Nicola Salvatore e la sua balena. Inaugurata la nuova vetrata come omaggio a Piero Manzoni nell’ Ex-Studio Piero Manzoni in Via Fiori Chiari a Brera. Evento capitale.

Screenshot_20190517_073924_com.android.gallery3dScreenshot_20190517_074031_com.android.gallery3d(1)Screenshot_20190517_074205_com.android.gallery3dScreenshot_20190517_074008_com.android.gallery3dnicola-1-1024x745Screenshot_20190517_074152_com.android.gallery3d

Mercoledì 15 giugno  2018 alle ore 18.00  si è inaugurato  presso lo Studio Zecchillo – Ex Studio di Piero Manzoni di Via Fiori Chiari 16 il quinto  degli eventi del ciclo “Vetrate Manzoni”; evento singolarissimo e di portata internazionale che si contraddistingue non poco tra le banalità di eventi e mostre di cui siamo circondati e che ci propinano ogni giorno come fossimo emeriti inesperti. Dunque, evento capitale. Un’iniziativa questa  che viaggia da qualche tempo e che ha visto la partecipazione di un eccezionale gruppo di artisti, fra cui anche docenti dell’Accademia di Brera, alla realizzazione di un corpus di nuove […]

  

L’arte che salva l’ambiente esposta nel Rizhao Ocean Park a Rizhao(Cina). Una balena di plastica che avrei esposto alla Biennale di Venezia 2019.

fotosettimana_balenaplasticarizhao-rizhao-cina-il-24-luglio-2018-rizhao-cina-un-squalo-balena-rizhao-rizhao-cina-il-24-luglio-2018-rizhao-cina-un-squalo-balena-fatto-di-piu-di-40000-abbandonato-le-bottiglie-di-plastica-

L’immagine, vista dall’alto, è davvero suggestiva. Ha dell’incredibile, ma è vera.  E’ impressionante, se si pensa al suo forte messaggio carico di civiltà negata e di possibile futuro di morte. Mostra un’installazione raffigurante uno squalo balena fatto di 40.000 bottiglie di plastica recuperate in mare realizzato da ragazzi e adulti. L’opera la troviamo  nel Rizhao Ocean Park a Rizhao, provincia orientale cinese dello Shandong. Vi confesso che l’avrei portata in esposizione alla Biennale di Venezia 2019.  Ogni anno circa 12 milioni di tonnellate di plastica, per lo più sotto forma di imballaggi monouso, vengono scaricati negli oceani del mondo. Un […]

  

Il cardinale Konrad Krajewski che infrange leggi e comandamenti e i tradimenti di Papa Bergoglio e della gerarchia Vaticana.

7c12a989-6060-4414-acce-84c56afde3e2-AP_Italy_Pope_AidePope FrancisSchermata-2019-05-17-alle-17.27.38-250x208Konrad-Krajewski-1024x683San-pietro-190228web3-arcybiskup-konrad-krajewskizldmrvllSchermata-2019-05-17-alle-17.30.46-250x302watticano-250x293Schermata-2019-05-17-alle-17.31.11-250x234Schermata-2019-05-17-alle-17.27.15-250x183

La vicenda del cardinale Konrad Krajewski presenta molta sfacciataggine e arroganza di certa gerarchia vaticana, per  il blitz -forse su ordine del suo capo comunista  Papa Bergoglio-  nel togliere i sigilli ( pur con un debito di oltre trecentomila euro) e ridare luce nel palazzo occupato di via Santa Croce in Gerusalemme a Roma, ha messo in moto la gran parte dei cattolici di tutto il mondo che adesso sanno  e hanno preso coscienza ancor più da che gente  e da che gerarchia  in Vaticano sono governati. Pensate un po’, questo elettricista che ha pensato di poter fare miglior vita […]

  

I sette Savi di Fausto Melotti. La magia di un capolavoro che ritorna in mostra all’ Aeroporto di Milano Malpensa.

