Il colore assoluto di Claudio Verna.Da Cardi Gallery a Milano uno dei maestri della Pittura Analitica.

20160226_125923_52C13354IMG_050770260_invito VERNA MILANO (1200x1200)-696x385unnamed(50)IMG_0556IMG_0474-590x332

La Pittura Analitica degli anni Settanta vive oggi un   rinnovato interesse da parte sia della critica che del mercato. Una spinta forte che ha lasciato traccia  ormai da  un decennio e muove anche il mercato internazionale. Il gruppo raccoglie i nomi di Luciano Bartolini, Carlo Battaglia, Enzo Cacciola, Paolo Cotani, Giorgio Griffa, Marco Gastini, Paolo Masi, Claudio Olivieri, Claudio Verna, Elio Marchegiani, Vittorio Matino, Carmengloria Morales, Pino Pinelli, Riccardo Guarnieri, Gianfranco Zappettini e i precursori Rodolfo Aricò e Mario Nigro.  Ora dopo la mostra retrospettiva che la Cardi Gallery di Londra ha dedicato a Claudio Verna (Guardiagrele, 1937) dal 24 […]

  

L’occhio filosofico. Una quadreria di nomi dell’arte più all’avanguardia in mostra allo Studio A Arte Invernizzi di Milano.

01_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi04_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi06_Occhio filosofico 2018_A arte InvernizziATT105_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi03_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi02_Occhio filosofico 2018_A arte Invernizzi

Vede e analizza meglio l’arte l’occhio dello Storico dell’Arte contemporanea, o l’occhio del poeta, o l’occhio  del critico d’arte,  o l’occhio del filosofo? Per la grande lezione che mi porto dietro da decenni e dalla illustre Scuola di Giulio Carlo Argan da cui provengo, rispondo che è meglio l’occhio  dello Storico dell’Arte e soprattutto quello di grande esperienza. Spesse volte nei testi dei filosofi puri ho trovato un giro di parole che non dicono nulla, e dunque testi che non aprono e segnano percorsi  d’arte. Dicono, ma non so cosa, come quel filosofo che ci parlò a suo tempo  di […]

  

BORSINO DELL’ARTE 2016. I primi dieci artisti al top nel secondo semestre 2016. Investimento sicuro, storia e bellezza.

Burri-Sacco-e-Rosso_10.02-520x590piero_manzoni_merda_d_artista_d5584257hschifano-1-330x639images81DTJSPIcastellani3146_-_MODULI_SOMMERSI_ROSSI_cm_60x60x10_-2016MODULI_SOMMERSI_132_cm_70_x_70_x10__2016Il giallo si fonde nel grigio, cm 95 x 120, 2013Situazione di luce più accentuata, cm 95 x 120, 2013Verticalità di luci, cm 95 x 120, 2011mimmo-rotella-omaggio-a-marilyn_pag.22_1luciofontanaretrospettiva_cosebelle_01images aricò

Ultimo mese dell’anno 2016, è tempo di riscontri certi anche nel mondo dell’arte ed è quindi opportuno fare un bilancio sommario delle vendite, delle proposte  e degli artisti che maggiormente  tirano sul mercato italiano e internazionale. D’altronde i nostri risultati poggiano su quanto è stato proposto e venduto nelle aste del secondo semestre 2016. Basti pensare che  il 6 dicembre Il Ponte Casa d’aste di Milano ha raggiunto nell’asta di arte moderna e contemporanea  un fatturato di 5.450.000 euro, con il 91% dei lotti venduti e il 130% del venduto sul valore,  lasciando vedere  la qualità delle opere, le firme […]

  

BORSINO DELL’ARTE 2016. I primi dieci artisti al top nel primo semestre 2016. Investimento sicuro, storia e bellezza.

TF10388-690x460marrocco blueindex23Balcone_con_Al-Gher_Light_©_Firenze_copiamimmo-rotella-omaggio-a-marilyn_pag.22_1luciofontanaretrospettiva_cosebelle_01Rodolfo-Aricò-visuale-della-stanzacastellani3index12974352_1294142603935148_3509453630454236146_nIMG_6617-e1474229725270pistoletto3IMG_6271-e1474229897173

Una mappatura vera e completa sull’andamento dell’arte italiana nelle aste internazionali da gennaio a giugno 2016, lascia leggere un numero ristretto di artisti italiani. Certo di taluni nomi già storicizzati, non ci sono molte opere in circolazione, ma  va anche detto che   per autori  come  Lucio Fontana, Piero Manzoni, Alighiero Boetti o Michelangelo Pistoletto non c’è stata una movimentazione di rilievo come nei mesi trascorsi. Intanto  da gennaio a giugno si sono avuti alcune performance  significative  come il nuovo record d’asta di Alberto Burri che, per la prima volta, ha superato i 10 milioni di euro (diritti esclusi) il 10 […]

  

La Pop italiana protagonista dell’asta di Finarte. Aggiudicato il 76% dei lotti per un valore complessivo di 1,2 milioni di euro.

