte internazionale, celebrato con una mostra alla Galleria A arte Invernizzi di Milano.

01_François Morellet_A arte Invernizzi_201703_François Morellet_A arte Invernizzi_201704_François Morellet_A arte Invernizzi_2017francois-morellet-mostra-personale_01

La galleria A arte Invernizzi  inaugurerà a giorni, il 23 maggio 2017,   una mostra personale di François Morellet, protagonista dell’arte internazionale sin dagli anni Cinquanta. La collaborazione con l’artista francese, iniziata nel 1994 con l’esposizione “Dadamain,  Morellet,  Uecker” tenutasi in occasione dell’apertura della galleria, ha portato negli anni alla realizzazione di numerose mostre personali sia in  Italia che all’estero e, a un anno dalla scomparsa del maestro, questa esposizione desidera mettere in luce il suo peculiare e personalissimo approccio al “fare arte”, ripercorrendo l’ultimo decennio della sua ricerca. Nella prima sala del piano superiore sono esposte le ultime opere […]

  

L’occhio cinematico. Arti visive e cinema in colloquio alla Galleria A Arte Invernizzi di Milano.Una singolare lettura tra diversi linguaggi.

24_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201603_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201611_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201605_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201626_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201623_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201602_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201633_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201601_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201627_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201612_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201632_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201617_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201606_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_2016

La galleria A arte Invernizzi fa vivere con raffinatezza di approccio il linguaggio di più arti, in questo caso arti visive e cinema, nella mostra “L’Occhio Cinematico” a cura del regista cinematografico e filmmaker Francesco Castellani. Da sempre e da più artisti si è cercato di far dialogare le arti tra Otto e Novecento, in particolar modo le avanguardie. Poesia, musica, pittura hanno spesso trovato idealità e poetiche di racconto comuni. L’approccio cui si assiste adesso nella mostra milanese in uno spazio che da tempo è divenuto “tempio” dell’arte analitica, dell’astrattismo e della geometria, dell’arte cinetica e dell’arte optical fa […]

  

Francois Morellet artefice della luce che danza nelle opere. Allo Studio Invernizzi di Milano i suoi segni di luce e colore.

04-François-Morellet1423857961b10_Fran_ois_Morellet_A_arte_Invernizzi_2014_c3beb5_msuntitled

                                                                                            La galleria                                                 arte Invernizzi di Milano ha dato inizio alla mostra personale dell’artista francese François Morellet. Nella prima sala del piano superiore della galleria sono esposte opere recenti, appartenenti alla serie “3D concertant” e “3D Bandes décimées”, realizzate sovrapponendo all’interno dello spazio della tela tre differenti schemi in cui le rette tratteggiate si dispongono in modo univoco ma secondo angolature differenti, sino a creare l’illusione ottica della terza dimensione e della geometria del cubo. Nella seconda sala del piano superiore si trova 4 neons 0° – 4 neons 90° avec 2 rythmes interferents del 1972, lavoro in cui […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020