Il Giambologna di Urs Fischer brucia alla Brant Foundation di Manhattan.

Giambologna di Fischer brucia alla Brant Foundation091019_r18915_p646a53dec48-234f-11e7-a553-18fc4dcb5811_1280x720_132715index

Un Giambologna di cera di Urs Fischer con l’amico Rudolf Stingel spettatore: entrambi bruceranno lentamente assieme a una sedia nella nuova mostra della Brant Foundation Art Study Center, la seconda nello spazio industriale ricavato nel Lower East Side di Manhattan in quello che fu per anni lo studio di Walter de Maria. “Third Dimension: Works from The Brant Foundation”, aperta al pubblico dal 13 novembre, presenta oltre 20 artisti centrali nella raccolta messa insieme dal tycon, industriale dei media Peter Brant negli ultimi 50 anni. La copia in cera del “Ratto delle Sabine” (l’originale e’ alla Loggia dei Lanzi a […]

  

Narrazioni, ovvero le nuove tendenze, le espressioni e i linguaggi dell’arte contemporanea. Una mostra storica al Liceo di Brera di Milano ne esempla figure e protagonisti dell’oggi.

Gaetano Grillo,Paolo,polimaterico su legno,cm.25,8x178x5,2013Bruno Mangiaterra,Bosco-Polis,olio su carta intelata e foglia oro,cm.100x80,2018Nicola Salvatore,   balena su velluto,  cm.110x110 ,2019Marisa Zattini,EMET,2019Stefano Pizzi,Ritratto di cittadino milanese,cm.100x80,2013Carlo Cecchi,Sentinella cobalto,olio su tela,cm.70x100,2019Moreno Goca,Gobbo,estroflessione su tela,cm.18x24x3,2005Pepe Morales,587,tecnica mista su tela,cm.61x50,201763495f51-1e0e-4b63-9aad-6e12f8b78315

Lo Spazio Hajech dello Storico  Liceo Artistico Statale di Brera  a Milano  vivacizza e incornicia la sua mostra storica  -a cadenza annuale-  all’interno di uno sguardo a tutto campo  sulla contemporaneità e sulle narrazioni che gli artisti del presente sviluppano, tenendo conto  sia del legame naturale con la didattica  dell’insegnamento  che  la conoscenza e la messa a fuoco di  tendenze, espressioni e figure che caratterizzano la realtà contemporanea, l’arte dell’oggi e degli ultimi decenni. E’ la volta di “Narrazioni.  Tendenze, espressioni  e linguaggi dell’arte oggi”,  una mostra che campiona artisti che hanno caratterizzato il loro lavoro all’interno di movimenti, tecniche […]

  

Mastronardi e Saladini con “Hypnos” fondono storia e scienza in un romanzo noir. Un thriller inquietante che cattura fin dalle prime pagine.

41BLSs+OOML._SY346_Schermata-2019-11-06-alle-16.40.06-485x590mastronardi-kel-U43030169703047v8B-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Presentazione col Sindaco e ViceSindaco di Civitavecchia

Solo uno psichiatra e un criminologo come Mastronardi  poteva dar vita a un romanzo come “Hypnos”. “C’e’ tanta storia e scienza, quelle vere, nel nuovo romanzo ‘Hypnos’. Lo dice, e c’è da crederci,  Vincenzo Maria Mastronardi, psichiatra, criminologo clinico, docente universitario e ipnoterapeuta di grande esperienza, che condivide quest’ultima uscita con una altro autore, Gino Saladini, medico legale, psicologo clinico e criminologo. Intanto due parole sul titolo così avvincente “Hypnos”. E  qui traspare la cultura dei due scrittori, Mastronardi e Saladini, perché  Hypnos è il dio greco del sonno, figlio di Nyx, la notte, ed Erebo, le tenebre, e fratello […]

  

Riccardo Guarneri maestro dell’arte analitica espone al DAV di Soresina un corpus di carte preziose, forme e geometrie annegate fra lampi di ombre e di luce.