097e5860-1b1d-4125-9fa6-8e31b4229dd7e2efa5ca-10aa-466f-9c66-ba6356452c437d26e733-b822-4d93-ab72-38d953a995b0??????????????????????????????????????????e8769318-4a7b-4200-aeca-5f8e1bacb980e451fa64-4f12-4693-943e-66d375b6a77e

Si sono  aperte  con un bilancio più che positivo le aste primaverili di Finarte, che proprio nel  maggio 2016 alla Permanente di Milano ha battuto la vendita di Arte Moderna e Contemporanea. Aggiudicato il 76% dei lotti, per un valore complessivo di circa 1,2 milioni di euro, con protagoniste in particolare le opere della Pop art italiana.   Mario Schifano, Tano Festa e Giosetta Fioroni sono stati gli artisti che hanno realizzato i risultati più interessanti, raddoppiando e a volte triplicando le stime massime iniziali, con rilanci dal ritmo vertiginoso. Come Water lilies (1982) di Mario Schifano, aggiudicato a 42.000 […]

  

BORSINO DELL’ARTE 2015. I primi dieci artisti al top nel secondo semestre 2015. Investimento sicuro, storia e bellezza.

castellani3luciofontanaretrospettiva_cosebelle_01pistoletto3Rodolfo-Aricò-visuale-della-stanzaindex45Senza titolo-3sala-1-b2-MangiaterraAttachment-1-2index32

BORSINO DELL’ARTE 2015. Vi presento i  primi dieci artisti al top nel secondo semestre 2015. Investimento sicuro, storia e bellezza. La legislazione italiana in un certo senso favorisce il collezionista d’arte, l’investitore privato, perché sui guadagni derivanti dalla compravendita di proprie opere d’arte , non è prevista nessuna tassazione e il possesso delle opere non va denunciato nella dichiarazione dei redditi. Il che vuol dire poterne trarre un profitto senza dover nulla all’erario. Non è poco. Ma ai fini fiscali il collezionista rimane un “privato” fino a che la compravendita non assume i connotati dell’imprenditoria organizzata, ossia non abbia il […]

  

Pino Pinelli, pilastro e nobiluomo della Pittura Analitica. Alla Galleria Depart di Milano un’antologica di grande rilievo mette in risalto il percorso e la storica figura.

FF11_big-590x393exibartsegnala2015317153727pino-pinelli-antologia-rossa-0_109162-kK9H--400x320@Milanorev146556(1)

Dal 1968 quel nobiluomo di Pino Pinelli occupa uno spazio importante in quella che è stata definita la “Pittura Analitica” in Italia. Nato nel 1938 a Catania, da sempre a Milano, è un altro dei pilastri dell’arte italiana contemporanea che stanno avendo oggi nuova attenzione, dalle aste internazionali ai musei. Ora per scoprire o riscoprire il lavoro di questa figura singolarissima, alla Galleria Dep Art di Milano, è aperta una importante mostra retrospettiva con opere dagli anni ’70 ad oggi: dai primi monocromi che indagano lo “stato ansioso” della pittura fino alla “rottura del quadro” e le conseguenti “disseminazioni”, in […]

  

I più bei nomi dell’Arte Fiera a Bologna (39esima edizione). Nomi sicuri e da collezionare.

Un bel traguardo quello della 39 esima edizione di Arte Fiera a Bologna, ma soprattutto termometro di cosa tira nell’arte in Italia, delle gallerie e dei nomi degli artisti più in vista. Operazione di mercato incredibile, che quest’anno -devo dirlo a chiare lettere- non ha trovato conferma nel livellamento, ma nel focus di taluni nomi e movimenti che sono apparsi vere e proprie perle. 188 espositori e oltre duemila opere. E’ il Padiglione 26 il vero fiore all’ occhiello con artisti di chiara fama che tirano anche nelle aste (e nelle gallerie) estere. I nomi? Sono quasi sempre gli stessi: […]

  

Rodolfo Aricò, maestro di chiara fama, ha svelato il mondo con forme primarie e cromatiche. Due mostre lo ricordano a Milano.

Doppia mostra personale per ricordare un artista di chiara fama come “Rodolfo Aricò. Uno sguardo senza soggezione”; e un percorso espositivo, pensato come un iter unitario che mette in relazione gli spazi della galleria A arte Invernizzi e della galleria Lorenzelli Arte di Milano, percorso che intende ripercorrere, attraverso la scelta di opere fondamentali, l’attività dell’artista a partire dalla metà degli anni Sessanta sino agli inizi degli anni Novanta. Negli spazi della galleria A arte Invernizzi sono in mostra i “Senza titolo” del 1967, opere che lasciano emergere i tratti di una riflessione che interroga le potenzialità della riduzione espressiva […]

  

“Sculture Monumentali abitano Morterone: una soglia poetica tra Natura Arte Poesia”

Il Comune di Lecco e il Comune di Morterone, in collaborazione con l’Associazione Culturale Amici di Morterone, hanno messo in piedi  la mostra “Morterone: una soglia poetica. Natura Arte Poesia”, allestita al Palazzo delle Paure dal 14 settembre al 9 novembre 2014 che ripercorre l’attività svolta dall’Associazione Culturale Amici di Morterone a partire dal 1986. Questa mostra vuole  testimoniare come Morterone, piccolo comune sito ai piedi del versante orientale del monte Resegone, sia divenuto un centro internazionale di poesia e arte grazie al progetto di Carlo Invernizzi avvocato e poeta prima che amante e collezionista d’arte e alla sua concezione […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019