Evento unico per Arnaldo Pomodoro in Puglia. Tre siti storici accolgono le sue sculture ormai note in tutto il mondo

                                 Un evento espositivo senza precedenti, spettacolare, di grande impatto culturale, storico-artistico,  nei luoghi simbolo del connubio tra potere e cultura. Le opere di Arnaldo Pomodoro sono in mostra in Puglia, nella cornice medievale di tre dei Castelli di Federico II di Svevia, ovvero  Il Castello Svevo di Bari, l’ottagonale Castel del Monte  presso Andria, riconosciuto dall’UNESCO “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”, ed  il Castello Svevo di Trani, in assoluto tra le più importanti testimonianze delle residenze e fortezze imperiali del Meridione. Gli scettri, gli scudi, le lance di luce, le steli, le sfere di Pomodoro, originali declinazioni contemporanee di emblemi antichi, ...

Al Metropolitan di New York sei milioni di visitatori per il terzo anno consecutivo.

6,2 milioni di visitatori, dal 30 giugno 2013 alla stessa data del 2014. Questo è il quadro di riferimento del  pubblico del Metropolitan di New York, uno dei più celebri musei del mondo, dalla scorsa estate aperto 7 giorni su 7, che nonostante il suo appeal un poco raffermo  si conferma come una delle istituzioni più ricettive e più amate del mondo. Bell’esempio per il nostro Ministero Beni Culturali che annaspa tra gli ordini del ministro Franceschini e la volontà di questi di passare le redini della gestione dei siti archeologici e dei musei in mano a privati ( ci potrebbe ...

Un Vanvitelli segreto e la sua scuola esposti alla Reggia di Caserta. Si tratta della cathedra Petri, un capolavoro barocco.

La mostra “Vanvitelli segreto e i suoi pittori da Conca a Giaquinto – la Cathedra Petri”, ideata da Paola Raffaella David, già Soprintendente BAPSAE di Caserta e Benevento, curata da Vega de Martini e Francesco Petrucci e promossa dal Centro Europeo per il Turismo, è  allestita negli Appartamenti storici del Palazzo Reale di Caserta, ed è incentrata su due aspetti della produzione di Luigi Vanvitelli, “inventore” di opere di arte decorativa e pittore. Il primo aspetto è rivelato dal Trono di San Pietro, imponente manufatto tardo-barocco in marmo di Carrara a metà strada tra scultura e arte decorativa, ideato da ...

A Milano la giovanissima zarina Maria Kononov espone venti dipinti.

A Milano, presentata da Giorgio Grasso   si è aperta la mostra di una giovanissima zarina, la  giovanissima artista russo-americana Maria Kononov. Dopo le personali a Mosca, Vienna, Madrid e New York, l’ artista sedicenne è sbarcata in Italia a Milano dove   espone 18 opere, diciotto dipinti che raccontano le idealità e la creatività di  Maria Kononov  che ormai dipinge dall’età di 8 anni ed è  conosciuta da tutti gli appassionati d’arte. Le sue opere sono rappresentazioni figurative di un mondo ideale, dove la pittura in  simbiosi con la musica e il sogno, muse ispiratrici della sua arte, concedono allo spettatore ...

Giuseppe Penone a Firenze installa una “Prospettiva vegetale”. E’ la lezione scultorea del presente e del futuro.

Al Forte di Belvedere e presso il Giardino di Boboli, con la  collaborazione del  Comune di Firenze e la Soprintendenza per il Polo Museale fiorentino  è possibile vedere “Prospettiva vegetale”, un grande progetto espositivo, ideato da Sergio Risaliti, curato da Arabella Natalini e Sergio Risaliti e  dedicato a Giuseppe Penone, artista tra i più affermati a livello internazionale. Dopo i successi ottenuti con la mostra realizzata nei giardini della Reggia di Versailles e l’installazione delle opere permanenti alla Venaria di Torino, Penone si con­fronta ora con il parco storico di Boboli e con la sfida che Forte di Belvedere – ...