06_7405_2204_4903_80sette01_3102_30

A sei anni di distanza, torna alla Porta di Milano, il gruppo di sette sculture in pietra realizzato dall’artista trentino nel 1961, prima della sua definitiva collocazione. Milano, aprile 2019 – SEA, in collaborazione con il Comune di Milano, presenta a  La Porta di Milano all’aeroporto di Milano Malpensa, dal 16 maggio 2019 al 29 febbraio 2020, La magia di un ritorno, una mostra che propone tutte le sette sculture in pietra de I Sette Savi, realizzate da Fausto Melotti nel 1961. Il gruppo scultoreo torna dunque a Malpensa, con un nuovo allestimento progettato da Michele De Lucchi, a sei anni di distanza della rassegna che, […]

  

Helen Frankenthaler.Pittura/Panorama, 1952–1992 a Palazzo Grimani in Santa Formosa a Venezia in occasione della Biennale di Venezia 2019.

154774-004-3DB00596Gagosian-18-03-03-590x34288101-unnamedF3D71660-8310-4E0F-AB19-74AA78128FCB-590x496palazzo grimani venice74530_unnamed(2) (1200x491)-696x3851D96720A-7233-48D2-8DAC-AAD40506116E-590x4723E5CDA4D-4D5F-437D-B968-BC3ED0AC65C3-e1552516599968-441x5901960-Italian-Beach-1024x84237594D9E-86C2-4FAB-B5B9-D939A5A02E18-590x441992CA812-AEE7-4719-9E0C-FC3666A95F89-590x470

La Helen Frankenthaler Foundation e Venetian Heritage hanno costruito per la 58ma Biennale di Venezia 2019 dandone  ampio e documentato  risalto   la mostra PITTURA/PANORAMA. Paintings by Helen Frankenthaler, 1952–1992, esposizione di dipinti di Helen Frankenthaler provenienti dalla collezione della fondazione a lei intitolata. L’opera della  Frankenthaler torna così a Venezia dopo l’apparizione nel padiglione degli Stati Uniti della 33a Biennale di Venezia, nel 1966, attraverso una mostra monografica di quattordici quadri che offriranno una panoramica su quarant’anni di carriera dell’artista. L’esposizione si concentrerà sulla relazione tra i concetti di pittura e panorama elaborati da Frankenthaler attraverso l’interazione tra lavori che sembrano esser stati dipinti su cavalletto, seppur realizzati stendendo la tela […]

  

Al via “ARENAPO-ARTE” 2019. Un singolare progetto pilota di disseminazione dell’arte sul territorio lombardo.

e05e1641-8767-419f-a74f-0c3d044b2149cavaliere a bassa2018_nicolasalvatore_10pantico a bassaguzzetti a bassacella a bassa

Il Progetto che ha per titolo “ARENAPO-ARTE”  è giunto  quest’anno 2019 alla sua quarta edizione. Un evento magistrale cui dovrebbero guardare mille altri territori, per vivacizzare con l’arte e la cultura ambienti del Nord e Sud Italia. Ebbene tutto ebbe inizio nel 2016. Qui il Comune di Arena Po aveva messo in piedi  la personale dell’artista  Gaetano Grillo, illustre professore dell’Accademia di Belle Arti di Brera e già Direttore del Dipartimento di Pittura. E’ stato proprio Gaetano Grillo che nella cittadina dell’oltrepo pavese ha una bellissima residenza di lavoro, ad aver  promosso  per passione l’arte ad Arena Po,  divenuto un […]

  

Renate Bertlmann e il Padiglione Austria alla 58ma Biennale di Venezia 2019. E’ il trionfo della sessualità.

Felicitas-Thun-Hohenstein-Renate-Bertlmann-Gernot-Blumel.-Photo-Renate-AignerMamas-Darling11.-Renate-Bertlmann_Corpus-Impudicum-Arte-Domitum_1984-copyrenate-bertlmann-945148download-1

E’ la  prima donna a rappresentare l’Austria nella storia della Biennale di Venezia, Renate Bertlmann (Vienna 1943) settantacinquenne, artista femminista d’avanguardia, che da oltre mezzo secolo indaga il ruolo sociale di genere, sesso e spiritualità da una prospettiva per l’appunto femminista. Basti pensare alla sua criticità radicale, con la volontà di marcarsi  su un percorso pericolosissimo e l’assunzione  anche dei rischi per via dei suoi lavori rivoluzionari, ironici e regolarmente banditi da musei e istituzioni fin dagli anni 70. Il padiglione austriaco è stato curato da Felicitas Thun-Hohenstein. Occorre sapere che durante la carriera, lunga 50 anni, la Bertlmann ha affrontato argomenti come […]

  

Gunther Forg a Venezia per la 58ma Biennale di Venezia. A Palazzo Contarini Polignac in mostra uno dei più significativi artisti tedeschi della generazione del secondo dopoguerra, tra astrazione e espressionismo.

