La Sharia manda a morte Yahaya Sharif-Aminu per una canzone diffusa tramite WhatsApp. Ciò avviene in Nigeria (Stato di Kano) per volontà dell’Islam.

Yahaya Sharif-Aminu, un cantante di 22 anni detenuto nella prigione di Kano, nello Stato di Kano, nel nord della Nigeria, potrebbe essere messo a morte in qualsiasi momento. L’Alta corte della Shari’a lo ha condannato a morte per impiccagione per aver diffuso tramite WhatsApp una canzone considerata blasfema. Personaggi influenti e leader religiosi stanno facendo pressioni sulle autorità affinché eseguano la condanna il prima possibile. Il 27  agosto 2020, il governo dello Stato di Kano ha pubblicato sul suo sito ufficiale una dichiarazione secondo cui il governatore non avrebbe esitato a firmare il mandato di esecuzione di Yahaya Sharif-Aminu. Dopo […]

  

L’avversione della Turchia di Erdogan al Cristianesimo. Ecco le prove tangibili verso i cristiani ormai oppressi.

“Penso a Santa Sofia, e sono molto addolorato”. Sono state queste le  parole, pronunciate a braccio da Papa Francesco al termine dell’Angelus, ieri 12 luglio 2020,  che hanno finalmente rotto il silenzio della Santa Sede sulla riconversione di Santa Sofia, a Istanbul, da museo in moschea. Una decisione fortemente voluta dal presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, che ha annunciato che l’edificio sarà riaperto al culto islamico dalla preghiera del venerdì del 24 luglio. Bruciante  la reazione di numerose e autorevoli voci del mondo cristiano alle quali si è aggiunta quella di Bergoglio. Secondo il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I, […]

  

Sentenza islamica. Una scultura di Jason deCaires Taylor demolita alle Maldive perché considerata anti-islamica.

Ha dell’incredibile, ma la notizia è vera e  lascia sgomenti. Mi son detto, ma quanti artisti italiani, europei e internazionali, quante Accademie di Belle Arti e quanti Storici dell’Arte Contemporanea  sono a conoscenza di quanto capitato  all’artista  inglese Jason deCaires Taylor? Ho chiesto in giro con un approfondimento  di telefonate, ma i risultati che ne ho ricavato sono che nessuno o proprio pochissimi erano  a conoscenza dell’atto gravissimo inscenato  a contrastare l’opera ultima dell’artista inglese. Bene, passiamo alla cronaca e ai fatti. Un tribunale delle Maldive (luogo preso di mira dagli spiaggisti anche italiani come se in Italia non avessimo […]

  

Eurislam. Il libro di Danilo Quinto che mette in guardia gli europei dall’avvento dell’Islam e della Sharia. Un libro che ben suona a pochi giorni dalle Elezioni Europee.

“Eurislam. L’invasione dell’Europa e la caduta dei valori occidentali”.  E’ il titolo del  libro di Danilo Quinto (Arkadia edizioni, Cagliari, 2018,pp206, Euro  16) che mette in guardia  gli europei a pochi giorni  dalle Elezioni Europee, è l’allarme di un intellettuale da non sottovalutare,  perché queste elezioni hanno chiarito che  è lotta senza freno tra sovranisti contro europeisti, e che l’Europa deve  darsi una regolata  sull’immigrazione, se non vuole scomparire.   Partiamo dal libro perché l’autore scrive che   “La lettura di queste pagine è vivamente sconsigliata ai buonisti”,  e  ricorda come nel 1999 sia stato il cardinal Biffi a dire che […]

  

La sharia cancella i nudi in Turchia. Vistosa contestazione per una mostra d’arte contemporanea nell’era di Erdogan.

Il Medioevo è piombato in Turchia nell’era di Erdogan. Quella che era la Turchia laica messa in piedi da Ataturk ormai non c’è più. Ne è prova l’esposizione “La porta si apre a chi bussa” (“Kapı çalana açılır”) organizzata presso la villa del principe Abdülmecid II (sulla sponda asiatica del Bosforo), esattamente il  22 ottobre 2017, e prontamente   interrotta a causa di  una violenta irruzione.  E’ successo che nel corso della mostra, realizzata in parallelo alla 15esima Biennale di Istanbul, alcune persone siano entrate nel palazzo urlando: “è questa la laicità?”; e ancora : “il Paese è arrivato a questo […]

  

Birmingham musulmana. L’artista Jasper Carrot è il Califfo della città inglese di Birmingham. Ma anche Londra è sulla stessa via. Ecco l’Islam che ha conquistato l’Europa.

