Fabio Viale, scultore dell’espressione. Opere recenti dell’artista italiano nella Galleria Poggiali di Pietrasanta. Capolavori che raccontano il passato e il presente.

93675-a82bda83-d037-441e-b4b9-75cc14380af6black-fist-vialeimg-7591-copiaimg-7722-copiaimg-7607-copia-1img-7638-copia

La Galleria Poggiali di Firenze e Milano – nella sede di Pietrasanta di Via Garibaldi 8, presenta la personale Black Fist di Fabio Viale, che si estende – sempre a Pietrasanta – nella sede della Galleria dell’Ex Fonderia Luigi Tommasi. Presente al Padiglione Venezia della Biennale 2019 con 13 monumentali opere in marmo e pigmenti, Fabio Viale (Cuneo, 1975) espone a Pietrasanta tre lavori appositamente concepiti per lo spazio della Project room di via Garibaldi 8, due dei quali realizzati per la prima volta: Kouros (alto circa 90 centimetri), l’epidermide di un busto in plastica torsione in marmo bianco con tatuaggi in […]

  

“Ai nati oggi”. Alberto Garutti e l’ambizioso progetto di arte pubblica a Roma. Un’ installazione narrativa che fa pulsare la città.

ai-nati-oggi-RomaAlbertoGarutti-524x420Raggi_Melandri_Garutti-630x420garutti8-696x392Garutti_AiNatiOggi-280x420

I lampioni di Piazza del Popolo sono collegati con il reparto di maternità del Policlinico Agostino Gemelli. Ogni volta che la luce pulserà vorrà dire che è nato un bambino. Quest’opera è dedicata a lui e ai nati oggi in questa città”. Progetto a cura di Hou Hanru e Monia Trombetta.  In collaborazione con Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Promosso da Roma Capitale Con il supporto di Acea e Areti. Roma, Piazza del Popolo | dal 2 luglio 2019. Roma luglio 2019. Si intitola Ai nati oggi l’ambizioso intervento di arte pubblica di Alberto Garutti che, dopo essere stato […]

  

Tracey Emin al Musée Orsay a Parigi osannata con la sua paura d’amare. Ecco l’artista che racconta l’amore, il sesso e l’erotismo, e soprattutto racconta la vita.

Tracey-Emin-Mother-press.copyright-Kulturetaten-Agency-for-Cultural-Affaris-Oslo-Municipality-696x464Emin1big.jpguuutracey-emin-the-last-thing-i-said-to-you-was-dont-leave-me-here-itracey-emin-everyone-i-slept-with-1963-1995tracey-emin-ipad-postcard-sketches-(set-of-5)tracey-emin-everyone-i-slept-with-1963-1995-dettagliotracey-emin--she-lay-deep-down-beneath-the-sea-tracey-emin-my-bed

                                                                                                                                                 Il disegno è al centro della pratica di Tracey Emin. Per questa prima mostra in una grande istituzione francese, al Musèe d’Orsay  di Parigi,  l’artista britannica ha scelto alcuni disegni della collezione del Museo d’Orsay raramente presentati al pubblico per farli dialogare con le proprie opere.Un evento visitabile fino al 29 settembre 2019.  I disegni realizzati in scala e con mezzi diversi sono riuniti dall’artista per esprimere la nostra ansia di esseri umani quando ci troviamo di fronte a questo aspetto così difficile eppure essenziale della nostra vita: amare. Amare, umani, animali, oggetti, in un’esperienza estesa della nostra umanità. […]

  

Nicola Salvatore, intellettuale e artista fra i più acclamati internazionalmente, porta l’archetipo della balena, motore della sua ricerca, in una mostra antologica al Museo Arcos di Benevento.

allestimento museo ARCOS 4Nicola Salvatore - Non in bianco e nero, ma a colori - Bronzo e ferro smaltato - 180 x 85 x 37 cm -2012(1)???Screenshot_20190701_092918_com.android.gallery3dAllestimento Museo ARCOS 5 0190702_141705Nicola Salvatore - La danza del nero e dell'oro   tecnica mista su tessuto   147 x 492 cm 2005 -2 - pub (cat. 145)(1)

Riflettori puntati  sulla figura di Nicola Salvatore, artista  tra i  più vitali e significativi dell’arte italiana degli ultimi vent’anni. Oggi è uno degli acclamati dalla cultura e dal mercato dell’arte, non perché appartiene alle scuderie del facile e dell’arte appetibile, ma perché in sintonia con l’arte internazionale che vive di mitologia e sociale.  Osannato, soprattutto, perché  un outsider. Ha insegnato per anni nella storica Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, e  nella famosa Aula 8 tutti ricordano le sue lezioni  e il progetto didattico che era “Trattoria da Salvatore”,  dove l’artista coniugava vita e made in Italy, cucina […]

  

Liam Gillick campione della videoarte, nella prima retrospettiva dedicata ai suoi film, in mostra al Museo Madre di Napoli.

liam-gillick.jpg!Portraitliam-gillick_2madre-napoli_liam-gillick_2019_GILLICK_def_red-1000x1499lg641_4Gillick-640x427

La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee presenta la prima mostra retrospettiva dedicata esclusivamente ai film di Liam Gillick (Aylesbury, UK, 1964), uno dei più importanti artisti contemporanei a livello internazionale. In piedi in cima a un edificio: Film 2008-2019, a cura di Alberto Salvadori e Andrea Viliani, per la prima volta approfondisce la produzione video-filmica di Gillick in un allestimento site-specific concepito dall’artista appositamente per la mostra al museo Madre. A partire dai primi anni Novanta, Gillick ha prodotto opere che includono l’installazione, la scultura, l’intervento testuale, il video, il suono e l’animazione digitale, e che si sostanziano nella relazione […]

  

Lucio Fontana principe della spazialità. Ceramiche e superfici in oro in mostra alla Galleria Borghese di Roma.