Screenshot-91E836DE3E-9E52-48D3-9FAF-1225D994B55A-960x45060035541_2699167410154007_6570638271628443648_n-1-443x59090413-FORG-96381-hires_12DB9E6E-7418-4BF5-BB12-1BEC57505824-1024x86859706298_2728418763839088_3176713929887842304_n-443x5903BE9E6B5-AB16-4CC5-9B61-08C8EBA17F82-684x102459786260_393407761501535_6587158158957871104_n-443x590

Il Dallas Museum of Art (DMA)  presenta la mostra di Günther Förg (1952-2013), che è stata  ospitata nello storico Palazzo Contarini Polignac a Venezia durante la Biennale Arte 2019, ed  aperta fino al 23 agosto 2019. Evento Collaterale ufficiale della 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Förg in Venice fa seguito a Günther Förg: a Fragile Beauty, la prima mostra americana in oltre trent’anni dedicata all’artista, organizzata nel 2018 dal Dallas Museum of Art in collaborazione con lo Stedelijk Museum di Amsterdam. Realizzata in stretta cooperazione con l’Estate di Günther Förg, Förg in Venice mette in mostra oltre […]

  

Luciano Fagnola e le copertine d’autore. A Torino una mostra a Palazzo Madama con libri che si rivestono d’arte. L’eccellenza nella legatoria.

luciano-fagnola-artigiano-legatoria-restauro-libri-torino01._spaghettiindex.jpguua7e564919fda33d58430f8cca6a01546umberto-eco-il-nome-della-rosa-luciano-fagnola-029dae64d5fdd196a90a5718fedc0f90769dae64d5fdd196a90a5718fedc0f9076

Palazzo Madama a Torino presenta fino al 30 settembre 2019 una piccola mostra dedicata ai capolavori realizzati da un legatore torinese contemporaneo: Luciano Fagnola. Un maestro artigiano che negli ultimi vent’anni ha sperimentato tecniche sempre diverse per decorare le copertine di celebri libri d’autore, editati da stampatori d’eccellenza come Alberto Tallone. Le legature sono “lavorate” con intarsi policromi in pelle, impressioni a secco e a sbalzo, mosaici policromi con decori in china colorata o ad acrilico e persino decorazioni con elementi metallici. Tutte le opere in mostra provengono dalla raccolta del collezionista torinese Livio Ambrogio, che ha voluto condividere i […]

  

Tony Cragg a Boboli sotto il cielo di Firenze. In mostra le opere dell’ inglese, uno dei più noti e acclamati esponenti della scultura contemporanea.

90639-Fig_1aFig._9-6579-1920-1080-95tony_cragg_boboli_firenze_5img_4346-e1557008697779Tony-Cragg-Caldera-2008.-Bronze-480-x-372-x-342cm.-Courtesy-the-artist.-Photo-Michael-Richter-3Tony-Cragg-2a-300x222

Geysers di acciaio brillante si stagliano contro il cielo di Firenze, dalla ghiaia e tra le siepi spuntano stalagmiti di bronzo di apparenza preistorica e giganteschi fiori di resina, steli colossali e candidissimi, eruzioni collinari e forme ellittiche, intrecci colossali di immaginarie foreste fossili, colate di metallo che sussultano, si torcono e si ripiegano, colte nell’ultima fase molle prima di rapprendersi: le sculture monumentali di Tony Cragg propongono un dialogo inaspettato, tra associazioni e dissonanze, con l’ordinata natura del Giardino di Boboli e con il panorama della città, tra il loro tessuto storico stratificatissimo, fragile e organizzato e la forza primordiale […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019