Azimut/h celebrata alla Guggenheim di Venezia. Rivisitate galleria e rivista che raccolsero e proposero a Milano l’arte concettuale italiana e internazionale.

Un prezioso tributo ad Azimut/h, la galleria e rivista fondate nel 1959 a Milano da Enrico Castellani (1930) e Piero Manzoni (1933 – 1963), e al contesto delle neoavanguardie. L’esposizione “AZIMUT/H. Continuità e nuovo”, a cura di Luca Massimo Barbero, è alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia fino al 19 gennaio 2015, e intende restituire al pubblico il ruolo fondante che la galleria/rivista ebbe nel panorama artistico italiano e internazionale di quegli anni: grande catalizzatore della cultura visiva e concettuale nazionale ed europea dell’epoca, e ponte ideale tra una nuova generazione rivoluzionaria e la più stretta contemporaneità. Esperienza incredibile, di ...

La poesia di Valerio Mello. Con “Asfalto”, nuova raccolta di poesie e novello zibaldone esistenziale, tocca i vertici della lirica.

Valerio Mello è un giovane poeta italiano di significativo valore, nato alla poesia con una precedente plaquette dal titolo “La nobiltà dell’ombra”, uscita nel 2013, che abbiamo già recensito. Oggi Valerio Mello ci consegna un altro testo poetico, il volumetto “Asfalto” (Editrice La Vita Felice, Milano, 2014) e il cui titolo è già una sentenza. In esso vivono l’istanza della prima persona e i lacerti di versi scopertamente aderenti alla città -Milano- che lo avvolge e lo insegue. Tracce di ciò vi erano già nella prima plaquette (si veda “Mattina in Via Farini”), ora il tema forte, secco, lapidario, come ...

Il genio di Luigi Vanvitelli esposto a Caserta alla Villa Reale

La mostra “Luigi Vanvitelli segreto i suoi pittori da Conca a Giaquinto – la Cathedra Petri”, ideata da Paola Raffaella David, già Soprintendente BAPSAE di Caserta e Benevento, curata da Vega de Martini e Francesco Petrucci e promossa dal Centro Europeo per il Turismo, allestita negli Appartamenti storici del Palazzo Reale di Caserta, è incentrata su due aspetti della produzione di Luigi Vanvitelli, ovvero “inventore” di opere di arte decorativa e pittore. Un grande allestimento in un sito altrettanto prestigioso, più grande di Versailles, e dunque una occasione per una gita d’arte a tutto tondo che mette al centro della ...

Alfazeta. Libri d’artista della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze in mostra a Bologna al Festival del Libro e della Storia dell’Arte.

In occasione dell’undicesima edizione Artelibro Festival del Libro e della Storia dell’Arte, è al via da martedì 16 settembre alle ore 19.00, grazie alla collaborazione della Biblioteca Universitaria di Bologna che ha messo a disposizione la sua prestigiosa Aula magna e i suoi arredi, la mostra “ALFAZETA. Libri d’artista della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze”. Si tratta di libri straordinari, in tiratura limitata, illustrati da alcuni tra i massimi artisti che hanno operato nel secolo scorso e che si sono misurati, oltre che con la pittura e la scultura, anche con l’oggetto libro. Libri che sembravano riservati a una ristretta ...

“Si vis pacem para bellum”. Se vuoi la pace fai la guerra. La lezione dell’impero romano è ancora oggi valida. L’Isis non ama la bellezza e non tollera la cristianità. Alziamo un muro.

Concordo in pieno con quanto ha scritto Vittorio Feltri sull’Isis, sui musulmani e su questo plotone di bastardi tagliagole allevati in Italia. Credo sia finito il tempo della tolleranza. Tolleranza zero. Ci avevano avvisati fin dal 1700, basti pensare a Voltaire. Oggi ci troviamo dinanzi a questo pericolo assoluto e primario, grazie alle bandiere arcobaleno, alle crociate di Pax Christi e alle frontiere aperte che vanno immediatamente chiuse. Ricordiamo che la storia romana insegna, in tempi difficili si eleggeva un dittatore, pronto a sanare e a fronteggiare ogni evenienza. Si può congelare momentaneamente la democrazia. L’Isis non ama la bellezza, ...

