Enrico Castellani e Lee Ufan, due pilastri dell’arte in mostra a Milano da Lorenzelli.

3._Lee_Ufan_RelatumIMG_6303_bassa05._Enrico_Castellani,_Superficie_rossa,_2009,_acrilico_su_tela,_120x150_cmIMG_6298_bassa03._Enrico_Castellani,_Superficie_bianca,_1969,_cm_104x120,_acrilico_su_telalee_ufan,_with_winds,_1991,_olio_su_tela,_cm_228x182Lee_ufan,_with_winds,_1991,_olio_su_tela,_182x228_2

                                                                                     Con “Surfaces et Correspondances”, Lorenzelli Arte di Milano presenta l’incontro tra due grandi esponenti dell’arte contemporanea, Enrico Castellani e Lee Ufan, apparentemente distanti per gli ambiti culturali in cui si sono formati e per i differenti percorsi, ma sostanzialmente accomunati da grande rigore concettuale e teorico e dal linguaggio rarefatto e sintetico delle loro opere che ne ampliano ed espandono l’energia attraverso la variabilità e la modularità della composizione. La rassegna, curata da Matteo Lorenzelli e Federico Sardella, realizzata con la collaborazione degli artisti e della Fondazione Enrico Castellani presenta, distribuite nelle tre sale della galleria, una decina di […]

  

La Stanza degli amori di Claudio Parmiggiani, un capolavoro per Villa Medici-Accademia di Francia a Roma.

foto_roma_069_villa_medici_sul_pinciostanza_degli_amori_con_opera_di_Claudio_Parmiggiani_ph._Claudio_Abate_(4)stanza_degli_amori_con_opera_di_Claudio_Parmiggiani_ph._Claudio_Abate_(7)stanza_degli_amori_con_opera_di_Claudio_Parmiggiani_ph._Claudio_Abate_(3)stanza_degli_amori_con_opera_di_Claudio_Parmiggiani_ph._Claudio_Abate_(2)villa-medici_0730-small

L’Accademia di Francia a Roma ha invitato l’artista italiano Claudio Parmiggiani a creare un’opera per il soffitto della stanza degli amori di Villa Medici, che dal 1 luglio 2015 viene mostrata al pubblico nell’ambito delle visite guidate. Tra i maggiori protagonisti del panorama artistico internazionale, Claudio Parmiggiani è difficilmente riconducibile a correnti specifiche per la singolarità e radicalità della sua opera connotata da un acceso spirito iconoclasta e da una ricchezza iconografica e di simboli. Per Villa Medici l’artista ha realizzato un’opera, composta da sette tavole – cinque quadrangolari e due ottagonali – della serie delle Delocazioni, che utilizza un […]

  

Il Primato del Disegno. Capolavori su carta esposti alla Pinacoteca di Brera a Milano.

C_4_articolo_2110667__ImageGallery__imageGalleryItem_7_imagea134e97867c293caeeaf8466413019da2774daC_4_articolo_2110667__ImageGallery__imageGalleryItem_13_image2015-05-26Primato-del-disegno-2C_4_articolo_2110667__ImageGallery__imageGalleryItem_1_image

                    Per quanto famosa per la presenza di opere pittoriche, la Pinacoteca di Brera, grazie al suo legame con l’Accademia di Belle Arti, istituzione che in epoca neoclassica ha sostenuto la grande tradizione del disegno, conserva anche un ricco ma poco noto Gabinetto di Disegni. Un’importante selezione di tali opere, di Brera, su carta, viene proposta in mostra, dal titolo “Il Primato del Disegno”, accanto a prestigiosi prestiti dalle più importanti collezioni pubbliche italiane e straniere, dal Louvre, dall’Albertina di Vienna, dal Metropolitan Museum, dalla Morgan Library, dagli Uffizi e dal […]

  

Bella Milano. Sessant’anni di storia in 170 fotografie, allo Spazio Oberdan di Milano.

Uliano Lucas, piazza Duca D'Aosta, Milano, 1968Federico Patellani, Dopoguerra Milano, 1945Moreno Gentili, La Fabbrica del Duomo, 2000Milan - MilanoGiampietro Agostini, Milano, piazza Missori, 1994Emilio Frisia, dalla serie Quelli della Metropolitana, 1959Carla Cerati, Mondo Cocktail, 1972

Allo Spazio Oberdan di Milano, vive in tutta la sua imponente voluminosità e grandezza storica la mostra “Ieri oggi Milano”, dedicata ai grandi mutamenti che hanno cambiato il volto della città lombarda dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. L’esposizione, ideata e realizzata dal Museo di Fotografia Contemporanea, propone un’importante selezione di 170 fotografie e video di oltre 40 autori italiani e stranieri. Alcune di recente acquisizione, le opere provengono da 12 diversi fondi fotografici conservati nelle collezioni dal museo. La mostra propone un ampio sguardo sulla vita passata e presente di Milano e sui cambiamenti avvenuti nella città in circa […]

  

Le cartografie di Maria Cristiana Fioretti. Carte nautiche antiche e moderne innaffiate di colore.