Ugo Nespolo. Un pilastro della nuova immagine italiana in mostra ad Acqui Terme.

Al Palazzo del Liceo Saracco ad Acqui Terme (finanziata dalla Regione Piemonte e dal Gruppo EGEA, divenuto negli ultimi anni principale sostenitore delle iniziative culturali cittadine) con il titolo “Le stanze dell”immagine” è aperta l’antologica  che quest’anno rende omaggio ad Ugo Nespolo, uno dei protagonisti dell’arte italiana contemporanea. L’artista, nato nel 1941 a Mosso (BI), si è diplomato  all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e si è  laureato  in Lettere Moderne. Il suo è un curriculum significativo che parte fin dagli anni Sessanta. E’  vissuto a New York negli anni  della nascente Pop Art, mentre negli anni Settanta ha ...

Tre tedeschi alla Galleria Antonio Battaglia di Milano. Dorsch, Lohrmann e Scheue-Hagenmuller, esemplari significativi dell’arte europea.

                      La Galleria Antonio Battaglia di Milano fa vivere nel suo ormai storico spazio, in collaborazione con la Galerie Bertrand Kass di Innsbruck, opere anche di significante misura di tre artisti tedeschi, vale a dire Walter Dorsch, Andrea J. Lohrmann e Lilo Scheuer-Hagenmüller. Alla base del lavoro dei tre artisti vi è la volontà di coinvolgere lo spettatore da più punti di vista e con tecniche diverse. Walter Dorsch, attraverso le sue fotografie e le sculture con le quali il visitatore può interagire, ci pone di fronte al grande tema della condizione umana, giocando sul rapporto tra chi siamo e ...

Giacomo Manzù in mostra al MARTA di Taranto. Modelle, amanti e la bellezza, testimoni della scultura del grande maestro italiano.

                             Al Museo Nazionale Archeologico di Taranto (MarTa) è aperta fino al 30 novembre la mostra “Giacomo Manzù e le sue donne”. Nelle sale del Museo, celebri per la straordinaria collezione di gioielli del IV e del II secolo a. C. che vi è custodita, sarà possibile ammirare circa venti opere del maestro bergamasco, tutte ispirate al tema muliebre, centrale nella sua ricerca artistica fin dagli esordi. L’evento, promosso dal Mibact, Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia e dalla Soprintendenza per i beni archeologici della Puglia, è stato organizzato da Il Cigno GG Edizionì di Roma ...

I Papi della Speranza. A Castel Sant’Angelo a Roma la superba mostra sull’arte e la religiosità nella Roma del ’600.

                   A Roma fino a tardo autunno è possibile vedere , a Castel Sant’Angelo, la trentatreesima edizione della Mostra Europea del Turismo e delle Tradizioni Culturali, organizzata quest’anno per onorare il I° anniversario dell’elezione di Papa Francesco, e quindi segnale di devoto omaggio e gratitudine al nuovo Pontefice. La mostra, intitolata “I PAPI DELLA SPERANZA – Arte e religiosità nella Roma del ’600” realizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è organizzata dal Centro Europeo per il Turismo presieduto da Giuseppe Lepore in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale ...

“I misteri dell’Abbazia. La verità sul tesoro di Montecassino”. Fu Frido von Senger und Etterlin il vero salvatore di Montecassino.

                    Un libro di storia,   nuovo, avvincente e originale è quello scritto da    Benedetta Gentile e Francesco Bianchini per la casa editrice Le Lettere di Firenze; ha titolo e sottotitolo da romanzo che ti lascia con il fiato sospeso: “I Misteri dell’Abbazia. La verità sul tesoro di Montecassino”. Ma è anche un rigoroso saggio storico portato avanti intanto con una scrittura chiara e invitante, ma è soprattutto ricco di documenti capaci di ribaltare, come ribaltano, talune versioni fin qui credute per vere, riguardanti i fatti e il salvataggio delle opere d’arte conservate nell’Abbazia di Montecassino prima dei bombardamenti alleati che ...
Il blog di Carlo Franza © 2014