Retrospettiva di Jeff Koons al Whitney Museum di New York. Evento da incorniciare.

Jeff Koons è ampiamente considerato come uno dei più importanti, influenti, popolari e controversi artisti del dopoguerra. Nel corso della sua carriera, ha sperimentato nuovi approcci al readymade, testato i confini tra sperimentazione e cultura di massa, ha sfidato i limiti di fabbricazione industriale, e trasformato il rapporto degli artisti col culto della celebrità e il mercato globale. Ha raccolto plausi della critica e soprattutto del mercato ma i biasimi, anche feroci, non sono venuti mai meno. Eppure, nonostante questi risultati, Koons non è mai stato oggetto di una retrospettiva che ripercorresse l’intero ambito della sua carriera. “A Retrospective” è ...

Le Mur. La collezione Antoine de Galbert a La Maison Rouge di Parigi.

 Dieci anni di Maison Rouge, celebrati con una selezione delle opere dalla collezione di Antoine de Galbert, fondatore del tesoro parigino. Chi entrerà al numero 10 di Boulevard de la Bastille troverà una parete infinita che corre per oltre duecento metri, salendo e scendendo in una complessa, ma diretta articolazione espositiva. Valenza che potrebbe essere di lezione, utile, per mille spazi museali italiani. Siamo a “Le Mur”, una mostra che presenta centinaia e centinaia di lavori, solo parte della più ampia collezione di Antoine de Galbert.Affinché ciascuna occupasse uno spazio è stato utilizzato un software per distribuire i lavori su ...

L’arte e la bellezza al servizio dei cristiani perseguitati. Forte sostegno a “Gli occhi della guerra”.

Cristiani del mondo perseguitati. Cristiani d’Oriente perseguitati, e perseguitati in quelle terre da loro abitate fin dall’antichità, ancor prima che nascesse l’Islam. Cristiani colpiti a morte e messi in croce come il Nazareno. E’ di oggi la decapitazione anche di un Cristo e di una Madonna da parte di un iracheno. Questa triste lezione pone interrogativi inquietanti alle democrazie occidentali e del mondo. In particolare, ci ricorda che i fondamenti e i riferimenti simbolici, etici, politici e giuridici dell’Occidente non appaiono purtroppo condivisi nella loro evidenza e universalità. Essi, infatti, potendo essere sovvertiti e disattesi, richiedono un’educazione continua. E occorre ...

500 anni di arte nel Monferrato. In un piccolo stato grandi artisti hanno segnato l’arte italiana.

Vive con significativa storicità, perizia nella curatela e indagine a tutto campo la mostra “Il Monferrato. 500 anni di arte. Grandi artisti in un piccolo stato”, presso il Museo del Monastero situato nel Castello di Monastero Bormida (AT). L’organizzazione e gestione dell’evento è stata affidata all’Associazione Museo del Monastero di Monastero Bormida, dall’Associazione Lino Berzoini di Savona, con il contributo del Comune di Monastero Bormida, della Compagnia di San Paolo di Torino e il Patrocinio della Regione Piemonte, della Regione Liguria, del Comune di Savona e sotto l’Egida della Curia Vescovile di Acqui Terme(Al). Finalmente dopo mesi di lavoro le ...

Pintoricchio e la Pala dell’Assunta in mostra a San Gimignano. I capolavori italiani finalmente ci danno un quadro inestimabile di valori, cultura, bellezza e storia.

Un’infinità di bellezze italiane, un  patrimonio inestimabile. Capolavori assoluti.  Talune di queste bellezze eccole in mostra. E’  aperta  al pubblico nella Pinacoteca civica del Palazzo Comunale di San Gimignano una mostra dedicata al pittore umbro Bernardino di Betto, detto il Pintoricchio, promossa dal Comune, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Siena e Grosseto in collaborazione con l’Arcidiocesi di Siena, Colle di val d’Elsa e Montalcino, la Fondazione Musei senesi e Siena Capitale Europea della Cultura 2019 – città candidata.                         Il comitato ...
Il blog di Carlo Franza © 2014