Kong Ning, artista cinese che protesta contro lo smog, e lo fa con abito da sposa composto da 999 mascherine.

                            Una donna corre per le strade di Pechino con indosso un abito da sposa e velo a strascico lungo 10 metri, entrambi decorati con 999 mascherine anti-smog. E’ “la ragazza dello smog che vuole sposare il cielo azzurro”; è questa la performance messa in scena qualche giorno fa all’Exhibition Center di Pechino dall’artista cinese Kong Ning, che veste i panni della sposa. Il suo è un appello alle autorità a “prestare maggior attenzione ai problemi ambientali e alla vita” delle persone. Il tutto sotto un cielo plumbeo per la cappa di smog che da giorni avvolge la capitale cinese ...

La frase del giorno. Bertolt Brecht

 “Il peggior analfabeta è l’analfabeta politico. Lui non sente, non parla né partecipa degli avvenimenti politici. Lui non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche. L’analfabeta politico è talmente asino che si inorgoglisce, petto in fuori, dicendo che odia la politica…Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il minore abbandonato, e il peggiore di tutti i banditi…che è il politico corrotto e leccapiedi delle imprese nazionali e multinazionali”. (Bertolt Brecht) A voi ogni commento. Carlo Franza

  

NAUFRAGA “LA BUONA SCUOLA” DI RENZI. UN FORTE SMACCO PER IL GOVERNO CHE POTREBBE PRESTO FARE LE VALIGIE.

Alla giornata che il PD ha dedicato alle pratiche per “la Buona Scuola” – titolo che intende scopiazzare il “Buon Governo” di Silvio Berlusconi- Renzi ne ha dovuto constatare il fallimento totale. Naufragio per quella “buona scuola” che Renzi pretendeva di mettere in piedi in sei giorni per poi al settimo riposarsi nella sua Frignano sull’Arno. Professori e studenti gli hanno risposto picche. Se Renzi pensa di cambiare la scuola con i Dirigenti che governano le scuole italiane, non tira buon vento per lui. Specie poi con quelli che sono appena stati nominati nel settembre scorso, ed entrati in servizio ...

NATALE DI LUCI. LE CITTA’ A NATALE PIU BELLE DEL MONDO.

Buon Natale. Merry Christmas. FeIiz Navidad. Joyeux Noel. Frohliche Weihnachten. Zalig Kerstfeest. Sreton Bozic. Cestitamo Bozic. Merii Kurisumasu. Hristas Razdajetsja. I fuochi d’artificio hanno inaugurato l’inizio delle feste 2014 a Rio de Janeiro illuminando un albero di 85 metri sistemato al centro della laguna di Rodrigo de Freitas. L’immenso abete da cui pendono 3.1 milioni di luci è stato ammesso ai Guinnes World Records come l’albero di Natale galleggiante più grande al mondo. La città di Zwolle (Olanda) fino al 25 gennaio è popolata da sculture gigantesche create da decine di artisti olandesi e internazionali con oltre 250 tonnellate di ...

Eros, arte e fotografia in mostra a Palazzo Reale. 200 scatti dai Calendari Pirelli delle top più belle del mondo.

A Palazzo Reale a Milano vive la mostra “Forma e Desiderio. The Cal Collezione Pirelli”, una selezione di oltre 200 fotografie tratte dai Calendari Pirelli dalla nascita a oggi. L’esposizione curata da Walter Guadagnini e Amedeo M. Turello, promossa dal Comune di Milano – Cultura con il patrocinio di Expo e organizzata e prodotta da Palazzo Reale e GAmm Giunti – nasce grazie al fondamentale contributo di Pirelli, che ai fini della selezione espositiva ha messo a disposizione il suo archivio, con migliaia di fotografie dei più grandi fotografi mondiali. Diventato in breve tempo un oggetto di culto, il Calendario ...

Matite di guerra. La Prima Guerra Mondiale celebrata da una mostra a Torino.

