Gli ulivi pugliesi di Francesco Bosso in mostra al Castello di Tutino – Tricase.

Lecce, 13 luglio 2021. Un viaggio intrapreso da anni tra i palcoscenici dei meravigliosi ulivi di Puglia: quelli del Nord ancora maestosi, forgiati dalle forze della natura nel corso dei secoli, e quelli secchi del Salento, distrutti irreversibilmente dalla Xylella. Con ALIVE ancora una volta il fotografo Francesco Bosso torna a dare voce a un tema per lui centrale: la passione per la Terra, il rispetto dei luoghi e la necessità di stimolare più persone possibili allo sviluppo di un’attitudine alla tutela della Natura e dei processi ecologici.  Alive sta per sopravvissuti, ovvero di quel che rimane di milioni di […]

  

La Collezione Biscozzi – Rimbaud a Piazzetta Baglivi a Lecce. Un’esposizione permanente di 70 opere dalle 200 di arte italiana e internazionale degli anni ’50, ’60 e ’70. Al piano terra mostre temporanee a partire da Angelo Savelli.

Lecce – Tutto iniziò quasi per caso, quando un venditore di libri porta a porta si presentò nell’abitazione di Luigi Biscozzi, affermato consulente fiscale nella Milano in fermento di fine anni Sessanta. L’intruso tirò fuori dalla borsa una manciata di litografie. L’occhio di Biscozzi cadde su un enigmatico paesaggio in bianco e nero di Renzo Vespignani, poi su una donna in costume da bagno stampata e colorata (retouchè) da Ugo Attardi, entrambe realizzate un anno prima. “Non sapevo chi fossero quegli artisti, mi piacevano e istintivamente le comprai”, avrebbe raccontato in seguito il padrone di casa. La sua avventura nel mondo […]

  

Questo sarà un Natale? E’ l’Italia che muore. L’artefice di questo vulnus è il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. L’opposizione deve scendere in campo subito.

La chiusura in casa, causa Covid,  il Governo ce la impone di nuovo, e con i colori del semaforo, verde, rosso, giallo, arancione. Ci chiude nelle città. Per Natale le città sono diventate ghetti. Tutto chiuso, tutto muore. Anzi è come trovarsi ai domiciliari. Sempre Causa Covid  Radio, Tv, Quotidiani,  canali vari tutti a parlare di Covid.  E dei vaccini di cui si parla tanto e si sa poco di essi . Questa è l’Italia di quella signora, Angela Chianello, la signora di Mondello diventata famosa quest’estate per il tormentone “Non c’è ne Coviddi”. L’artefice di questa Italia è il […]

  

Il poeta Vittorio Bodini a cinquant’anni dalla morte (1970-2020). Il Sud nei versi del poeta pugliese, cantore delle tradizioni salentine.

C’è un Sud cantato da poeti italiani, intellettuali del sud, che vive una sorta di travasamento; specie quel sud pugliese  e salentino che poeti hanno cantato affidandosi ad archetipi e mitologie. Penso ad Albino  Pierro, a Girolamo Comi, a Rocco Scotellaro,  Ercole Ugo D’Andrea, Rina Durante, Vittore Fiore, Vittorio Pagano,  Salvatore Toma, Antonio Verri, Nicola G. De Donno, e altri. Il bianco calcinato delle case, la luce abbacinante, la piazza del paese, le chiese barocche, i detti salentini, i paesi  e le campagne di ulivi millenari, tutto muove a sollecitare  e  a far vivere  nella poesia di Bodini (1914- 1970) […]

  

Ricordo di Vittorio Bodini poeta del Sud nel cinquantesimo della morte.

“Tu non conosci il Sud, le case di calce / da cui uscivamo al sole come numeri / dalla faccia d’un dado”: così inizia  La luna dei Borboni (Milano, Edizioni della Meridiana, 1952) di Vittorio Bodini (Bari, 6 gennaio 1914–Roma, 19 dicembre 1970), il poeta  pugliese del Novecento scomparso a Roma il 19 dicembre 1970, esattamente cinquant’anni fa.E dunque ricorrendo il cinquantesimo della morte non potevo lasciar passare in sordina un poeta amico che scomparve due anni dopo la morte di Girolamo Comi (1968) altro grande poeta letterato  italiano e  nello stesso anno che persi anche un ulteriore  grande amico-artista qual […]

  

Elliott Erwitt o della Commedia Umana.“Personae” è la rassegna aperta al Castello Carlo V di Lecce.

