E’ l’inizio della fine per l’Italia e l’Europa. Parola del Patriarc Kirill, perché i segni di cui parla Giovanni nell’Apocalisse sono sotto gli occhi di tutti.

Kirill-300x200sedevacante-300x1531494523366-1494523273-omnrm-20170511165755-230609881494523366-1494523274-omnrm-20170511104040-23056530

E’ l’inizio della fine per l’Italia e l’Europa. Parola del Patriarca Kirill, perché i segni di cui parla Giovanni nell’Apocalisse sono sotto gli occhi di tutti. Solo i ciechi non li vedono. A parlare così è il Patriarca ortodosso  Kirill, eminenza santa, concreta, culturalmente attenta  e sensibile verso la storia,   che ha pensato di lanciare un messaggio a tutta l’Europa, in primis all’Italia.     In un discorso pubblico  di pochi giorni fa il Patriarca russo  Kirill  ha detto che i segni del Libro dell’Apocalisse sono ormai evidenti; non solo, perché  ha anche chiesto ai politici, agli artisti, agli scienziati […]

  

Il Presepe 2017 in Piazza San Pietro a Roma. E’ il segno vero, insieme alla Croce, dell’Occidente Cristiano.

RV22129_ArticoloxnatalePresepeAlberoPiazzaSanPietro9dic2016_0632_resize-755x491.jpg.pagespeed.ic.L_qD3acnMFvaticano-natale-presepe-20171025121408

Fin da bambini siamo cresciuti con la visione del presepe che, voluto per la prima volta da San Francesco a Greccio, ha ricordato e ricorda ogni anno la nascita di Cristo. E’ con Cristo che è cambiata la storia dell’umanità, lo si voglia o no. Il Presepe fa parte della cultura dell’Occidente e segna in pieno l’inizio della Cristianità. E’ tradizione che verso la fine di novembre si incominci a pensare a questa nobile radicata tradizione. E come ogni anno anche in Piazza  San Pietro, in Vaticano, ritroveremo il Presepe 2017.   L’inaugurazione del Presepe e dell’illuminazione dell’albero di Natale in […]

  

“L’arte è libertà”. Enrico Baj in mostra alla Fondazione Marconi di Milano.

7rc6lcwk1fe03060201

A conclusione del programma espositivo 2017 la Fondazione Marconi presenta una mostra dedicata a Enrico Baj, figura di primo piano nel panorama artistico contemporaneo, ed aperta fino al 27 gennaio 2018. Erede dello spirito surreal-dadaista e sperimentatore di inedite tecniche e soluzioni stilistiche, Enrico Baj promuove nel 1951, assieme a Sergio Dangelo, il Movimento Nucleare. Nel 1953 conosce Asger Jorn con il quale fonda il Movimento Internazionale per un Bauhaus Immaginista, schierandosi contro la forzata razionalizzazione e geometrizzazione dell’arte. A partire dagli anni Cinquanta è presente sulla scena internazionale e, in particolare, espone regolarmente a Parigi. Fa il suo debutto […]

  

Lo splendore del Bianco e del Nero nelle opere di quattordici artisti internazionali. Eccellenze dell’arte contemporanea in una storica mostra al Liceo Artistico Statale di Brera a Milano.

Arturo Vermi-Diario-tecnica mista su tela di sacco-cm.47x70-1963Giancarlo Bulli-Fra un minuto e l'altro-acrilico e legno-cm.13x35x3Armando Marrocco-9 cubi vestiti di tela-acrilico su tela e supporto in legno-cm.25x28x9-2010Paolo Barrile-Scrittura-acrilico su tela-cm.20x20-1999Bruno Mangiaterra-Rosa Rosae-dittico olio su tela-cm.80x100 cadauno-2017Jorrit Tornquist-Orme-pasta e acrilico su legno-cm.20x20-1992Jorge Eduardo Eielson-Quipus bianco nero-acrilico e tela-cm.28x14x18-1993Loi di Campi-Moduli sommersi-tecnica mista-cm.100x100x6,5-2017I paesaggi dell'Anima no.1 43x18x24cm bronzo patinato nero 2013100_0807ATT0 (2)???????????????????????????????15DSC0622Loi di Campi-Moduli sommersi-tecnica mista-cm-100x100x10-2017100_0817

Dopo il blu e il rosso, prosegue il percorso delle mostre storiche  al Liceo Artistico Statale di Brera a Milano sui “colori”. Un’analisi profonda, mirata, un’analisi sui monocromi che tanta attenzione  hanno trovato da parte degli Storici dell’Arte Contemporanea negli ultimi cinquant’anni. Pensate che in concomitanza con questa  mostra al “Brera”,  la potenza visiva del bianco e del nero ha fatto mettere in piedi  dallo scorso ottobre 2017 anche  la  mostra “Monochrome: Painting in Black and White”, alla National Gallery di Londra; 700 anni di storia dell’arte raccontanti attraverso 50 opere radicali che hanno rappresentato un passaggio importante. Dipinti e […]

  

The Wall Exhibition. Il Muro tra storia, arte e multimedia, in mostra a Bologna-Palazzo Belloni.

gianni-coppola-fotografo-400x22570547-the_Wall_Fontana016-mur-jetaime-paris-editorial-use-only-bisual-studioC_4_articolo_2138434__ImageGallery__imageGalleryItem_1_image42-33000239.900x600muro-berlino

Tema forte, tema raggelante, tema di amore e odio, tema politico, tema economico, tema sociologico, tema filosofico, tema religioso, tema artistico, ecc. Aver pensato a una mostra con tale tema è stato coraggioso, oltrechè funzionale al pensiero e alla storia.  Il Muro, oggetto culturale, archetipo e superficie, è al centro della nuova mostra “the WALL” firmata da con-fine Art srl, allestita a Bologna e visitabile fino al 6 maggio 2018. Segue Bologna Experience e Dalì Experience, proseguendo un percorso che ha inaugurato un nuovo concetto di mostra: il fruitore è libero di esplorare attivamente uno spazio moltiplicato da soluzioni tecnologiche […]

  

La Croce ritrovata di Santa Maria Maggiore al Museo Civico Medioevale di Bologna. Un segno dei tempi per tutta l’Europa.