20190520_174905-1-629x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_19-280x420 (2)LUCIO FONTANA_TERRA E ORO-LUCIO FONTANA_EARTH AND GOLD_Installation view_18-k04D-U3120618036616mhC-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x44320190520_172848-499x42020190520_174223-560x42020190520_174105-651x42020190520_172809-262x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_15-630x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_17-630x420

A Roma, alla Galleria Borghese,  è stata inaugurata la mostra “Lucio Fontana. Terra e oro” (visitabile fino al 28 luglio 2019),  curata da Anna Coliva, che pone l’attenzione su due precisi ambiti della produzione dell’artista: i Concetti Spaziali in oro e le Crocifissioni in ceramica. “Fontana – ha chiarito la curatrice – è  il primo artista italiano del Novecento esposto nel Museo dopo le rassegne dedicate a grandi figure internazionali quali Bacon, Giacometti, Picasso”. Sono presentate in mostra  circa cinquanta opere fra dipinti a olio in oro e ceramiche, realizzate principalmente negli  storici anni Cinquanta e Sessanta. L’esposizione  si inquadra all’interno […]

  

Il Baritono Giuseppe Zecchillo e il lascito al Conservatorio Musicale Verdi di Milano. Una cerimonia lo celebra come una delle figure che hanno fatto grande Milano.

mdelapide3-1-copiaPresicci, Zecchillo, il tenore TaliaviniZecchillo al Circolo della Stampazecchillo-quadro-rosso

E’ già qualche tempo che il baritono Giuseppe Zecchillo è mancato, figura significativa della Scala di Milano e non solo, e artefice dell’intera vita breriana spesa tra il suo studio in Via Fiori Chiari, il Bar Giamaica e i ristoranti del quartiere ad iniziare dal Rigolo. L’ho avuto amico fra i più cari, per la sua preparazione musicale, la sua schiettezza e la sua passione per l’arte.  Ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo con la sua voce,  e proprio a motivo del suo lavoro che amava con fede infinita, è di ieri la cerimonia di consegna del Lascito […]

  

Paola Pivi. World record al MAXXI Museo Nazionale delle arti del XXI secolo a Roma.

00c_PaolaPivialMAXXi_fotoCeciliaFiorenza-14418-800-600-8002a_MAXXI_PaolaPivi_ShareButItsNotFair-14420-800-600-8000a_MAXXI_PaolaPivi_ExhibitionView_ph_AttilioMaranzano-14417-800-600-8089757-00b_MAXXI_PaolaPivi_WorldRecord-atMAXXI_ph_AttilioMaranzano01b_MAXXI_PaolaPivi_WorldRecord-14419-800-600-80

E’ la mostra di una delle più significative artiste del momento, ovvero della contemporaneità. Paola Pivi è artista del presente e canta e decanta l’esistenza. Vediamo la mostra.  Una gigantesca distesa di materassi che copre più di cento metri quadrati, sovrastata da un’altra, identica ma capovolta, per creare un antro ovattato, uno spazio sottile di gioco o meditazione in cui il pubblico è invitato ad arrampicarsi ed entrare. All’ingresso, sospesa sopra le teste del pubblico una fitta trama di cuscini annodati su se stessi e colorati di giallo e rosso. Fragranze intense che si diffondono nell’aria dalle sculture di minuscoli […]

  

Armando Marrocco e la città immaginaria come città ideale alla Galleria Spaziobianco di Torino.

72966_marrocco la città immaginaria 77 ritagliataT (20) copia 5 (1200x1103)-696x385IMG20190208132945798_560armando_marrocco

Tutto l’itinerario artistico di Armando Marrocco si lega anzitutto al mondo nella sua costitutiva formazione e dunque anche alla filosofia che intacca lo spazio e il tempo, e poi al mondo nel suo inter-relazionarsi con le strutture antropologiche che veicolano il vivere. Ecco perché Armando Marrocco ha trovato nel suo lavoro coniugati interessi diversi tra scultura e pittura e sorprendendo sempre per la sua capacità di destreggiarsi nel pensiero, nell’esplorare costruzioni, tradizioni, scienza e natura, ecc. Non si dimentichi che anche oggi in occasione della sua mostra alla Galleria Spaziobianco di Torino, che accoglie “Città immaginaria” visitabile fino al 1 […]

  

Dan Flavin parla con la luce e il colore. Coinvolgente la retrospettiva dell’artista americano a Milano alla Galleria Cardi.

87785-unnamed-2605-3701605-3699605-3700

La Galleria Cardi di Milano  presenta una mostra personale del leggendario artista minimalista americano Dan Flavin. La mostra è organizzata in collaborazione con l’Estate di Dan Flavin ed è accompagnata da un catalogo illustrato che include un saggio del collega  critico d’arte italiano Germano Celant. L’artista americano Dan Flavin (1933-1996) è riconosciuto a livello internazionale per le sue installazioni e opere scultoree realizzate esclusivamente con lampade fluorescenti disponibili in commercio. La mostra alla Cardi Gallery di Milano presenta quattordici opere luminose dalla fine degli anni ’60 agli anni ’90 che mostrano l’evoluzione di oltre quattro decenni delle ricerche dell’artista sulle nozioni di colore, luce e spazio scultoreo, portando il visitatore in una […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019