Cristiana_Fioretti_Colormaps_or_spices_017Cristiana_Fioretti_Colormaps_or_spices_015Cristiana_Fioretti_Colormaps_or_spices_006Cristiana_Fioretti_Colormaps_or_spices__010Cristiana_Fioretti__Colormaps_or_spices033

Maria Cristiana Fioretti sperimenta relazioni tra colore e multimedialità per gli ambienti del Museo Archeologico “Girolamo Rossi” di Ventimiglia in un percorso espositivo site-specific polisensoriale non invasivo, incentrato sulla dialettica tra le opere, l’architettura e i reperti storici custoditi in questo prestigioso luogo. I nuovi lavori con il titolo “Colormaps or spices”sono distribuiti negli ambienti del Museo, dal piano terra, alle ex prigioni, lungo i corridoi che le collegano e nelle diverse sale. Con questa mostra l’artista ha voluto creare un’esplorazione emozionale-immersiva del luogo espositivo attraverso un allestimento pensato in dialogo con l’architettura. Il percorso è mappato da trenta opere […]

  

A Gerusalemme la posa della prima pietra del Terra Sancta Museum. Alle del radici del Cristianesimo.

indexindex1104-160x16000-160x160153-160x160

Giovedì 25 giugno a Gerusalemmme si è svolta la cerimonia di posa della prima pietra per la realizzazione del Terra Sancta Museum, il primo Museo al mondo dedicato alle radici del Cristianesimo e la conservazione dei Luoghi Santi, voluto dai Francescani della Custodia di Terra Santa, che da oltre 800 anni custodiscono i luoghi della Redenzione. La prima pietra è stata benedetta fra Pierbattista Pizzaballa e posta a chiusura della pergamena purpurea, documento simbolico che firmato dal Custode di Terra Santa e sotterrato a memoria futura. La cerimonia si è tenuta presso il Lapidarium del Convento della Flagellazione della città […]

  

E’ nato a Mosca il Garage Gorky della Zhukova. La miliardaria russa apre ufficialmente un museo di permanente avanguardia.

index20150611_video_12185944_small

L’apertura ufficiale al pubblico c’è stata il 12 giugno ma il Garage Gorky di Rem Koolhaas, nel pieno dello stile dell’architetto, che ha lasciato i topos degli anni ’60 aggiungendo una facciata composta da un doppio strato traslucido di policarbonato, alzata a due metri da terra per ricollegare visivamente l’interno del Museo al vicino parco, già si svela nella sua magnificenza. Il progetto dell’edificio moscovita, guidato da Rem Koolhaas e Ekaterina Golovatyuk, è una ristrutturazione del 1960 “Vremena Goda” (Stagioni dell’Anno) ristorante situato a Gorky Park di Mosca, una sorta di reliquia dell’era sovietica – un padiglione prefabbricato in calcestruzzo, […]

  

Ad Art Basel 2015 l’Italia in cima. Mercato, affari, storicizzazioni, boom per l’arte italiana.

3275750932765813

Si è tenuta a Basilea, in Svizzera, “Art Basel” , una delle più importanti fiere internazionali di arte moderna e contemporanea (Art Basel si tiene ogni anno anche a Miami e da due anni ad Hong Kong). L’edizione del 2015, la 46esima, ha ospitato i lavori di più di 4 mila artisti e centinaia di gallerie provenienti da tutto il mondo, tra cui 16 gallerie italiane. “Galleries” è la sezione principale della fiera e quest’anno ha contato 224 gallerie che hanno esposto i lavori di grandi artisti come Yves Klein, Francis Bacon, René Magritte, Egon Schiele. Una delle sezioni più […]

  

Morandi e la poesia degli oggetti. Nel cinquantenario della morte di Giorgio Morandi una mostra evento all’Istituto Centrale per la Grafica a Roma campiona “Morandi in calcografia”.

images1thCAZZRW20th1

                                                          Nel cinquantenario della morte di Giorgio Morandi, l’Istituto centrale per la grafica ha non solo editato un volume dal titolo “Morandi in Calcografia” che riproduce attentamente la singolare vicenda storico-critica legata alla presenza, nell’Istituto centrale per la grafica, del nucleo di matrici autografe di Giorgio Morandi (il volume comprende anche il catalogo completo delle matrici dell’artista), ma per la stessa occasione l’Istituto dedica alla produzione incisoria del Maestro un’esposizione dal titolo “Morandi in Calcografia”, aperta al pubblico fino al 31 luglio 2015. La novità della mostra, curata da Fabio Fiorani e Ginevra Mariani, risiede nella scelta di esporre prevalentemente […]

  

Le quattro stagioni di Gianluca Corona. Quattro capolavori di un grande maestro della pittura italiana.

10246280_562874343814733_235874071932130206_nthCA4OEZZ1thCA0V36STthCA13DPE0thCA64318DthCAND975LthCAXJGYFE

                                                                                                                                  Vi racconto di un’eccellenza tutta italiana, di un artista di chiara fama che -posso dirlo a gran voce- ho tenuto a battesimo artistico anni fa. Un artista lombardo, umile, produttivo, selettivo, capace com’è stato di dare e lasciare un segno nell’arte figurale  italiana. Gianluca Corona è un pittore lombardo quarantenne, che da oltre quindici anni si dedica alla pittura di genere still life con una perizia tecnico-artistica che non ha eguali in Italia. Expo2015 è quindi un’occasione “ghiotta” per esporre quattro grandi opere dedicate alle […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2015