La mostra  di  Elliott Erwitt dal titolo “Personae” è la prima grande retrospettiva delle sue immagini sia in bianco e nero che a colori, allestita nelle sale monumentali del Castello Carlo V di Lecce. I suoi scatti in bianco e nero sono ormai diventati delle icone della fotografia, esposti con grande successo a livello internazionale, mentre la sua produzione a colori è quasi del tutto inedita. Il percorso espositivo mette in evidenza l’eleganza compositiva, la profonda umanità, l’ironia e talvolta la comicità del grande fotografo americano, tutte caratteristiche che rendono Erwitt un autore amatissimo e inimitabile, non a caso considerato “il […]

  

Il leccese Stefano Donno esempla misticamente il tempo e lo spazio con opere miracolose di arte digitale. In mostra a Milano al Museo di Alda Merini.

Ha per titolo “Per Astrale in Astrale – mystic energetic photography”  la mostra che il leccese  Stefano Donno tiene in questi giorni a Milano, fino al 13 maggio 2018, alla Casa delle artiste – Museo di Alda Merini a Milano. Il piano astrale, chiamato altresì mondo astrale o mondo del desiderio (Kamaloka in Sanscrito), è un luogo metafisico, secondo alcune tradizioni esoteriche, alcune religioni e parte del pensiero New Age.  Il concetto è stato frequentemente ripreso e utilizzato da sostenitori di pratiche alternative, pseudoscientifiche o “New Age”, attribuendo allo stesso, o a “energie” ad esso afferenti, dei presunti effetti o […]

  

Chi si rivede, D’Alema. Riparte dal Salento, impoverito e ormai ridotto dalla sinistra a una terra anni Cinquanta.

Massimo D’Alema è del ’49, proprio come il sottoscritto. Lo pensavo, ormai prossimo alla pensione,  dedito alla  produzione di vini. E invece così non è. E’ stato uno di quelli,  nella sua appartenenza al  vecchio Partito Comunista Italiano, a mettere fuori gioco quel grande statista  che è stato Bettino Craxi.  L’ultimo grande statista che l’Italia abbia avuto.  Un proverbio dice : “Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te”. Adesso ad essere fuori gioco e fuori dal PD dopo essere stato del PDS  è  proprio Massimo D’Alema, il quale  ha ripensato di scendere in campo in […]

  

Paesaggio e Veduta. La mostra nel Palazzo Ducale dei Castromediano di Cavallino – Lecce. Una storia del paesaggio italiano.

La mostra “Paesaggio e Veduta. Dipinti da Palazzo Chigi in Ariccia e altre raccolte”, curata da Francesco Petrucci, Conservatore del Museo del Barocco romano di Palazzo Chigi in Ariccia, è promossa dal Comune di Cavallino-Lecce, grazie all’impegno del Consigliere delegato alla cultura On.le Gaetano Gorgoni.  Si pone in continuità ideale delle mostre Dipinti del Barocco romano da Palazzo Chigi in Ariccia, Dipinti tra Rococò e Neoclassicismo da Palazzo Chigi in Ariccia e da altre raccolte, Ritratto e figura.Dipinti da Rubens a Cades, La collezione Amata da Bassano a Longhi, tenutesi a Cavallino negli anni 2012, 2013, 2014, 2015. Un programma denso, mirato e fortemente interessante, che […]

  

Muoiono gli ulivi e muore il Salento . La Xylella fastidiosa sta deturpando come peste uno dei luoghi più belli d’Italia.

Il Salento è invaso dalla peste Xylella fastidiosa. Milioni di ulivi stanno morendo e aprono così la strada alla desertificazione. Un dramma e un danno paesaggistico ed economico per l’intera Italia e non solo per la Regione Puglia. Avendo casa nel Salento e proprio nel Capo di Leuca ho pianto a vedere dal vivo alberi secolari attaccati da questa peste importata. Sappiamo cos’è la Puglia con i suoi ulivi, con i boschi di ulivi. Non è pensabile sapere un Salento e una Puglia senza questo patrimonio millenario. Scrittori e poeti hanno cantato l’albero di ulivo, ad iniziare dall’amico poeta barone […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>