Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi in mostra al Castello di Novara. Dal Rinascimento al Neoclassico, in rassegna le grandi scuole italiane dell’arte.

0de0e7d2058a27c3c15200ca0bcebb0f_LSgarbi_con_Chiamparino_alla_mostralow-6676-800-600-8068283-23_cantarinidettagliosalalow-6673-800-600-80dettagliosalablulow-6672-800-600-80sala_mostraLOW-6677-800-600-80JS7OY3AC7888-kp1-U1101222625559sFB-1024x576@LaStampa.it

E’ una mostra superba quella messa in piedi da Vittorio  Sgarbi sulle opere di Sgarbi.  All’inaugurazione  il sindaco ricorda che lo stesso Sgarbi ha scelto Novara: “Quando è venuto a Novara e l’abbiamo portato a visitare il Castello, è stato subito attratto dall’ala nord, al primo piano, dove ci sono una decina di stanze di dimensioni ridotte; il posto più adatto per ambientare le sue “stanze segrete”, e credo che sia stata una scelta azzeccata. L’effetto è straordinario”. Dopo aver acquisito, dal 1976, 2800 titoli dei 3500 elencati da Julius von Schlosser nella sua La letteratura artistica, Vittorio Sgarbi capisce “che quadri […]

  

Assegnato a Firenze il Premium International Florence Seven Stars- Grand Prix Absolute – Ex Aequo a Eugenia Serafini e Marisa Settembrini, illustri artiste dell’arte italiana contemporanea.

IMG_1884PREMIO FIRENZE 3-X SPED.ilMISTEROdellaROSAE.SERAFINI2015E.Serafini PerformanceTolfArteJPEGE.Serafini Lirica Elementare 1PREMIO FIRENZE 4-X SPED.MARISA SETTEMBRINI-IL MIO GIARDINO INNEVATO-X SPED.MARISA SETTEMBRINI-E COSA-X SPED.MARISA SETTEMBRINI-L'A-X SPED.

Il celebratissimo  Premio di stampo internazionale che annualmente si tiene sulla  Gran Terrazza Belvedere del Plus Florence di Firenze  giunto all’edizione del 2017 vede  a due artiste italiane  assegnato un ambito riconoscimento,  che negli anni è andato via via ad artisti italiani e stranieri. Il Premio, sicuro vanto della Città di Firenze, con la sua internazionalità, vive destinazioni colte, mirate, professionali,  va alle migliori  figure delle Arti, della Cultura e della Scienza, alle imprese innovative, a quel made in Italy  con capacità tali di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali e ambientali. Sicchè è l’assegnazione del Premium […]

  

Pompei e i Greci. Una mostra nella Palestra Grande degli Scavi di Pompei racconta i contatti fra Pompei e il Mediterraneo greco.

pompeigreciguide27a_Afrodite-5345-800-600-8023a_Statua_di_Apollo-5341-800-600-8024_Gioielli-5342-800-600-80Mostra_Pompei_e_i_Greci25a_Rilievo_votivo-5343-800-600-80Enlight19-5349-800-600-80Enlight16-5346-800-600-80

La mostra, curata dal Direttore generale di Pompei Massimo Osanna e da Carlo Rescigno (Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli), è promossa dalla Soprintendenza Pompei con l’organizzazione di Electa. Pompei e i Greci racconta le storie di un incontro,  partendo da una città italica, Pompei, se ne esaminano i frequenti contatti con il Mediterraneo greco. Seguendo artigiani, architetti, stili decorativi, soffermandosi su preziosi oggetti importati ma anche su iscrizioni in greco graffite sui muri della città, si mettono a fuoco le tante anime diverse di una città antica, le sue identità temporanee e instabili.   Sono oltre 600 i […]

  

Cesare Leonardi e l’architettura della vita in mostra nell’ambito del Festivalfilosofia 2017 a Modena.

5_CesareLeonardi1_CesareLeonardiCesare_Leonardi_Strutturecesare-leonardi-palazzo-clerici-milano-design-week-2016-02domus-cesare-leonardi-00Mostra

Si è aperta  venerdì 15 settembre nell’ambito del festivalfilosofia 2017, dedicato alle Arti, la mostra monografica “Cesare Leonardi. L’Architettura della vita”, che occuperà fino al 4 febbraio 2018  gli spazi di Palazzo Santa Margherita e della Palazzina dei Giardini di Modena. A cura di Andrea Cavani e Giulio Orsini, il grande evento espositivo è organizzato e prodotto dalla Galleria Civica di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Archivio Architetto Cesare Leonardi. Si tratta della prima importante retrospettiva dedicata a Cesare Leonardi (Modena, 1935), figura poliedrica quanto inedita nel panorama architettonico e artistico contemporaneo. Nel corso di una attività durata […]

  

La Visitazione di Luca della Robbia nella restaurata Chiesa di San Leone a Pistoia.

La-Visitazione_Museum-of-Fine-Arts-BostonLa-Visitazione_Volto-di-Maria-dopo-il-restauro-Opificio-delle-Pietro-Dure-di-Firenze115439424-96a88067-3638-4d24-8805-1d3683e6edf1115439492-b84b4724-5a1b-488d-b070-2f5d9b1bd71e115439420-f9cac081-1d0c-4764-b5a2-80ac654a0cb6

Nonostante conoscessi quest’opera di Luca della Robbia (Firenze, 1399/1400 circa – Firenze, 1485), ritrovarla nuova ai miei occhi è stato commovente. In quell’incontro evangelico di Maria Madre di Dio con sua cugina Elisabetta lo scultore toscano lascia trasparire una umanità sorprendente. Non mancherà di affascinare anche i molti visitatori che arriveranno a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017. La Visitazione di Luca della Robbia è appena rientrata in patria dalle esposizioni al Museum of Fine Arts di Boston e alla National Gallery di Washington e sarà ammirabile fino al 7 gennaio 2018 in un allestimento a cura della Diocesi e […]