65713-Croce_Santa_Maria_Maggiore

                                                                           Mi preme sottoporvi la mostra  “La Croce ritrovata di Santa Maria Maggiore”, organizzata dai Musei Civici d’Arte Antica, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Bologna presso il Museo Civico Medievale, dedicata alla croce ritrovata nell’ottobre 2013, durante i lavori di pavimentazione del portico della chiesa di Santa Maria Maggiore. L’esposizione, curata da Massimo Medica, nasce dall’occasione di esporre per la prima volta al pubblico questo prezioso esemplare di croce viaria a seguito del restauro eseguito da Giovanni Giannelli (Laboratorio di restauro Ottorino Nonfarmale S.r.l.). L’opera rientra nella tipologia di croci poste su colonne, che venivano collocate nei punti focali della […]

  

Gaetano Cortese e “Il Palazzo sul Tiergarten – L’ Ambasciata d’Italia a Berlino”. Un prezioso volume editato nel 145° anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Germania e nel 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma.

image001image001131280px-Be_ItalianEmbassy_01amb_berlino_sm_MG_3089ambasciata_Berlin1_MG_3213_MG_1916ambasciata_Berlin2-720x500ambasciata_Berlin3_MG_3328196Berlino colore 1-44ambasciata_italiana_a_berlino54a_1507998775Berlino colore 1-441991

Gaetano Cortese  uno dei nostri ambasciatori italiani tra i più colti e preparati  e con una professionalità diplomatica  ad ampio raggio,  ha pubblicato un nuovo volume dal titolo “Il Palazzo sul Tiergarten. L’ Ambasciata d’Italia a Berlino nel 145° anniversario delle relazioni diplomatiche fra l’ Italia e la Germania e nel 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma“. Fa parte di una interessantissima collana, editata dagli Stabilimenti tipografici Carlo Colombo di Roma, che fa il punto sul patrimonio architettonico e artistico delle nostre sedi diplomatiche nel mondo, e non solo, ma luoghi anche che vivono come sedi museali in […]

  

Milano e la Mala. Storia criminale della città dalla rapina di Via Osoppo a Vallanzasca. La mostra a Milano in Palazzo Morando.

Ezio Barbieri07_23Rapina di via Osoppo12_204_9QUESTURA DI MILANO, ARRESTATI DOPO UNA RAPINA A SUPERMERCATO COMPONENTI DELLA BANDA VALLANZASCA, VALLANZASCA RENATO ANNO 197210_714_608_7ANGELO EPAMINONDA13_2Milano

L’esposizione mette in scena la storia della criminalità a Milano, tra la fine degli anni Quaranta e la metà degli anni Ottanta. La storia di una città raccontata attraverso il suo lato più nebuloso. Quarant’anni di vita che tracciano il volto tragico di una metropoli in rapida ascesa economica, in cui i fatti reali sembrano usciti dalla penna di un grande scrittore di gialli. Sono queste le suggestioni che s’incontrano nella mostra “MILANO E LA MALA. Storia criminale della città, dalla rapina di via Osoppo a Vallanzasca”, in corso  a Palazzo Morando | Costume Moda Immagine in via Sant’Andrea 6, […]

  

La sharia cancella i nudi in Turchia. Vistosa contestazione per una mostra d’arte contemporanea nell’era di Erdogan.

1615b7b1d4aa8f59209f956232dcead6Donne-nel-cortile

Il Medioevo è piombato in Turchia nell’era di Erdogan. Quella che era la Turchia laica messa in piedi da Ataturk ormai non c’è più. Ne è prova l’esposizione “La porta si apre a chi bussa” (“Kapı çalana açılır”) organizzata presso la villa del principe Abdülmecid II (sulla sponda asiatica del Bosforo), esattamente il  22 ottobre 2017, e prontamente   interrotta a causa di  una violenta irruzione.  E’ successo che nel corso della mostra, realizzata in parallelo alla 15esima Biennale di Istanbul, alcune persone siano entrate nel palazzo urlando: “è questa la laicità?”; e ancora : “il Paese è arrivato a questo […]

  

Made in America. Le mille luci di New York. Campioni dell’Espressionismo Astratto Americano in mostra alla Open Art di Prato.

01 - MADE IN AMERICA04 - MADE IN AMERICA03 - MADE IN AMERICA02 - MADE IN AMERICA

Basta muoversi, girare, visitare, per scoprire le belle mostre sull’arte contemporanea. Questa di cui adesso accennerò è una di quelle esposizioni non solo storiche ma segna un capitolo dell’arte statunitense.  La rassegna presenta una selezione di 30 opere di artisti che hanno esposto alla Martha Jackson Gallery di New York, da Paul Jenkins a Sam Francis, da James Brooks a Norman Bluhm, da Michael Goldberg a Fritz Bultman, oltre a quelle di altri importanti esponenti dell’Espressionismo Astratto americano quali John Ferren, John Grillo e Conrad Marca-Relli, e alle sculture di Beverly Pepper. Fino  al 27 gennaio 2018, la Galleria Open […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2017