Francia, Belgio, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Svezia e Danimarca.  E’ una mappatura, sicuramente in difetto, della Jihad in Europa. Una rete che ha delle vere e proprie roccaforti con  intere aree urbane disseminate in decine di città del vecchio continente. Una rete di quartieri dove regna un misto tra il caos e la Shariya islamica: insomma mini-emirati da cui organizzare attentati in tutta Europa e offrire rifugio a terroristi ricercati. Attacchi come quelli di oggi  che hanno gettato nel terrore gli abitanti di Londra. In Europa ci sono tante città e sobborghi   che sono diventate  covo dei jihadisti: da Malmo, […]

  

A Mosul gli islamici abbandonano la loro fede religiosa. Hanno il coraggio di ribellarsi, ed è bene così. E’ il risultato di due anni di governo dell’ISIS.

A Mosul  i musulmani hanno in odio l’Islam. Sembrerà strano ma è così. Sono bastati due anni di conquista dell’Isis nella versione più crudele e feroce, con una repressione alle stelle, ovvero con lapidazioni degli adulteri, omosessuali  bendati e  lanciati nel vuoto  dai silos e dai  piani alti delle abitazioni,  amputazioni di mani, piedi,  braccia e gambe,  per far si che la popolazione rifiutasse  -come di fatto è oggi-  qualsiasi autorità religiosa. Mi son detto, ma è qui che Papa Bergoglio dovrebbe mandare vescovi  e  preti a evangelizzare le popolazioni, invece di starsene, questi,  nelle loro parrocchie a far bella […]

  

Colpo di grazia all’ISIS. Dalla Siria all’Isis. Smantellato il sistema di vita imposta nelle zone conquistate dai miliziani islamici.

Tempi durissimi per l’ISIS. Mesi e giorni contati. Il capo del dipartimento generale operativo dello Stato maggiore russo, generale Serghiei Rudskoi ha comunicato che Palmira  è  stata riconquistata dalle milizie siriane, e che lo Stato Islamico ha  perso oltre mille soldati,  tra  morti o feriti, con  19 carri armati, 37 veicoli da sfondamento, 98 pick-up, armi pesanti e oltre 100 mezzi. Anche se  l’ISIS, a quanto pare,  sta ancora ricevendo  rinforzi da Mosul e Raqqa  pur con i suoi ultimi latrati. E tutto ciò non in apparenza, ma carte alla mano e con battaglie vinte. Lo riferiscono i quartieri generali […]

  

Le barbe dell’Islam. Quando la fotografia certifica la storia e la racconta con immagini di strabiliante attualità.

La popolazione maschile di Mosul non ne poteva più del Califfato Nero, ovvero dell’Islam e della sharia imposta con la forza. E quando la città è stata liberata dalle forze internazionali, il sollievo della popolazione, uomini, donne e bambini, è stato grande. Fotografi al lavoro nel descrivere questi momenti, nel cogliere i cambiamenti di vita, nel documentare la vita passata e presente. Ecco allora delle foto che vanno a cogliere il taglio della barba che era stata imposta agli uomini dagli islamici del califfato. A decine, in fila davanti a barbieri volontari che si sono prestati a riportare la normalità. […]

  

La Sharia è già in Italia. Va messa al bando con una legge. E’ contro la Costituzione e il diritto italiano.

Sono ancora tutti lì i soloni della politica, ad iniziare da Renzi fino alla Boldrini, a battersi il petto perché il nostro giornale ha dato ai lettori il “Mein Kampf”, il breviario di Hitler.  Certi  signori politici non amano leggere, io per la verità quel breviario l’ho letto più volte così come più volte ho letto “il diario di Anna Frank”. Eppoi il nostro direttore Sallusti  ne ha ben spiegato l’intento, nonostante da più parti si sianostracciate le vesti. C’è di più. Si spaventano che quel libro circoli in Italia. Non sanno che quel libro circola in Germania da tutte […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>