I Numeri e le Arti. Gli artisti e il numero tra XX e XXI secolo. La mostra al Museo Archeologico di Aosta

Il Museo Archeologico Regionale di Aosta ospita fino al 20 ottobre 2024 la mostra “Artenumero. Gli artisti e il numero tra XX e XXI secolo”, uno sguardo sul panorama dell’arte degli ultimi sessant’anni attraverso l’utilizzo del numero. L’esposizione, promossa dall’Assessorato Beni e attività culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali della Regione autonoma Valle d’Aosta, è a cura di Angela Madesani e prodotta da Nomos Edizioni. Oltre settanta opere di importanti artisti italiani e internazionali divise in cinque sezioni, in un percorso trasversale che attraversa linguaggi, tematiche, pensieri della storia in cui il numero diviene momento fondamentale di riflessione […]

  

Nell’Accademia di Brera a Milano presentato il catalogo della mostra storica “Tribute to Piero”. Illustri relatori hanno presentato la loro “lectio magistralis”.

E’ stato presentato il 10 aprile 2024 alle ore 11,00 nell’Accademia di Brera a Milano (aula 48, la stessa che fu in altra epoca di Hayez) il catalogo della mostra storica “Tribute to Piero” che ha fatto seguito alla mostra omaggio a Piero Manzoni tenuta nell’ex Studio Piero Manzoni 16 oggi Studio Zecchillo; mostra celebrativa del 60mo anniversario della morte (1963-2023) del celebre artista italiano voluta e coordinata da Prof.  Stefano Pizzi.  Illustri relatori, il Prof. Carlo Franza, il Prof. Stefano Pizzi, il Prof. Gaetano Grillo, il Prof. Fernando De Filippi, il Prof.  Sergio Nannicola e il titolare dello Studio […]

  

Le “Impronte del terzo millennio” dell’artista Tony Tedesco alla Fondazione ATM di Milano

Tre pilastri dell’arte del secondo Novecento sono stati Lucio Fontana, Piero Manzoni e Arturo Vermi; Vermi promosse un lavoro di linee, sequenze di linee, architetture del segno e del tempo (l’annologio), per segnare e disegnare il tempo che passa inesorabile. Lucio Fontana ha mirato le sue ricerche sullo spazio, sul mondo, sullo spazialismo eternandolo attraverso il taglio e il buco, basti pensare alla serie di “Concetto spaziale- La fine di Dio” del 1963, grandi ovali (ben 38) che si distinguono per i buchi, gli squarci e i tagli; dice Fontana: “Dio è invisibile, Dio è inconcepibile. Dunque, oggi un artista […]

  

Arturo Vermi nel linguaggio dei diari, del segno e del tempo. Opere scelte in mostra allo JUS Museum di Palazzo Calabritto a Napoli.

NAPOLI. Aperta presso lo JUS Museum di Napoli (Palazzo Calabritto, Via Calabritto, 20, piano nobile, scala B) la mostra “Arturo Vermi. Opere 1960-1975”, in collaborazione con l’“Archivio Arturo Vermi” di Monza. In esposizione venti opere che tracciano buona parte del percorso creativo dell’artista, dagli esperimenti informali della fine degli anni Cinquanta, sino alla conquista del segno, elemento caratterizzante delle sue opere e di quelle del “Gruppo del Cenobio”, che Arturo Vermi fonderà 1962 insieme ad Agostino Ferrari, Ugo La Pietra, Ettore Sordini e Angelo Verga, in opposizione sia alle tendenze nichilistiche e agli eccessi concettuali, sia all’invasione della cultura popartistica […]

  

Da Piero Manzoni alle ultime generazioni. Utopiche seduzioni. Dai nuovi materiali alla Recycled Art. La mostra alla Fondazione Dino Zoli a Forlì

La Fondazione Dino Zoli di Forlì presenta il progetto “CHANGES. Il cambiamento come urgenza della sostenibilità”, che intende approfondire il tema ambientale attraverso la mostra d’arte “Utopiche seduzioni. Dai nuovi materiali alla Recycled Art. Da Piero Manzoni alle ultime generazioni” e una serie di talk ad ingresso gratuito, secondo un approccio non solo estetico, ma anche etico, con riferimenti al mondo della ricerca, della scienza, della tecnologia, della storia, della filosofia e della sociologia. Prestiti importanti, opere provenienti dalla collezione permanente della Fondazione Dino Zoli e un attento monitoraggio della ricerca artistica contemporanea condurranno il visitatore attraverso cinquant’anni di riflessioni, animate da diverse sensibilità e principi estetici, […]

