Hubert Sattler (1817-1904) e il suo giro del mondo. A Mantova al Castello di San Giorgio in 8 stanze i capolavori dell’artista austriaco.

Portrait  Johann M. Sattleril cairoesposizione universale londra?????????????????????

Il Castello di San Giorgio a Mantova ospita, fino al 16 settembre 2018, la mostra Il giro del mondo in 8 stanze che presenta, per la prima volta in Italia, i cosmorami di Hubert Sattler (1817-1904), provenienti dal Salzburg Museum. L’esposizione riflette sul tema del viaggio nell’Ottocento attraverso una serie di vedute di paesaggi e città realizzate dall’artista austriaco.  Curata dal collega  Attilio Brilli, in collaborazione con Johannes Ramharter, Peter Assmann, Nina Knieling, l’esposizione invita il visitatore a vestire i panni di Phileas Fogg e del fido cameriere Passepartout, protagonisti del romanzo di Jules Verne Il giro del mondo in […]

  

Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo. Una mostra al Museo di Roma in Trastevere ricostruisce la data storica del 1968 nel 50° anniversario.

77703-dreamers_1050x545pasolini_davoli_1968dreamers-1968-795x30_2018050616290501_MGZOOM68-730x49077785-09_-DREAMERS-1968-CAMERA-PRESS-CONTRASTO-Abitanti-di-Praga-su-di-un-carrarmato-sovietico-in-piazza-Venceslao-21-agostoAssemblea-organizzata-durante-la-mostra-Arte-povera-più-azioni-povere-Amalfi-ottobre-1968MOSTRA DUCALE 1968BGD0065F_1.tifindexvenezia-le-proteste-del-1968-480x3641201020106143_22

In occasione del 50° anniversario del 1968, AGI Agenzia Italia  ha ricostruito  l’archivio storico di quell’anno, recuperando il patrimonio di tutte le storiche agenzie italiane e internazionali, e organizzando questa affascinante mostra fotografica e multimediale che è allestita al Museo di Roma in Trastevere fino  al 2 settembre 2018.  La mostra a cura di AGI Agenzia Italia, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturalie con il patrocinio del MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è  stata resa possibile dalle numerose fotografie provenienti dall’archivio storico di AGI e completata con gli altrettanto numerosi prestiti messi a disposizione da AAMOD-Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, […]

  

Salviamo l’Europa. Immigrazione: un decalogo per salvare l’Europa e i suoi valori. L’appello inviato a tutti i Capi di Stato e di Governo del continente.

immigrazione

Roma, 8 marzo 2018 – Rimettere al centro l’Europa e i suoi valori per rispondere alle sfide geopolitiche e far fronte alle ondate migratorie, senza indulgere a populismi ed estremismi: questa la sfida proposta dai promotori del Decalogo di Roma ai Capi di Stato e di governo di tutti i Paesi del Continente europeo, dal Portogallo alla Russia, dall’Islanda a Malta. L’iniziativa, partita in ottobre sia in Italia che Francia, con un primo appello di intellettuali ed esponenti della società civile, ha avuto successivi sviluppi nei due paesi fino a diventare una petizione popolare sui principi contenuti nel Decalogo di […]

  

Il genio di Auguste Rodin. Parigi omaggia il grande scultore nel centenario della scomparsa, coinvolgendo Anselm Kiefer.

Auguste-Rodin-nel-suo-atelier4786bbbde0afbce5f37f8f7b157abc3fAuguste-Rodin-Il-pensatoreAuguste-Rodin-Les-Bourgeois-de-Calais-épreuve-moderne-1889-2005.-©-Musée-Rodin.-Photo-Christian-Baraja2thinke1Auguste-Rodin-Andromède-1887-marmo-696x463

Il 2017 è  l’anno del centenario della morte del grande scultore francese Auguste Rodin, potremmo dire l’artista  che ha rivoluzionato la creazione prima di Braque, Picasso e Matisse. Molte le iniziative, dalle esposizioni, ai film, fino alla filatelia e alla numismatica. Tra le molteplici manifestazioni sparse per il mondo, Parigi ricorda e celebra  il padre della scultura moderna con il Grand Palais che presenta  una grande retrospettiva intorno a grandi capolavori come “il Pensatore”, “il Bacio” e “I borghesi di Calais”. Mentre il museo Rodin presenta, fino al 22 ottobre, un confronto tra Anselm Kiefer e l’Antico Maestro; un focus […]

  

Macron, un presidente ex banchiere senza carta bianca. Ecco la nuova pagina della storia francese.

elezioni-francia-2macron-esultaEmmanuel Macron / Ed Alcock / M.Y.O.P.cfc813c6e0fd8ab8f095abff739da5b4.0