Una bella mostra a Torino (Palazzo Lascaris) e un catalogo ricco di eccellenti riproduzioni ci dicono che con “Matite di guerra” assistiamo a un vero balzo qualitativo rispetto alle numerose mostre che si sono succedute nei vari decennali in Italia per le celebrazioni della prima guerra mondiale. Anche in passato mostre interessanti in varie città italiane ci avevano mostrato le più significative riviste dell’epoca e, in particolare, ci avevano fatto conoscere i cosiddetti “giornali di trincea”. Negli ultimi tempi oltre le celebrazioni ormai note degli avvenimenti militari in maniera meno superficiale si erano esaminati anche gli aspetti propagandistici nei quali ...

La Divina Marchesa. Arte e vita di Luisa Casati dalla Belle Époque agli anni folli, in mostra a Venezia.

Venezia rievoca la figura e il mito della donna che affascinò d’Annunzio e con le sue follie divenne la musa dei più grandi artisti del tempo: da Boldini a Bakst, da Marinetti a Balla, da Man Ray ad Alberto Martini, da Van Dongen a Romain e Brooks.  Palazzo Fortuny a Venezia – una delle città da lei più amate, palcoscenico delle sue stravaganti esibizioni – è la sede della prima straordinaria mostra interamente dedicata alla “Divina Marchesa“, come la definì d’Annunzio: la donna che a inizio Novecento, con il trucco esagerato, le trasgressive ed eccentriche performance e una vita sopra ...

Trento Longaretti in mostra alla Ponterosso di Milano. Una umanità che spazia biblicamente dalla solidarietà alla tragedia.

Una galleria di Milano, sita in Via Brera, vale a dire la Ponterosso, spazio storico dell’arte italiana, e capace come pochi di argomentare, far vedere, far conoscere, proporre ancora l’immagine, la figuralità, con nomi prestigiosi che hanno fatto la storia dell’arte italiana del Novecento; ha messo in piedi per le feste natalizie una mostra dal titolo “Carta canta. Trento Longaretti.” Sono esposte oltre quaranta opere su carta (acquerelli, pastelli, disegni), in cui questo straordinario artista,Trento Longaretti presenta i suoi temi più cari,dai musicanti ai viandanti, da famiglie in cammino alle maternità, rappresentati sempre in modo estremamente poetico, con grande sensibilità. ...

Una università islamica in Italia? No, grazie. Gli italiani insorgono con un referendum.

Vi fidereste di questo signore(tal Paladini vedi foto), italiano convertito all’islam, con sulle labbra una smorfia che pare un ghigno, come dire l’obiettivo è stato raggiunto? Io proprio no! E come me tanti italiani e soprattutto tanti intellettuali che non gradiscono università islamiche sul nostro patrio suolo. Stavolta non si tratta solo di una moschea. C’è un investimento da 50 milioni di euro e, a sentir lui, fondi privati “di cui non si può svelare la provenienza”, per una struttura enorme nel cuore di una delle città meridionali più borghesi e intellettualmente più vivaci. Un programma pericolosissimo come ancora nel ...

Un capolavoro di Raffaello porta il Natale a Milano. E’ la Madonna Esterházy, opera del genio del Rinascimento.

Il Comune di Milano rinnova anche quest’anno l’appuntamento con i capolavori d’arte per offrire alla città, durante le feste di Natale,ormai canonico dono natalizio della città ai milanesi e non solo, un incontro speciale con la bellezza. Fino all’11 gennaio 2015 infatti, nella sala Alessi a Palazzo Marino, la cinquecentesca sede del Comune di Milano, è ospitata la Madonna Esterházy di Raffaello, splendida opera del genio del Rinascimento proveniente dal Museo delle Belle Arti di Budapest (Szépm vészeti Múzeum). Promossa dal Comune di Milano, Intesa Sanpaolo e la Rinascente, l’iniziativa è realizzata da Palazzo Reale e dal Museo delle Belle ...
Il blog di Carlo Franza © 2014