  

Luca Scacchi Gracco celebre mercante d’arte, artista e avventuriero, nel decennale della morte, ricordato al Mart di Rovereto

Figlio di un’importante famiglia della borghesia comasca, dai primi anni Cinquanta Luca Scacchi Gracco inizia un’inarrestabile carriera di viaggiatore e avventuriero che lo porta a conoscere l’arte europea, ma anche a scoprire le terre del Medioriente e dell’Africa. Fare la spola tra l’Italia e il mondo lo rende un fine conoscitore dell’arte popolare e gli consente di promuovere nel nostro paese alcuni tra i più importanti artisti europei. Parallelamente si impegna nell’attività di pittore, guardando inizialmente alle ricerche informali del secondo dopoguerra e divenendo, ben presto, un originale interprete dell’arte astratta. La mostra che il Mart di Rovereto dedica fino al 3 marzo 2024 […]

  

Reversing the Eye. Fotografia, film e video negli anni dell’arte povera alla Triennale di Milano

Triennale Milano presenta  fino al 3 settembre 2023  in collaborazione con Jeu de Paume e LE BAL, due tra le più rilevanti istituzioni internazionali che si occupano di immagine – la mostra Reversing the Eye. Fotografia, film e video negli anni dell’arte povera, a cura di Quentin Bajac, Direttore di Jeu de Paume, Diane Dufour, Direttrice di LE BAL, Giuliano Sergio, curatore indipendente, e Lorenza Bravetta, curatrice per fotografia, cinema e new media di Triennale Milano. Presentata nelle due sedi parigine tra ottobre 2022 e gennaio 2023, l’esposizione indaga, con oltre 250 opere realizzate da 49 artisti, il rapporto dell’arte povera e di alcune avanguardie presenti […]

  

Food Age. Food as Influencer. Il cibo e l’arte in mostra alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma  ha inaugurato la mostra Food Age. Food as Influencer, a cura di Martí Guixé e Inga Knölke, allestita fino all’11 giugno 2023. Elemento quotidiano ed effimero, il cibo è paradossalmente l’oggetto con cui abbiamo maggiormente a che fare durante la nostra esistenza. Con la mostra Food Age. Food as Influencer, Martí Guixé e Inga Knölke lo mettono in scena e, attraverso una lettura subliminale, lo mostrano al pubblico da un punto di vista inedito. Togliendo al cibo la sua commestibilità e trasfigurandolo – attraverso l’arte, l’artigianato e il design – nell’oggetto di una rappresentazione pubblica […]

  

Omaggio a Piero Manzoni nel sessantesimo della morte. Una mostra a Milano nell’Ex-Studio, Tribute To Piero. 6 febbraio 1963 / 2023

Un tributo, un omaggio all’artista che argomentò nell’arte la vita, i palpiti dell’esistenza. Parliamo di Piero Manzoni, per molti il nome è inesistente, per altri come i collezionisti, gli studiosi e gli Storici dell’Arte Contemporanea un nome di altissimo valore. La firma di Piero Manzoni, la merda di Piero Manzoni, le sculture viventi di Piero Manzoni, le linee di Piero Manzoni, i Corpi d’Aria di Piero Manzoni, il Fiato d’Artista di Piero Manzoni, la Base magica di Piero Manzoni, le sculture da mangiare di Piero Manzoni, le Opere vive di Piero Manzoni. Vivo con ammirazione il “Tributo to Piero”, in […]

  

A giorni l’Asta Il Ponte per l’Arte Moderna e Contemporanea. Un appuntamento atteso dai collezionisti.

Attesa con fibrillazione la tornata autunnale 2022 dell’Asta Il Ponte Arte Moderna e Contemporanea. Il mercato dell’arte conta i giorni alla rovescia, meno sedici, meno quindici, meno quattordici, ecc. Non c’è solo la visita d’obbligo alla mostra da capogiro con le opere esposte che a giorni verranno battute. Si fa già il punto su cosa comprare. E’ l’evento principe del mercato dell’arte. Il 29 e 30 novembre 2022 torna l’atteso appuntamento con l’Arte moderna e contemporanea del Ponte Casa d’Aste, con un catalogo sempre animato da proposte di opere storiche di artisti nazionali e internazionali e con stime di partenza […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2024
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>