Le elezioni presidenziali francesi 2017 sono state vinte da Emmanuel Macron. Vi dirò che non mi è affatto simpatico. Anzi, aggiungo, è un altro della stessa specie politica di Matteo Renzi.  Certo è giovane, ha 39 anni, poco esperienza politica e con nessun partito alle spalle. Ha scritto  una plaquette che era ed è il suo programma  con il titolo “Revolution”. Ma quale revolution? I francesi sapranno presto che non farà nessuna revolution. Ha vinto, è vero, su Marine Le Pen la candidata  della destra  rimasta al 33,94%, che è a mio avviso un bel risultato e che darà modo […]

  

Due secoli di disegni all’asta. Sotheby’s a Parigi si dedica alle opere su carta.

unnamed1Works-on-paper-March17Works-on-paper-March17222-590x402

La casa d’aste  Sotheby’s  ha presentato  la prima asta totalmente dedicata alle opere su carta durante il Salon International du Dessin di Parigi. E infatti ieri  23 marzo la casa d’aste nella sua sede della capitale francese ha messo  all’incanto una serie di lotti di grandi artisti che coprono due secoli di storia dell’arte. Uno degli highlights è Visage del 1952 un capolavoro realizzato con pennello e disegno a china, risalente ultimi anni di Matisse, con stime che vanno dagli 800mila al milione e 200mila euro. Secondo gli esperti di Sotheby’s “la forza dell’opera deriva dal fatto che l’artista abbia […]

  

Daniel Buren veste la Fondation Vuitton a Parigi. Un capolavoro di altra-modernità.

observatory-of-light-fondation-louis-vuitton4fondation-louis-vuitton2017-01-10-PHOTO-000000922017-01-10-PHOTO-000000912017-01-10-PHOTO-00000089

Parigi è in festa, come lo è stata in special modo in questi giorni dedicati alla moda. E ha stupito proprio tutti il telero, la veste  che è stata calata, messa addosso alla Fondation Vuitton. La Fondation Vuitton a Parigi è un piccolo Guggenheim rovesciato, nel senso che  mentre il museo disegnato da Frank Gehry a Bilbao si estende, in tutta la sua grandezza, in un piano orizzontale,  quest’ultimo capolavoro architettonico  dell’architetto canadese ma americano d’adozione  si  alza  in verticale. E forse mima, non so quanto, certo molto,   con l’altro monumento  maggiore, e forse gemello,  di Bilbao, con  i suoi […]

  

Giovanni Boldini, il pittore della Belle Epoque, è sbarcato all’Ermitage di San Pietroburgo .

1478790502820_01478790536252_21478790579423_41478790553539_3

La mostra “Boldini. Painter of the Belle Époque” , fa proprio bella mostra all’Ermitage Museo Statale di San Pietroburgo,  e soprattutto tiene alto il nome dell’Italia e della cultura artistica del nostro paese. Dopo la Repubblica Popolare Cinese, è approdata  per la prima volta in Russia una mostra dedicata a Giovanni Boldini. Cinquantaquattro  capolavori dell’artista ferrarese sono  esposti a San Pietroburgo, nella prestigiosa cornice del Museo Statale dell’Ermitage. Per il direttore dell’Ermitage, Michail Piotrovsky “quella di Boldini è una mostra di grande successo, mi aspetto numeri importanti, i russi resteranno stupiti dalla bellezza delle opere di Boldini”. Il fulcro dell’esposizione, […]

  

L’Arte Povera in mostra al Pompidou di Parigi. Un movimento che sulla fine degli anni Sessanta rivoluzionò l’arte e l’estetica del bello.

index10index43index8images4images67imagesmerz-igloo-pompidouindex3indeximages44index87

Mi  sono detto, certe mostre non le trovi in Italia  e sei costretto a girare l’Europa per leggerle.  E’ il caso di questa mostra storica  dal titolo “L’Arte Povera, ieri e oggi” che in chiave pluridisciplinare (arte, musica, danza, cinema, performance, architettura e design) si tiene a Parigi  presso il Centre Pompidou fino al 29 agosto, anticipando i festeggiamenti  per  i 50 anni del movimento che ricorrono l’anno prossimo(1967-2017). L’Arte Povera è stata una tendenza artistica che, rifiutando i valori culturali legati a una società organizzata e tecnologicamente avanzata, ha puntato  al recupero dell’azione, del contingente, dell’archetipo come sola possibilità […]

  

Gran successo per Art Paris Art Fair. Parigi detta legge nel mercato dell’arte. Italia fanalino di coda.

art-paris-art-fair

Con “Art Paris Art Fair”  si tocca il cielo. La fiera parigina  punta in alto e vi riesce alla grande. Vento forte per le buone vendite e l’ottimo afflusso di pubblico, compresa la visita del Presidente Françoise Hollande. Per chi opera nell’arte, cultori e mercanti, questo  imperdibile evento della primavera parigina mette sul piedistallo l’arte moderna e contemporanea, fino al 3 aprile al Grand Palais.  Vi troviamo  143 gallerie da 20 Paesi diversi, tra le new entry   l’Azerbaijan, la Colombia e l’Iran, per un totale di 48 per cento di gallerie straniere e 52 per cento francesi.  La Corea del […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018