L’Estasi di Santa Teresa del Bernini e la Cappella Cornaro tornano allo splendore originale. Concluso il restauro a Roma.

124-BERNINI510-dettaglisteresa1th5th4

Capolavori d’Italia. Capolavori di casa nostra. Capolavori che fanno grande la nazione Italia. Capolavori che lasciano leggere la grandezza del nostro patrimonio culturale. E’ stata restituita a splendore originale la Cappella Cornaro a Roma (1644-1651) con l’Estasi di Santa Teresa, massimo capolavoro scultoreo di Gian Lorenzo Bernini. L’opera, che raffigura la santa trafitta al cuore con un dardo da un angelo, fu realizzata su commissione per il cardinale  Cornaro nel 1647 che affidò all’artista lo spazio del transetto sinistro della chiesa barocca di Santa Maria della Vittoria a Roma, costruita per i Carmelitani Scalzi(Via XX settembre-Roma). L’intervento di restauro appena concluso, […]

  

Grande evento in via Margutta a Roma con 14 sculture monumentali, da Arturo Martini a Maraniello.

Via-Margutta-1-480x288Fazzini-Figura-che-cammina-150x150giuseppemaraniello-ilgattodormerotondo-viamarguttaRaphael-Mafai-Fuga-da-Sodoma-150x150Martini-la-Leggenda-di-S.-Giorgio-150x150Mambor-Raccoglitore-di-pioggia-150x150Messina-Lady-MacBeth-150x150

Roma ritrova l’aria degli anni Sessanta, quando tra Piazza del Popolo con la Scuola Italiana Pop e Via Margutta era tutta una festa di arte, cene, incontri, affari, ecc.Ricordo bene quegli anni, perchè li ho vissuti da laureando e da giovane professore alla Sapienza. Ora  è accaduto qualcosa di miracoloso  nel perimetro  di via Margutta, pieno centro storico di Roma,  con il posizionamento all’aperto di ben 14 sculture monumentali,   dove resteranno per un mese. Quattordici sculture  dei più grandi scultori del Novecento, ovvero  di Arturo Martini, Antonietta Raphaël, Francesco Messina, Giacomo Manzù, Pericle Fazzini, Pietro Consagra, Arnaldo Pomodoro, Augusto Perez, […]

  

Remo Salvadori fa dialogare l’opera e il sito che l’accoglie. Un artista italiano a Forlì (Chiesa di San Giacomo) tra geometrie, spazio e tempo.

%20SAL~1

“Nel punto immobile del mondo rotante”, è un progetto che ha incluso più interventi di Remo Salvadori nella chiesa di San Giacomo a Forlì intrecciando un dialogo ideale tra la grande mostra “Piero della Francesca – Indagine su un mito” allestita fino allo scorso giugno ai Musei San Domenico e un artista italiano attivo nel nostro tempo, suggerendo la possibilità che la luce di Piero si estenda oltre i confini temporali in cui si inscrive la mostra -aperta fino al 25 settembre- , dunque anche nel presente. L’identità dell’arte italiana attuale, infatti, è certamente rintracciabile anche in un legame con […]

  

I capolavori religiosi di Guttuso alle Scuderie del Quirinale a Roma.

52963-01_big

                                    Ha per titolo “Guttuso. Inquietudine di un realismo”, la mostra ospitata nella Galleria di Alessandro VII – Palazzo del Quirinale e visitabile fino al 9 ottobre. Splendida, ricca, esempio grandioso di arte italiana del novecento. Riunisce i quadri di Renato Guttuso di ispirazione religiosa e offre un’inedita apertura alla lettura dell’artista per carpirne a distanza di tempo il vero senso del suo lavoro. L’esposizione è a cura di Fabio Carapezza Guttuso, Presidente degli Archivi Guttuso, e di Crispino Valenziano, Presidente della Accademia Teologica via pulchritudinis; resa possibile anche dal sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dei Musei […]

  

Il water d’oro di Cattelan in mostra al Guggenheim Museum di New York.

48157-americachecklist_Cattelan-America_ph003_870-kIrF-U1090670547714ZPH-1024x576@LaStampa_it

Il nome di Cattelan mette in subbuglio  gli storici dell’arte contemporanea. I suoi eventi e le sue opere hanno da sempre fatto parlare molto, in tutti i sensi. Di una cosa sono certo, che Cattelan è artista a tutti gli effetti, duro, graffiante, mirato, fa storia. Era da un pò che non tornava alla ribalta, come qualcuno dice, con qualche “trovata”. So solo che le sue trovate sono tutte vicine ai problemi della storia quotidiana e all’esistenza umana. Per quest’ultima opera, il “WATER” d’oro, già qualche tempo fa ne era stata annunciata la consegna e la destinazione, poi qualche complicazione […]

  

Gioni David Parra apre la stagione dell’arte a Milano. Alla Galleria Antonio Battaglia un evento internazionale.