  

The big draw. Il festival internazionale del disegno parte da Milano e si radica in tutta Italia.

thebigdraw_8396A_phZepStudioTheBigDraw_Fabriano_8902A_ phZepStudioGiuliaOrecchia_thebigdraw_8138A_phZepStudioTheBigdraw Fabriano_7952A_ phZepStudiothebigdraw_7708A_phZepStudioTheBigDraw Fabriano_7903A_ phZepStudio (2)

“Il disegno è l’arte di condurre una linea a fare una passeggiata” (Paul Klee). “Preferisco il disegno alle parole. Il disegno è più veloce, e lascia meno spazio per le bugie” (Le Corbusier). “Malgrado tutto mi risolleverò: prenderò in mano la mia matita, che ho abbandonato nel mio grande scoramento, e ricomincerò a disegnare” (Vincent Van Gogh). “Ho imparato a dipingere come Raffaello; adesso devo imparare a disegnare come un bambino” (Pablo Picasso). “Il disegno è l’onestà dell’arte. Non vi è alcuna possibilità di barare. O è buono o è cattivo” (Salvador Dalí). “Per fare questo disegno ci ho messo […]

  

Bruciato il sito archeologico di Villa Faragola ad Ascoli Satriano nel Foggiano.

rogo-foggiano-sito-archeologicoimage2-e1487777859912b35689b8-e852-4971-999b-b544b7e5d195_large7bbce169-369d-4eb3-8f8f-37b8aaea4ddf_medium00311e99-a8ce-4570-a638-bb17322e896c_largea49d0440-98e8-4f69-ae69-c9849259f1b2_large095127309-cd7fedaf-7567-4b93-8b2b-91f8db2b51e917987e3a-eeb1-43a2-807f-ac4b808e81ed_large21427476_10214060155128113_2798900324698074763_o

E’  ancora il Patrimonio archeologico italiano a soffrire e ad essere oltraggiato, perché qualche giorno fa è andata a fuoco  -meglio dire data alle fiamme- la  copertura in legno di Villa Faragola, sito importante di scavi in quel di Ascoli Satriano in provincia di Foggia. Nulla ancora si sa dalle indagini subito avviate  anche perché  nella zona archeologica non ci sono telecamere di sorveglianza.  L’archeologo Giuliano Volpe  presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali e Paesaggistici del Mibact  è certo della pista dolosa e scrive di un quadro archeologico da fine del mondo, per i “mosaici danneggiati irrimediabilmente, di marmi […]

  

Documenta 14 da Kassel ad Atene. I grandi eventi dell’arte al servizio del potere.

uber-allesDaniel-Knorr-Materialization-ODEION-©-Mathias-Voelzke-1024x683documenta-14-installation-view-at-Emst-Atene-2017-6-560x420documenta-14-installation-view-at-Emst-Atene-2017-9-560x420documenta-14-installation-view-at-Emst-Atene-2017-5-560x420Andreas-Angelidakis-Unauthorized-athinaiki-techniki-polytechnio-8-©-Angelos-Giotopoulos-1024x684Mary-Zygouri-Round-Up.-Installation-view-at-Museum-Madra-Blokou-Kokkinias-©-Angelos-Giotopoulos-documenta-14_xl

Vien da pensare che  le grandi manifestazioni d’arte, dalla Biennale di Venezia a quella di Istanbul, fino a Guangzhou, servano a mettere in luce e a scoprire nuovi artisti o nuove  tracce estetiche; invece non è proprio così, perché i grandi eventi d’arte  si sono trasformati in veri e propri strumenti al servizio del potere. Strumenti, quindi,  politici anzitutto, economici  poi, e infine turistici. E’ bene sapere che per la prima volta Documenta 14  si svolge -fino al 17 settembre 2017- tra Kassel e Atene, e con un budget che  supera i 35 milioni di euro dichiarati; una sorta -a […]

  

Scoperta una Pompei transalpina. Sono i resti di un sito romano vicino a Lione in Francia .

pompei-transalpina-pochi-chilometri-lione-rinvenute-tracce-insediamento-romano-2

Trenta chilometri a sud di Lione, città che  fu la capitale della tribù degli Allobrogi soldati forti e ricchi inglobati poi nell’esercito di Giulio Cesare, c’è Vienne, cittadina francese della regione del Rodano-Alpi. La città ebbe una sua fase  imponente e  splendida già in epoca imperiale, tanto che a quel tempo occorre far  risalire  il Tempio di Augusto e Livia, mentre a un periodo più tardo appartiene il circo. Dallo scorso  aprile 2017 è iniziata  una imponente campagna di scavi, facente capo a un illuminato archeologo che è  Benjamin Clement, a capo di una squadra che sta riportando alla luce […]

  

L’invasione turca del 1480 a Otranto raccontata da navi e croci incise in una grotta scoperta nella valle dell’Idro.

3_3_31_3_34_3_23_3_3

Eccezionale scoperta a Otranto, per via di strani graffiti leggibili in una grotta nascosta lungo la valle dell’Idro. Infatti dai graffiti si possono identificare croci e navi incise sulle pareti e che danno subito idea di quella terribile invasione che subì Otranto con i suoi ottocento martiri. Da allora il detto “mamma li turchi” a sottolineare la loro ferocia verso gli abitanti della cittadina salentina  che rifiutarono di convertirsi all’islam. Lungo la valle dell’Idro ecco scoperta  una cavità artificiale di cui ancora non si era avuta notizia. Nascosta da un fitto canneto, si compone di due ambienti principali divisi da un […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2017