IMG_2919IMG_2921IMG_2922

                                                                                                                                                                                Al DAV – Dipartimento di Arti Visive di Soresina, ecco  una mostra di grande valenza artistica e intellettuale dal titolo “RICCARDO GUARNERI – LE CARTE”, ovvero una monografica sul grande maestro italiano dell’arte analitica a cura di Francesco Mutti, con il patrocinio del Comune di Soresina e in collaborazione con ASPM Energia per la Cultura e la rivista di arte internazionale ArteiN World. Per la prima volta l’istituzione DAV pur con la  sua  giovane storia, si cimenta con l’arte contemporanea storicizzata , sfogliando proprio un movimento come quello analitico  e analizzando il percorso di uno degli esponenti di maggior […]

  

Adriano Moneghetti, prezioso maestro dell’incisione italiana in mostra a Milano alla Piscina Comunale.

024

Nello  spazio della Piscina Comunale, uno spazio  espositivo singolarissimo in Città Studi a Milano (Via Campiglio 13), dove per tutto il giorno in questa copisteria transitano migliaia di studenti universitari, professori e professionisti,  alberga una mostra che si lascia vedere  in parete con decine di fogli di grafica, appesi, e che raccontano non paesaggi o virtuose astrazioni, ma pochi elementi su cui l’artista ha focalizzato il suo mito e la sua poeticità. Devo dire  che la mostra di Adriano Moneghetti mi ha riportato, per via dei pochi elementi e ripetitivi come sedie nere e pere, ai lavori e alle nature […]

  

Ralph Rumney, l’artista inglese famoso protagonista dell’Internazionale Situazionista in mostra a Casa Boschi Di Stefano a Milano.

rumneyRumney invito mail-1imagesimages.jpgeeH0046-L05942148images.jpgfffimages.jpgggimages.jpghhmmmimages.jpghhjcr_contentimages.jpgllThe Change 1957 by Ralph Rumney 1934-2002

Ralph Rumney. Un ospite internazionale a Casa Boschi Di Stefano apre negli spazi della Casa museo  fino  al 5 gennaio 2020 la mostra con più di settanta opere tra dipinti e documenti d’archivio. Un percorso geografico e cronologicoche ricostruisce l’attività in Italia dell’artista inglese protagonista dell’Internazionale Situazionista cui la mostra dedica un focus. Promossa e prodotta da Comune di Milano |Cultura, Casa Museo Boschi Di Stefano e Skira Editore, la mostra è curata da Elena Di Raddo, collega  di storia dell’arte moderna e contemporanea. L’esposizione parte dalla straordinaria raccolta dei coniugi Boschi di Stefanocaratterizzata dalla loro passione per avventure artistiche […]

  

L’Organo della Chiesa di San Marco a Milano torna a suonare dopo un restauro integrale. L’inaugurazione sabato 16 novembre alle ore 21 con un concerto.

225px-Chiesa_di_San_Marco_-_Milano8456_-_Milano_-_San_Marco_-_Organo_-_Foto_Giovanni_Dall'Orto_-_14-Apr-200711143561-kjiE-U3010262527050X5-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443Restaurato l'organo della chiesa di San Marco, lo suonò MozartCroppedImage720439-pipe-organ-2297819-640

Sabato 16 novembre 2019, le canne del più antico organo di Lombardia, commissionato nel 1507 a Leonardo da Salisburgo, torneranno a risuonare nella chiesa di San Marco a Milano. Lo strumento, commissionato nel 1507 a Leonardo da Salisburgo per essere il più grande della città, venne suonato da Wolfgang Amadeus Mozart durante il suo soggiorno milanese del 1770 e da Giuseppe Verdi, nel 1875, in occasione della prima esecuzione della Messa da Requiem. L’intervento, seguito dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, ha riguardato sia la parte fonica che gli elementi di contenimento e […]

  

Primo Levi scrittore e scultore. Una mostra alla GAM di Torino lo celebra e lo ricorda nel centenario della nascita.