IMG_6628IMG_6644IMG_6617IMG_6267IMG_6271IMG_6237IMG_6234Matterlight%20III%20Bianco,%20tec_mista%20su%20tavola%20intelata,%20cm%20100%20x%2070,%202016[2]Matterlight_OLTREMARE,_cm_100_x_70,_2016

Gioni David Parra apre la stagione artistica milanese con una mostra alla Galleria Antonio Battaglia che ha dell’incredibile per la sua internazionalità. Materie e universi, ma anche minimalismo, arte analitica, primitivismo e nomadismo.All’inaugurazione sembrava essere ritornati agli incontri che si vedevano nelle gallerie negli anni d’oro Ottanta. L’interesse verso mondi creativi, con l’uso di materiali diversi, ha mosso l’artista Gioni David Parra a far generare un fenomeno di nuove apparizioni e di nuove letture del mondo, una sorta di lenticolari capitoli di scenografie vitali ove convergono poetiche parallele, intenti evocativi atti a testimoniare quanto oggi l’arte viva di commistioni, di […]

  

Antinoo, il favorito dell’imperatore Adriano. Un ritratto in due parti, in mostra a Roma al Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps.

40a3c215fad1a4d69e2a1d43a4a8adc6d230f654

Un appuntamento da non perdere assolutamente. Un capolavoro da guardare e riguardare. Si tratta di ripercorrere l’affascinante e intricata storia del ritratto marmoreo di Antinoo diviso in due frammenti: il volto e il busto. L’uno è conservato presso l’Art Institute di Chicago, l’altro al Museo Nazionale Romano e da oggi entrambi in mostra a Palazzo Altemps. Dopo Chicago, l’esposizione riunisce a Roma fino al 15 gennaio 2017 i due pezzi, assieme a una ricostruzione che ricompone l’originale, e ripercorre anche le ricerche che hanno consentito di identificare i due frammenti come parti di un’unica scultura. L’esposizione è promossa dalla Soprintendenza […]

  

Salvare la Memoria dopo l’Isis. (La Bellezza, l’Arte, la Storia). Una mostra a Milano, mette in scena storie di distruzione e rinascita.

46323-1_Palmira_mOrchestra Marinski s'esibisce in antico teatro PalmiraPalmira-siria-prima-dopo-01-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-07-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-02-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-04-1000x600

Vale proprio la pena visitare la mostra aperta fino al 6 novembre 2016 presso il Museo di Sant’Eustorgio a Milano, adiacente alla prestigiosa Cappella Portinari, capolavoro rinascimentale affrescato da Vincenzo Foppa, qui è locata l’esposizione  “Salvare la Memoria”, oggi idealmente dedicata al Direttore del sito archeologico di Palmira Khaled Asaad -barbaramente assassinato dall’Isis-  e anche al non meno prezioso, e spesso anonimo, esercito di Monuments Men che, ovunque nel mondo, si vota al recupero di un patrimonio di arte che è storia di tutti. Un patrimonio violentato da guerre, come quella in Siria appunto, ma anche da terremoti, alluvioni e da tutti quegli eventi che, ferocemente […]

  

La moda si veste di arte. A Firenze, in più sedi, la prima mostra di valore che coniuga moda e cultura.

Across%20Art%20and%20Fashion%20-%20Biblioteca%20Nazionale%20Centrale%20di%20firenze%202_MGTHUMB-INTERNA11_600x800637485_600x40056_600x8003_600x800Ferragamo-16-_1054_600x800

Ha per titolo “Tra arte e moda” l’esposizione in corso al Museo Salvatore Ferragamo- Firenze (Piazza Santa Trinità, 5r) aperta fino al 7 aprile 2017. Le altre sedi sono la  Biblioteca Nazionale Centrale, le Gallerie degli Uffizi – Firenze, e il Museo del Tessuto – Prato. Se la moda è arte? Certo che la moda è arte e gli artisti, specie quelli del novecento, hanno lavorato nel settore, mettendo in piedi opere di grande scientificità, creatività e valore. Ricordo un anticipo di questo in una bellissima mostra che ebbi già modo di  vedere e recensire e che si tenne alla […]

  

Ecco i galleristi che contano in Europa nel 2016. Una classifica con dodici nomi.

Attachment-1-2Matterlight_OLTREMARE,_cm_100_x_70,_2016Allestimento-Battaglia-1imagesgallerista-massimo-carlo-326065

Riprende la nuova stagione espositiva dell’arte. Molti si chiedono cosa vedranno di nuovo, quali sono i galleristi che contano in Europa e quali gli artisti sui quali investire. Quali sono i galleristi europei più stimati secondo il sistema dell’arte? Ne porgo qualche nome, di italiani e di europei. A Milano la galleria di Antonio Battaglia un giovane gallerista attivo e con un fiuto così ardimentoso che richiama i grandi galleristi italiani della prima metà degli anni Cinquanta del Novecento. A giorni aprirà nella sua galleria in zona Brera a Milano la mostra di Gioni David Parra uno degli artisti italiani […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2016