Primo_Levi263px-Arbeit_macht_frei_sign,_main_gate_of_the_Auschwitz_I_concentration_camp,_Poland_-_20051127324px-Roth_e_Leviprimo-levi-gam-torino-1068x601primo-levi-gam-torino-2-696x484primo-levi-gam-torino-3-696x463primo-levi-gam-torino-4

In occasione del centenario della nascita di Primo Levi(1919-2019),  testimone della Shoah, la GAM di Torino presenta con una mostra un aspetto poco conosciuto dello scrittore, quello di sensibile scultore.  Testimone nel senso più profondo del termine, perché fu realmente capace di raccontare e di farlo in modo coinvolgente. Perciò opere come Se questo è un uomo (1947) e I sommersi e i salvati (1986) sono da considerarsi imprescindibili nelle biblioteche e nelle nostre coscienze contemporanee. Al centro c’è sempre l’idea che la cultura, intesa in senso coinvolgente, che ha a che fare tanto con la sensibilità della poesia che […]

  

Miguel Ángel Blanco e la biblioteca del bosco in una mostra alla Real Academia de Espana a Roma.

miguel-angel-blanco-lapis-specularis-la-luce-sotto-terra_03miguel-angel-blanco-lapis-specularis-la-luce-sotto-terra_02miguel-angel-blanco-lapis-specularis-la-luce-sotto-terra_01

Il lapis specularis, gesso cristallino di grande trasparenza che può sfaldarsi in sottili fogli di ampia superficie, ha portato una grande rivoluzione nella vita quotidiana dei Romani. Il suo utilizzo permetteva, sia in abitazioni private che in edifici pubblici, di chiudere con pannelli mobili finestre e stanze, così come consentiva di mantenere costante la temperatura all’interno delle terme. Aveva anche una funzione nella vita simbolica, come elemento suntuario o magico. Miguel Ángel Blanco, per la prima volta, si è servito di questo gesso selenitico come materiale creativo con un duplice obiettivo: esplorare le sue qualità plastiche, poetiche e meravigliose e […]

  

Ashish Gupta e Jatin Khandelwal. Il Maestro e l’Allievo: due fotografi indiani. Una mostra che racconta l’India alla Galleria Zanuso di Milano.

Ashish Gupta_A man buries himself under the sand_Juhu beach Mumbai_20-02-2002Ashish Gupta_Devotees participate in Ashadi Ekadashi Trimboli Yatra_ Kolhapur_23-07-2013Jatin Khandelwal_The desert festival_Rajasthan_2019Ashish Gupta_Jyotiba Temple devotees visit to participate in the annual temple festival_Kolhapur_03-03-2013Jatin Khandelwal_Flying boat_Vrindavan_2019Jatin Khandelwal_Evening meal_Spiti_2019Ashish Gupta_Neighbours at Mira Sadan building_Mumbai_ 26062008Ashish Gupta_Bid adieu to Ganesh Idols on the 10th day of Ganpati immersion_Kolhapur_ 18-09-2013Jatin Khandelwal_Circle of Joy_Jejuri_2019Ashish Gupta_A women labour works during a road work in Andheri_Mumbai_08032004

I volti e le sfumature più caratteristiche dell’India contemporanea si riflettono negli scatti presentati dalla Galleria Francesco Zanuso di Milano nell’intensa mostra fotografica “Ashish Gupta, Jatin Khandelwal. Il Maestro e l’Allievo: due fotografi indiani”, a cura di Caterina Corni visitabile fino al 28 novembre 2019 . La rassegna presenta in circa quaranta opere il dialogo tra le immagini del fotoreporter Ashish Gupta, classe 1981, realizzate tra il 2002 e il 2015, e le fotografie tutte scattate quest’anno appositamente per l’esposizione da Jatin Khandelwal, studente della Facoltà di Fotografia della Symbiosis University di Pune, appena ventunenne. Due giovani generazioni a confronto, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019